L’edizione odierna del Corriere dello Sport parla dell’”italianizzazione” di Frank de Boer e spiega come il tecnico olandese sia giunto ad un sistema tattico più accorto dopo essersi confrontato con i senatori dello spogliatoio nerazzurro:

“Frank De Boer sa che la sua panchina è traballante e che anche Blanc può essere tra i papabili sostituti, ma non perde la calma alla vigilia di una trasferta difficile che può segnare il suo destino da allenatore dell’Inter. Di certo l’olandese ha cambiato il suo modo di intendere il calcio contro il Southampton. Stop al pressing alto e, su suggerimento di Handanovic e altri senatori, schieramento più attento e meno spregiudicato per non lasciare eccessivi spazi agli avversari. De Boer sa bene che per la sua Inter sarà dura. «Vincere in Europa è stata una bella iniezione di fiducia e spero che a Bergamo i giocatori dimostrino di avere la testa giusta. Ci aspetta un match difficile, ma se mostreremo l’attenzione di giovedì e faremo meglio in fase di possesso, sono convinto che otterremo un buon risultato nonostante il campo dell’Atalanta sia piccolo e molto caldo. Dovremo essere pronti per affrontare tanti duelli e soprattutto non perdere facilmente palla in fase di costruzione. Finora è successo troppo spesso e lo abbiamo pagato a caro prezzo. Adesso dobbiamo vincere, in qualsiasi modo, anche adattandoci agli avversari. Brozovic? Mi è piaciuto, ha avuto intensità ed è stato disciplinato. Gabigol? In Europa c’è grande intensità e la palla non ti può sempre arrivare sui piedi. Deve capire che il calcio qui è diverso da quello brasiliano e adattarsi». Soprattutto deve iniziare ad allenarsi con un’altra intensità, altrimenti l’ex Santos giocherà poco”.

FcInter1908.it è il sito di notizie sull'Inter. Collegati per rimanere informato sul mondo neroazzurro. Clicca per visitare fcinter1908.it