Al rientro in campo dopo la sosta natalizia, la Juventus cercherà di dimenticare in fretta la sconfitta di Doha. La finale di Supercoppa Italiana vinta dal Milan è l’ultimo ricordo bianconero del 2016. E a giudicare dalle parole di Allegri, arrabbiatissimo dopo lo sconfitta, qualche scoria la Juve se l’è portata dietro. Oggi, in conferenza stampa, il tecnico juventino non poteva che tornare sull’argomento: “Lo sfogo non c’entra con il mercato o il mio futuro, sono questioni separate. Perdere una gara del genere ci poteva anche stare, quello che mi ha fatto arrabbiare molto è stato uscire dalla partita dopo 35 minuti, giocando i restanti 85 in modo poco serio. È stata sbagliata la gestione, era un trofeo da portare a casa. I ragazzi si meritano elogi, è una squadra eccezionale che ha conquistato 100 punti nell’anno solare, come nessuna altra in Europa. Ma a Doha non abbiamo capito l’importanza della partita, quindi il mio sfogo è stato legittimo. Da domani dobbiamo riprendere il cammino per vincere lo scudetto e entrare nella leggenda. Un’occasione che difficilmente ricapiterà”.

(Gazzetta dello Sport)

FcInter1908.it è il sito di notizie sull'Inter. Collegati per rimanere informato sul mondo neroazzurro. Clicca per visitare fcinter1908.it