L’Inter, è un dato di fatto, non difende in maniera corretta. Dei 13 gol incassati dall’Inter, 7 sono frutto di conclusioni dall’interno dell’area di rigore. La fotografia del match di domenica è stata impietosa: la Roma ha tirato 15 volte (!) da dentro l’area nerazzurra. Essere passati in vantaggio quasi subito, ha permesso gli uomini di Spalletti di impostare il match come volevano (difesa attenta e veloci ripartenze), ma Icardi e compagni hanno comunque lasciato varchi eccessivi. Perché ciò succede? Perché la squadra non ha ancora i giusti equilibri in fase di non possesso. Quando Joao Mario si spinge in avanti e viene persa palla, spesso i nerazzurri si trovano a difendere in 5 e Medel non può sempre chiudere. Al netto di una maggiore attenzione nei passaggi in fase di costruzione (soprattutto nella propria metà campo), servirà un apporto più intenso in particolare da Perisic e Banega, i due che nei primi 45′ hanno più latitato in fase di non possesso. L’argentino si è confermato uomo da grandi partite, ma deve dare di più in fase di pressing e interdizione. Idem il croato. Altrimenti per Handanovic e per i tifosi interisti ci saranno altre serate difficili.

(Corriere dello Sport)

----
FcInter1908.it è il sito di notizie sull'Inter. Collegati per rimanere informato sul mondo neroazzurro. Clicca per visitare fcinter1908.it