Intervistato nel pre partita di Inter-Southampton il direttore sportivo dell’Inter, Piero Ausilio: “Beppe Baresi nello staff come all’epoca di Mourinho? Sarebbe stata una buona idea ma il mister ha ritenuto sufficiente il suo staff, con un componente che è stato in Italia (Kreek ndr). Abbiamo piena fiducia a quelle che sono le idee del mister e dello staff che ha portato con se in Italia. Icardi? Caso chiuso, cinque anni di contratto, direi che non c’è altro da aggiungere. C’è solo da pensare a questa gara. L’Inter deve ragionare partita dopo partita, abbiamo la fortuna di giocare ogni tre giorni e venendo da situazione negative si ha la possibilità di rilanciarsi.

Vincendo questa sera sono certo che potremo dire la nostra. Difficoltà iniziali del mister? Le avrebbero trovate in molti in quelle condizioni, non solo lui che è straniero, anche un tecnico italiano avrebbe avuto difficoltà. Se ci sentiamo soli io e Zanetti? Ci piace questo. Scherzi a parte, una proprietà straniera, che vive in un altro paese, ci può stare. La società c’è, è presente, non possiamo paragonarla alla gestione Moratti ma non vuol dire che non sia una buona gestione. La multa a Icardi? Non dirò mai la cifra è una cosa seria, insieme alla multa ci sono tante altre cose, il ragazzo ha capito quello che doveva fare, già da questa sera ci auguriamo di vedere il miglior Icardi”.

----
FcInter1908.it è il sito di notizie sull'Inter. Collegati per rimanere informato sul mondo neroazzurro. Clicca per visitare fcinter1908.it