Dalle parti di Appiano Gentile si fregano le mani al pensiero di quanto siano aumentati i valori di Brozovic e Perisic, e non solo tecnicamente.

Per fare un esempio: il primo l’Inter lo finirà di pagare a giugno quando verserà nelle casse della Dinamo Zagabria altri 5 milioni dopo averne anticipati 3 al momento dell’acquisto, nel gennaio 2015. La valutazione di 8 milioni adesso è triplicata e per farlo partire Ausilio chiede 25 milioni. L’Arsenal è interessato da tempo e lo ha fatto seguire più volte nelle gare a San Siro, ma adesso alla lista dei corteggiatori si è aggiunta anche la Roma. Sarà “Brozo” il sacrificato in caso di mancata partecipazione alla Champions League?

Perisic invece sembra leggermente più al riparo da brutte sorprese. L’Inter lo ha pagato lo scorso agosto 16 milioni più due di bonus e Ivan, dopo qualche alto e basso iniziale, da febbraio in poi è “esploso” mostrando tutto il suo potenziale. Adesso sulle sue tracce c’è il Chelsea di Conte e la valutazione dell’ex Wolfsburg ha superato il tetto dei 25 milioni. Thohir, però, non intende farlo partire dopo appena 12 mesi a meno che la proposta in arrivo non sia davvero indecente.

(Corriere dello Sport)

FcInter1908.it è il sito di notizie sull'Inter. Collegati per rimanere informato sul mondo neroazzurro. Clicca per visitare fcinter1908.it