In un’intervista concessa alla Tv della Sampdoria, Dodò – giocatore di proprietà dell’Inter, in prestito al club blucerchiato – ha parlato di sè raccontando che da piccolo voleva fare il medico: “Poi quando sono cresciuto e ho capito che il medico aveva a che fare con il sangue ho cambiato un po’ idea, anche se nella mia carriera un po’ di sangue c’è stato. Poi avevo deciso di fare il biologo marino per esplorare i fondali del mare. Alla fine però il calcio è successo nella mia vita, come una cosa graduale, non è stata una cosa forza. Gli infortuni finora hanno condizionato il mio rendimento. Più di quello che mi aspettavo. Dopo la prima operazione non ho avuto problemi, ma nel corso degli anni ho avuto qualche problemino al ginocchio soprattutto nell’ultimo anno all’Inter mi sono bloccato diverse volte, non riuscivo a giocare con continuità. Dopo la seconda operazione fatta a Milano mi sento molto meglio e anche qui alla Samp ho fatto tutte le partite, il ginocchio sta rispondendo bene. Questa opportunità per me è importante per recuperare fisicamente che è molto importante per la mia carriera adesso. L’adattamento è stato facile, il calcio di Montella esalta le mie qualità e mi diverto. Il derby di Genova? Lo guardavo già quando ero a Roma e a Milano, i tifosi sono appassionati e vicino alla squadra“.

(Fonte: U.C. Sampdoria)

----
FcInter1908.it è il sito di notizie sull'Inter. Collegati per rimanere informato sul mondo neroazzurro. Clicca per visitare fcinter1908.it