L’ex dg dell’Inter Marco Fassone ha parlato a un’emittente radiofonica della situazione attuale nel calcio alla luce dei gravi episodi avvenuti ieri in Belgio: «Non è semplice, anche per lo sport, gestire i momenti che seguono avvenimenti tragici come quello di ieri. In Italia almeno nelle strutture più all’altezza della situazione, la sicurezza c’è. Purtroppo però c’è l’altro lato della medaglia, quello che, per arrivare a questo livello di sicurezza, è stata complicata la vita a chi vuole comprare il biglietto per lo stadio, ai padri di famiglia che vogliono far vedere la partita ai propri figli, e tanta gente rinuncia ad andare allo stadio. Sul momento del calcio italiano sono meno pessimista di altri circa la crisi che si evidenzia quando ci si confronta con altre realtà europee. Con l’eccezione di Juventus e Napoli, che in modi diversi, perché hanno strutture diverse, riescono a mantenere alto il livello di competitività. La Juventus anche a livello internazionale. Il Napoli in Italia, con dei passi falsi nel corso degli anni, ma con una continuità di cui mi resi conto quando lavorai a Napoli. La Roma sta lavorando per assestarsi a questi livelli, ha cambiato proprietà, fa i conti con delle discontinuità, deve ancora vincere, ma ci sta lavorando».

(tele radio stereo)

(tele radio stereo)

FcInter1908.it è il sito di notizie sull'Inter. Collegati per rimanere informato sul mondo neroazzurro. Clicca per visitare fcinter1908.it