Dopo la pesante sconfitta di Bergamo de Boer sembra essere in bilico. Secondo il Corriere della Sera: “La dirigenza nerazzurra è rimasta delusa da quanto ha visto a Bergamo. Non ha voluto decidere a caldo, ha preso tempo, oggi analizzerà a fondo la posizione del tecnico, appeso a un filo. Il progetto non decolla, c’è una chimica che non si mescola nel giusto modo, ci sono troppe sconfitte disarmanti.”

Tempi serrati: mercoledì (giorno di Inter-Torino) dovrebbe rientrare a Milano Erick Thohir. “Che De Boer

possa saltare oggi è una probabilità da non scartare, non al momento la più gettonata. La dirigenza italiana non può decidere in autonomia, serve un confronto con i vertici di Suning e con il presidente indonesiano, confronto che

ieri non c’è stato anche per le difficoltà del fuso orario. Il Toro è dopodomani: l’eventuale sostituto avrebbe solo un

giorno per preparare la partita. L’altra strada è cambiare giovedì mattina in caso di nuovo k.o. Venerdì poi

è in programma l’assemblea dei soci e lì ci saranno Steven Zhang, figlio di Jindong patron del gruppo Suning, e

tutto lo stato maggiore cinese. De Boer però sa di aver finito il credito. Al massimo ha ancora 48 ore.”

Le alternative – “L’alternativa più credibile resta l’ex allenatore della Lazio Stefano Pioli: è italiano, non ha bisogno di un periodo di ambientamento, ha già gestito un subentro, ha allenato in situazioni difficili e accetterebbe un contratto fino a giugno, magari con rinnovo automatico solo in caso di qualificazione Champions. Seguono Leonardo (suggerito da Moratti), Capello e l’ex Mandorlini. Oggi l’Inter avvierà le consultazioni.”

(Corriere della Sera)

----
FcInter1908.it è il sito di notizie sull'Inter. Collegati per rimanere informato sul mondo neroazzurro. Clicca per visitare fcinter1908.it