L’Inter ritrova il sorriso. Dopo un brutto primo tempo, una ripresa coraggiosa tiene in vita i nerazzurri in Europa League dopo le due sconfitte con Hapoel Beer Sheva e Sparta Praga. A decidere la sfida è un gioiello di Candreva. Il successo chiude la striscia di tre ko consecutivi, dopo le sconfitte in campionato con Roma e Cagliari. De Boer ha salvato la panchina, anche se la proprietà cinese, a prescindere dalla vittoria di ieri, era già convinta di andare avanti con l’ex tecnico dell’Ajax. Secondo quanto si legge su Il Giornale: “Non è questione di singoli, ma di complesso. De Boer più che il pilota di una Formula 1 sembra al volante di un’utilitaria che non tiene la strada. Prova a recuperare Brozovic dopo il castigo, ma il croato è tutto tranne che “epic”. Il portiere Forster è spettatore e al massimo deve guardare Icardi a inizio ripresa sparare fuori un sinistro, subito dopo un gol annullato a Rodriguez per un fallo in area. La prima volta che Santon si alza dalle sue zolle confeziona il cross che Candreva scaraventa in rete con un movimento da centravanti: girata di sinistro, un capolavoro. Il vantaggio cambia l’Inter, anche se l’espulsione di Brozovic fa soffrire i nerazzurri”.

Handanovic compie un miracolo su Van Dijk e su Austine l’Inter ritrova così la vittoria e spera ancora nel passaggio del turno di Europa League. Ora la squadra di de Boer deve ripartire anche in campionato e ad aspettarla ci sarà l’Atalanta di Gasperini.

FcInter1908.it è il sito di notizie sull'Inter. Collegati per rimanere informato sul mondo neroazzurro. Clicca per visitare fcinter1908.it