Benvenuto!

Registrandoti, potrai mandare messaggi privati agli altri utenti e dialogare con centinaia di tifosi dell'Inter

Registrati adesso è gratis!

Andrea Stramaccioni

piotor

Stella
Moderatore
Registrato
15 Agosto 2010
Messaggi
16.226
Grandizzimo Strama. Erede dei coach giramondo che vanno a farsi delle grandi esperienze di vita sia personalmente che per la famiglia.
 
Registrato
7 Maggio 2016
Messaggi
35.972
Stramaccioni ha avuto una stagione travagliata con noi, era partito fortissimo battendo tutte le big di serie A, nessuna esclusa, ha sverginato lo juventus stradium prima di ritrovarsi rigori ed espulsioni contro in maniera vergognosa, con tanto di "voi Interisti dovete stare zitti" rivolto dopo un rigore non assegnato su ranocchia. Il fatto che ad un certo punto la rosa si è smantellata di colpo e non si spiega perchè, il fatto che gli furono venduti Coutinho e Sneijder per Palombo, il fatto che da 2 si ritròvò 9 per me non è motivo di insultarlo, ha sempre speso bellissime parole per noi, ci ha messo l'anima, sicuramente apprezzo più lui che gasperini, lippi, tardelli, mazzarri, de boer o qualsiasi altro stronzo venuto da noi che ha fatto molto peggio di lui con squadre superiori per poi sputare nel piatto dove ha mangiato.

Per me in serie A può starci, e il fatto che raccomandati come montella, inzaghi, gattuso, de zerbi e simili abbiano opportunità che lui non ha mai mi fa incazzare. In serie A può starci, è di sicuro migliore dei vari sopra citati, ma anche di semplici, maran, corini, grosso, andreazzoli, d'aversa, tudor... gente che nemmeno sa cos'è una panchina di serie A ma raccomandata da ottimi procuratori evidentemente
 

elfrankieg

Utente bannato
Registrato
28 Agosto 2019
Messaggi
76
Stramaccioni ha avuto una stagione travagliata con noi, era partito fortissimo battendo tutte le big di serie A, nessuna esclusa, ha sverginato lo juventus stradium prima di ritrovarsi rigori ed espulsioni contro in maniera vergognosa, con tanto di "voi Interisti dovete stare zitti" rivolto dopo un rigore non assegnato su ranocchia. Il fatto che ad un certo punto la rosa si è smantellata di colpo e non si spiega perchè, il fatto che gli furono venduti Coutinho e Sneijder per Palombo, il fatto che da 2 si ritròvò 9 per me non è motivo di insultarlo, ha sempre speso bellissime parole per noi, ci ha messo l'anima, sicuramente apprezzo più lui che gasperini, lippi, tardelli, mazzarri, de boer o qualsiasi altro stronzo venuto da noi che ha fatto molto peggio di lui con squadre superiori per poi sputare nel piatto dove ha mangiato.

Per me in serie A può starci, e il fatto che raccomandati come montella, inzaghi, gattuso, de zerbi e simili abbiano opportunità che lui non ha mai mi fa incazzare. In serie A può starci, è di sicuro migliore dei vari sopra citati, ma anche di semplici, maran, corini, grosso, andreazzoli, d'aversa, tudor... gente che nemmeno sa cos'è una panchina di serie A ma raccomandata da ottimi procuratori evidentemente
👌
 
Registrato
16 Giugno 2019
Messaggi
3.140
Credo sia necessario fare un distinguo tra lo Stramaccioni uomo e lo Stramaccioni allenatore. Il primo merita tutto il mio affetto e la mia stima: a differenza di tanti suoi colleghi precedenti e successivi (ed ugualmente non vincenti), ha sempre speso belle parole per l'Inter e per Massimo Moratti, nonostante l'esperienza sulla nostra panchina lo abbia, di fatto, "bruciato", in maniera non dissimile a F.Inzaghi sulla panchina del Milan. Avrebbe potuto cercare di scaricare la responsabilità di quel disastro di stagione su un presidente che ormai si guardava intorno alla ricerca di acquirenti, su una dirigenza che gli tolse Sneijder e Coutinho e che "raccattò" i vari Schelotto, Rocchi, Kuzmanovic con i quattro spiccioli rimasti a disposizione, sui preparatori atletici e sull'area sanitaria per via di tutti gli infortuni che falcidiarono il girone di ritorno. Avrebbe potuto farlo, ma non l'ha fatto. Il motivo, a mio avviso, è semplice: ho sempre considerato Strama una Persona Onesta e Corretta. Non sparò mai a zero contro nessuno, malgrado avesse anche buoni motivi per farlo, perché, sotto sotto, credo che lui fosse d'accordo su ogni scelta fatta: avallò lo scambio Pazzini-Cassano, avallò gli acquisti di Silvestre, Alvaro Pereira, Mudingayi, Gargano, avallò le cessioni di Sneijder e Coutinho a gennaio, si accontentò senza colpo ferire di Schelotto, Rocchi, Kuzmanovic, Kovacic, concordò a inizio stagione con preparatori e medici modalità di allenamento e modalità di recupero degli infortunati. Insomma, Strama fu un aziendalista, con tutto ciò che questo termine comporti. Gli riconosco umanamente di non aver mai rinnegato il suo lavoro, ivi compresi i numerosi errori. Si è sempre assunto le sue responsabilità, qualità non da poco in questo mondo di paraculi. Alla luce di ciò, ho sempre seguito con simpatia le squadre che ha allenato e continuerò sempre a volergli bene, molto più di un Mazzari il quale, però, con una rosa ugualmente scarsa, ci condusse al 5° posto e non ci fece precipitare (il primo anno, si badi bene) in un vortice di mediocrità, come, purtroppo, capitò con Strama.
Se lo Stramaccioni Uomo è encomiabile, non penso si possa dire lo stesso della Stramaccioni Allenatore. Inutile girarci intorno: non è da Serie A. Mi dispiace dirlo, perché, ripeto, di gente come lui il mondo (non solo quello del calcio) avrebbe un gran bisogno in termini umani. A chi dice che meriterebbe esperienze nel nostro campionato, rispondo solo citando la stagione 2014-2015, quando allenò l'Udinese (con Stankovic come vice): 16° posto e record negativo di punti raggiunti dai friulani da quando la A è a 20 squadre. Dimostrò largamente di essere inadeguato per le Grandi Squadre come l'Inter (21 sconfitte da agosto 2012 a maggio 2013, il 2-5 in casa all'ultima giornata, proprio con l'Udinese, che non si verificava da 88 anni, mancata qualificazione alle coppe europee per la prima volta dal 1998-1999, vari altri record negativi infranti) e anche per le medio-piccole come l'Udinese.
Le esperienze in Grecia e in Repubblica Ceca tutto sono state fuorché indimenticabili.
Il fatto che avesse deciso, l'estate scorsa, di ricominciare in Iran, dopo un anno di stop, lo ritengo emblematico della sua persona: Grande Uomo, sempre pronto a mettersi in discussione, ma piccolo allenatore. Essere un grande mister di Squadre Primavera (la vittoria della NextGen sta lì a testimoniarlo) non significa automaticamente poter essere un grande mister di Prime Squadre in campionati competitivi: per lui, purtroppo, è stato così.
 

abbatem

Prima squadra
Registrato
9 Marzo 2005
Messaggi
630
Stramaccioni ha avuto una stagione travagliata con noi, era partito fortissimo battendo tutte le big di serie A, nessuna esclusa, ha sverginato lo juventus stradium prima di ritrovarsi rigori ed espulsioni contro in maniera vergognosa, con tanto di "voi Interisti dovete stare zitti" rivolto dopo un rigore non assegnato su ranocchia. Il fatto che ad un certo punto la rosa si è smantellata di colpo e non si spiega perchè, il fatto che gli furono venduti Coutinho e Sneijder per Palombo, il fatto che da 2 si ritròvò 9 per me non è motivo di insultarlo, ha sempre speso bellissime parole per noi, ci ha messo l'anima, sicuramente apprezzo più lui che gasperini, lippi, tardelli, mazzarri, de boer o qualsiasi altro stronzo venuto da noi che ha fatto molto peggio di lui con squadre superiori per poi sputare nel piatto dove ha mangiato.

Per me in serie A può starci, e il fatto che raccomandati come montella, inzaghi, gattuso, de zerbi e simili abbiano opportunità che lui non ha mai mi fa incazzare. In serie A può starci, è di sicuro migliore dei vari sopra citati, ma anche di semplici, maran, corini, grosso, andreazzoli, d'aversa, tudor... gente che nemmeno sa cos'è una panchina di serie A ma raccomandata da ottimi procuratori evidentemente

Ciao @Light_Inter , posso chiederti una precisione sulla parte in grassetto?
Quando succedette e ancora più importante cosa accadde?
 
Registrato
7 Maggio 2016
Messaggi
35.972
Ciao @Light_Inter , posso chiederti una precisione sulla parte in grassetto?
Quando succedette e ancora più importante cosa accadde?


una delle pagine più squallide del calcio Italiano, la risposta dell'arbitro giacomelli dopo che non ci concesse un rigore palese e regalò un gol di mano di sau in cagliari Inter 2-2 del 2012
 

abbatem

Prima squadra
Registrato
9 Marzo 2005
Messaggi
630

una delle pagine più squallide del calcio Italiano, la risposta dell'arbitro giacomelli dopo che non ci concesse un rigore palese e regalò un gol di mano di sau in cagliari Inter 2-2 del 2012

Grazie!
 
Registrato
7 Maggio 2016
Messaggi
35.972
Credo sia necessario fare un distinguo tra lo Stramaccioni uomo e lo Stramaccioni allenatore. Il primo merita tutto il mio affetto e la mia stima: a differenza di tanti suoi colleghi precedenti e successivi (ed ugualmente non vincenti), ha sempre speso belle parole per l'Inter e per Massimo Moratti, nonostante l'esperienza sulla nostra panchina lo abbia, di fatto, "bruciato", in maniera non dissimile a F.Inzaghi sulla panchina del Milan. Avrebbe potuto cercare di scaricare la responsabilità di quel disastro di stagione su un presidente che ormai si guardava intorno alla ricerca di acquirenti, su una dirigenza che gli tolse Sneijder e Coutinho e che "raccattò" i vari Schelotto, Rocchi, Kuzmanovic con i quattro spiccioli rimasti a disposizione, sui preparatori atletici e sull'area sanitaria per via di tutti gli infortuni che falcidiarono il girone di ritorno. Avrebbe potuto farlo, ma non l'ha fatto. Il motivo, a mio avviso, è semplice: ho sempre considerato Strama una Persona Onesta e Corretta. Non sparò mai a zero contro nessuno, malgrado avesse anche buoni motivi per farlo, perché, sotto sotto, credo che lui fosse d'accordo su ogni scelta fatta: avallò lo scambio Pazzini-Cassano, avallò gli acquisti di Silvestre, Alvaro Pereira, Mudingayi, Gargano, avallò le cessioni di Sneijder e Coutinho a gennaio, si accontentò senza colpo ferire di Schelotto, Rocchi, Kuzmanovic, Kovacic, concordò a inizio stagione con preparatori e medici modalità di allenamento e modalità di recupero degli infortunati. Insomma, Strama fu un aziendalista, con tutto ciò che questo termine comporti. Gli riconosco umanamente di non aver mai rinnegato il suo lavoro, ivi compresi i numerosi errori. Si è sempre assunto le sue responsabilità, qualità non da poco in questo mondo di paraculi. Alla luce di ciò, ho sempre seguito con simpatia le squadre che ha allenato e continuerò sempre a volergli bene, molto più di un Mazzari il quale, però, con una rosa ugualmente scarsa, ci condusse al 5° posto e non ci fece precipitare (il primo anno, si badi bene) in un vortice di mediocrità, come, purtroppo, capitò con Strama.
Se lo Stramaccioni Uomo è encomiabile, non penso si possa dire lo stesso della Stramaccioni Allenatore. Inutile girarci intorno: non è da Serie A. Mi dispiace dirlo, perché, ripeto, di gente come lui il mondo (non solo quello del calcio) avrebbe un gran bisogno in termini umani. A chi dice che meriterebbe esperienze nel nostro campionato, rispondo solo citando la stagione 2014-2015, quando allenò l'Udinese (con Stankovic come vice): 16° posto e record negativo di punti raggiunti dai friulani da quando la A è a 20 squadre. Dimostrò largamente di essere inadeguato per le Grandi Squadre come l'Inter (21 sconfitte da agosto 2012 a maggio 2013, il 2-5 in casa all'ultima giornata, proprio con l'Udinese, che non si verificava da 88 anni, mancata qualificazione alle coppe europee per la prima volta dal 1998-1999, vari altri record negativi infranti) e anche per le medio-piccole come l'Udinese.
Le esperienze in Grecia e in Repubblica Ceca tutto sono state fuorché indimenticabili.
Il fatto che avesse deciso, l'estate scorsa, di ricominciare in Iran, dopo un anno di stop, lo ritengo emblematico della sua persona: Grande Uomo, sempre pronto a mettersi in discussione, ma piccolo allenatore. Essere un grande mister di Squadre Primavera (la vittoria della NextGen sta lì a testimoniarlo) non significa automaticamente poter essere un grande mister di Prime Squadre in campionati competitivi: per lui, purtroppo, è stato così.

trovo giusto quel che dici però meriterebbe qualche altra chance, ci sono allenatori veramente ridicoli che hanno fatto 10 anni di serie A, montella, reja, colantuono, bisoli, arrigoni, inzaghi, di francesco, semplici, andreazzoli, tudor, ballardini

io non dico allenare la roma o il milan, ma trovo emblematico che nemmeno un brescia ci pensi su, o un empoli o un benevento quando mettono piede in A

le cose sono due: o ha pretese economiche troppo elevate, e allora si spiega tutto, o non è raccomandato.

Ps: la stagione con l'udinese la seguì, perchè restai affezionato all'uomo e gli auguravo un grande campionato: partì fortissimo con 3 vittorie nelle prime 4 partite, fece un girone d'andata dove restò inchiodato tra l'8 e la 9 posizione che era un'ottima posizione per un'Udinese, nel girone di ritorno, esattamente come accadde a noi, precipitò raccogliendo 3 vittorie in 18 partite, non so spiegarmi perchè ogni volta crolla al ritorno dopo una partenza più che buona
 

Mr Blue

Prima squadra
Registrato
19 Novembre 2010
Messaggi
853
trovo giusto quel che dici però meriterebbe qualche altra chance, ci sono allenatori veramente ridicoli che hanno fatto 10 anni di serie A, montella, reja, colantuono, bisoli, arrigoni, inzaghi, di francesco, semplici, andreazzoli, tudor, ballardini

io non dico allenare la roma o il milan, ma trovo emblematico che nemmeno un brescia ci pensi su, o un empoli o un benevento quando mettono piede in A

le cose sono due: o ha pretese economiche troppo elevate, e allora si spiega tutto, o non è raccomandato.

Ps: la stagione con l'udinese la seguì, perchè restai affezionato all'uomo e gli auguravo un grande campionato: partì fortissimo con 3 vittorie nelle prime 4 partite, fece un girone d'andata dove restò inchiodato tra l'8 e la 9 posizione che era un'ottima posizione per un'Udinese, nel girone di ritorno, esattamente come accadde a noi, precipitò raccogliendo 3 vittorie in 18 partite, non so spiegarmi perchè ogni volta crolla al ritorno dopo una partenza più che buona

Preparazione atletica non adatta?
 
Registrato
16 Giugno 2019
Messaggi
3.140
trovo giusto quel che dici però meriterebbe qualche altra chance, ci sono allenatori veramente ridicoli che hanno fatto 10 anni di serie A, montella, reja, colantuono, bisoli, arrigoni, inzaghi, di francesco, semplici, andreazzoli, tudor, ballardini

io non dico allenare la roma o il milan, ma trovo emblematico che nemmeno un brescia ci pensi su, o un empoli o un benevento quando mettono piede in A

le cose sono due: o ha pretese economiche troppo elevate, e allora si spiega tutto, o non è raccomandato.

Ps: la stagione con l'udinese la seguì, perchè restai affezionato all'uomo e gli auguravo un grande campionato: partì fortissimo con 3 vittorie nelle prime 4 partite, fece un girone d'andata dove restò inchiodato tra l'8 e la 9 posizione che era un'ottima posizione per un'Udinese, nel girone di ritorno, esattamente come accadde a noi, precipitò raccogliendo 3 vittorie in 18 partite, non so spiegarmi perchè ogni volta crolla al ritorno dopo una partenza più che buona

Da osservatore esterno, non ho la competenza di dire se un allenatore piuttosto che un altro sia raccomandato. Per di più, stento a credere che una società si rifiuti di assumere alla guida tecnica un bravo mister sol perché questi non ha gli agganci o le spinte giuste. Tra tutti quelli che mi hai citato, solo Montella, Bisoli e Arrigoni mi sembrano peggiori di Strama. Tudor ha fatto/sta facendo lo stesso percorso. Tutti gli altri, a mio avviso, gli sono superiori, persino Ballardini e Colantuono qualcosina di meglio sono riusciti a fare.
Non so se sia questione di raccomandazione o questione di pretese economiche troppo elevate. Quel che è certo che Strama, così come F. Inzaghi, paga ancora oggi quella terribile esperienza da noi, purtroppo seguita da ulteriori pessime performances in campionati non proprio competitivi. E' come se non si fosse mai riscattato, come se non avesse mai cancellato quella macchia, purtroppo. Onestamente, se fossi tifoso di una squadra media come la Samp, sarei più tranquillo nel vederla nelle mani di un Di Francesco di turno che in quelle di Strama.
 
Registrato
5 Aprile 2006
Messaggi
15.631
Vabè ora non romanziamo la cosa
Non è che un iraniano va in piazza per protestare per Andrea Stramaccioni
In Iran c'è un forte dissenso , represso, perché i più giovani spingono per riforme sociali che vengono negate (cosa che mi confermò un iraniano per messaggio privato, in quanto riluttante a parlarne "in pubblico ") e che non ci sono mai state dopo l' illusione dell' esperienza di Khatami. Il calcio è lo strumento per sfogare l' insofferenza per le istituzioni "in via indiretta"

Stramaccioni come scintilla che provoca la ribellione nell'intero paese ?
Pure meglio !!
Strama nuovo Scià di Persia :cod