Marco Verratti non sta vivendo il periodo più sereno del mondo con la maglia del Paris Saint-Germain. La sostituzione nel corso de ‘Le Classique’ tra Paris e Olimpique Marsiglia ha fatto rumore, sia per la sua rabbia (guarda video) sia per le parole del tecnico Emery. Qualcosa non sta funzionando, e in molti pensano che il talento azzurro possa cominciare a pensare ad un futuro altrove. Non pesano solo i problemi sul campo, ma anche le critiche che la stampa francese gli sta riservando contro: «Se vuole andarsene, faccia pure», questa la frase più comune.

Rimane intatto il feeling con i tifosi e con i massimi dirigenti parigini (Verratti è un pupillo del presidente Nasser Al-Khelaifi e i sostenitori parigini continuano a considerarlo un re del pallone), mentre quello con gli osservatori (ingenerosi) e il tecnico (integralista) cominciano a vacillare.

Un commento alla vicenda lo ha offerto l’agente del ragazzo, Donato Di Campli, contattato telefonicamente da Tuttosport. Senza scendere troppo nel merito, per non esasperare oltremodo la situazione, ha comunque mostrato il suo disappunto: «Abbiamo un ottimo rapporto con il presidente e con il club, ma vogliamo rispetto. Marco merita rispetto. Quelle stesse persone che ora attaccano duramente Marco, fino a poco tempo fa lo esaltavano».

(Tuttosport)

----
FcInter1908.it è il sito di notizie sull'Inter. Collegati per rimanere informato sul mondo neroazzurro. Clicca per visitare fcinter1908.it