E’ presto per dire se la cura Ranieri stia funzionando, è presto dire che lui sia la salvezza necessaria. Forse affermare che chiunque al posto suo avrebbe risolto, perchè forse solo il Gasp non vedeva il problema, è troppo? Io però credo sia proprio così. 

Le prime impressione di un nuovo allenatore che porta risultati è normale siano entusiasmanti, siamo partiti con il piede sbagliato, siamo in ricerca di motivazione e voglia di vincere nella speranza di rivedere a breve l’inter che tutti ben ricordano affamata di gol e malata gravemente di vittoria.

Due partite, due vittorie: Ranieri ha iniziato con il piglio giusto, mi pare. L’Inter si presenta, malgrado alcune sbavature, in una condizione fisica accettabile, sono apparsi rinvigoriti e più inquadrati. Se ogni partita è una storia da raccontare, quella di ieri sera contro il CSKA Mosca per i nerazzurri era di vitale importanza europea. E, infatti, il nostro presidente Massimo Moratti, ai microfoni di Rai Sport, sottolinea: “Abbiamo visto una squadra con carattere, è la dimostrazione che ha voglia di riprendersi”. Dopo i primi tre punti in campionato, arriva dal centro esatto della Russia la vittoria che ci rilancia nella classifica del gruppo B. Ancora Moratti: “Ho visto, oltre al carattere, un buon gioco. Per lunghi tratti. E sono contento per il gol di Zarate. Bene così, quindi”.

Allora, chiedono al presidente, per rivedere l’Inter che fa l’Inter bastava rimettere gli uomini (anche diversi) nello spartito delle vittorie (4-4-2; 4-3-1-2; 4-2-3-1)? Tale domanda  è presente in un comunicato stampa sul sito dell’Inter e io mi permetto di completarla. Quindi era proprio necessario porre al vertice della panchina un mister che non ha mai fatto il tifo per noi, ma che anzi è ben ricordato da tutti per esser stato di peso e sgradevole in passato nei nostri confronti?

Ranieri in sette giorni ci ha rimesso a galla, ridando convinzione al gruppo. C’è ancora da lavorare, ma ci sono buoni auspici. Già Sabato sera contro il Napoli si saprà qualcosa di più. Io ricomincio a credere nei ragazzi, pronti di nuovi a dimostrare i campioni che sono, ma rimango dubbiosa sul mister, scelta del mio presidente che non condivido e che a parer mio non era indispensabile da farsi. Un cambio sì, scossone auspicabile quando si è in difficoltà, ma non in questa direzione.

Interfans.org è la community dei tifosi dell'Inter. Ogni giorno centinaia di neroazzurri si incontrato sul nostro forum e si informano sulle notizie neroazzurre