Il presidente Erick Thohir ieri è sbarcato a Milano e subito ha avuto modo di incontrare i dirigenti e i suoi collaboratori per parlare di mercato soprattutto, delle strategie per la prossima stagione. A cena poi ha visto il suo socio all’Inter, Massimo Moratti. Il Corriere dello Sport in edicola stamattina ricorda che il club milanese ha due piani, quello A legato al raggiungimento di un posto in Champions League e quello B in caso di qualificazione all’Europa League. “La riunione è stata sostanzialmente programmatica, finalizzata a definire le strategie per la prossima estate, partendo dal budget a disposizione (di fatto la differenza tra quanto investire e quanto incassare con le cessioni), ma tenendo conto pure del complessivo monte ingaggi da non superare“, si legge in un articolo di Pietro Guadagno. Ovviamente senza la qualificazione in CL sarà necessario almeno cedere uno dei pezzi pregiati della squadra.

OBIETTIVI – Secondo il giornale romano, avendo preso Banega e Erkin, Ausilio sarebbe già a metà dell’opera e queste sarebbero le figure sulle quali lavorare: due terzini, uno per ciascuna fascia, un centrocampista e un esterno offensivo, specializzato nel giocare a destra.

I NOMI – Il direttore sportivo starebbe lavorando su questi nomi in particolare: “Bruno Peres (domani l’occasione per un contatto con il Torino?), Vrasljko, Zabaleta e Van der Wiel, per la difesa; Bellarabi, Candreva e Berardi (ma occhio anche al riscatto di Ljajic), per l’attacco“.

(Fonte: Corriere dello Sport)

----
FcInter1908.it è il sito di notizie sull'Inter. Collegati per rimanere informato sul mondo neroazzurro. Clicca per visitare fcinter1908.it