Giovanni Battistuzzi, giornalista de Il Foglio, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport 24 per parlare delle possibilità e delle prospettive di sviluppo del calcio in Cina e degli investimenti cinesi nel calcio europeo.

Queste le parole del giornalista: “Perché l’interesse della Cina nei confronti del nostro calcio? Quest’interesse ha avuto inizio nel 2013 con l’arrivo al potere di Xi Jinping. Il sogno di Xi è quello di organizzare la fase finale della Coppa del Mondo in Cina e vincerla, difficile che lo faccia in tempi brevi, ma il campionato maggiore cinese sta diventando un campionato di tutto rispetto nel mondo. Mondiali dei 2030? Più probabilmente quelli 2034 per avere una squadra competitiva. Ci sono buoni interessi, molti soldi che girano e un movimento che sta crescendo nella Super League. La Nazionale sta facendo fatica, ma ci sono buone prospettive anche perché c’è Marcello Lippi come ct. Qual è il progetto della Super League? Il progetto è farlo diventare uno dei campionati più importanti al mondo, si è registrato negli ultimi anni un aumentato di spettatori e anche di investimenti. Le 16 squadre che partecipano appartengono tutte a gruppi commerciali con una quasi infinita possibilità di spesa. La Federcalcio cinese ha annunciato che vorrebbe imporre dei paletti, ma è ancora tutto da vedere. Bisognerebbe comprendere se c’è realmente l’intenzione di regolarizzare le spese del massimo campionato e anche della ‘Serie B cinese’ che spende molto più di tanti campionati europei. Per vincere i Mondiali, comunque, la Cina deve innanzitutto avere il know-how per competere: al momento ci sono grandi tecnici, grandi strutture, ma servono grandi giocatori. Per ora si va avanti con una decisione di spesa molto grande. Forti gruppi economici in Italia? L’Inter è passata l’anno scorso al Suning Group, il Milan sta cercando di passare in mano cinese, non si quando e non si sa come, sono arrivati però già molti soldi. Gli investimenti si sono registrati non solo in Italia, ma in Europa in generale. Questo è importante perché dimostra quanto la Cina sia in salute, quanto sia ricca e come sia diventata una potenza mondiale. Paesi come la Russia hanno sempre dato molto peso allo sport, ora lo sta facendo anche la Cina che sta puntando ad uno degli sport con più seguaci al mondo. Per quale motivo vengono qui? Vengono per imparare per prima cosa, imparare come si fa a gestire una grande squadra, un grande campionato e per far crescere il proprio calcio. Vogliono però anche dare, non solo prendere. Arrivare a grandi risultati in Europa vuol dire dare un grande palcoscenico mondiale alla forza della Cina. Si tratta di un ‘do ut des’: cresce il loro calcio e, di conseguenza, anche quello italiano e, più in generale, europeo”.

(Fonte: Sky Sport 24)

----
FcInter1908.it è il sito di notizie sull'Inter. Collegati per rimanere informato sul mondo neroazzurro. Clicca per visitare fcinter1908.it