La partita è appena finita, il volto è stanco ma determinato, l’uomo si passa la mano in faccia lasciando scivolare le punta delle dita negli occhi, stropicciandoseli, tanto che qualcuno pensa addirittura sia un segno di commozione.
L’Inter, la sua Inter, ha appena battuto la prima della classe dopo una partita intensa e sofferta. E lo ha fatto con la rete di uno dei suoi due giocatori più combattenti: Gary Medel, il guerriero di centrocampo.

Cammina spedito verso il tunnel dello spogliatoio tra il tripudio di San Siro, mentre i suoi giocatori si abbracciano e festeggiano sotto la curva Nord. Lui invece no, cammina sempre spedito, veloce, proprio come la sua Inter.

Ha battuto la Roma e l’ha fatto nel modo più sorprendente possibile, facendo accomodare il suo centravanti titolare in panchina, insieme a Telles, Santon e Juan Jesus e ridisegnando la difesa per bloccare la fasce, rispolverando due uomini accantonati dall’inizio della stagione: Nagatomo e D’Ambrosio.
E pensare che poco prima dell’inizio della partita il pubblico sugli spalti aveva accolto la notizia della “rivoluzione manciniana” con uno certo scetticismo. Ma è pazzo? Ma perchè?

Ma Roberto Mancini non è persona che si ferma ad ascoltare, va avanti per la sua strada, con quel suo passo sicuro e deciso, effettuando scelte spesso impopolari e per questo rimanendo sempre più solo. Attaccabile e attaccato da tutti, finti giornalisti imparziali e tifosi incontentabili, lasciandolo isolato e in in balia dell’opinione pubblica.

Ma si sa i condottieri sono persone sole ma decise e che spesso per vincere una battaglia sono costretti ad andare controcorrente e contro la ragion comune, scegliendo di vincere nel modo più personale e sorprendente possibile.

“Combatti con metodi ortodossi, vinci con metodi straordinari”
(L’arte della guerra – Sun Tzu)

mosciolo
E comunque a mente fredda e soprattutto con i 3 punti in tasca devo dare merito a Mancini di aver azzeccato tutto stasera. Ottimi i terzini in copertura, meglio la manovra senza icardi.. Buono Kondo quando è entrato. Bene Brozo e Perisic. I centrali sempre perfetti. Stasera Guarin meno c****e del solito. Bene Palacio x guadagnare yempo e giocare sul filo del fuorigioco.

fast65
grandissima difesa e se nagatomo e trà i migliori vuol dire che e proprio il nostro anno

Mirkubu
Oggi un voto in più a tutti per le palle che ci hanno messo.
Mancini: voto 10.

Atem
MIgliori in campo:
Difesa tutta! Handa super, Murillo Miranda sono un muro
Perisic e Ljaicic da 8
JoJo superbo fino che è stato in campo
Benissmo Guaro pt, meno nella ripresa, cosi come Brozo
Medel ottimo
D’ambro gran agonismo
Nagatomo bello il duello tutto velocità con Salah

Male Kondo.. non mi sta convincendo
palacio ormai è un exgiocatore
Rana sv

COMUNQUE QUESTA SERA LA VITTORIA E’ DI MANCINI, POCHE BALLE!!