Beppe Marotta

pendejo

Interfan del mese
Interfan del mese
Registrato
1 Giugno 2006
Località
residente a Panama
eh si, lo so
mou sara' sempre mou, ma prima o poi pure lui diventera' come me, un vecchio di merda rimbambito

fammi qualche esempio di allenatori ancora all'avanguardia a 60 anni, sarri escluso

se prendio una classifica a caso (cercata un caso ora), di questi quanti hanno 60 anni?

  • 10° Ernesto Valverde (Barcellona)
  • 9° Julian Nagelsmann (Hoffenheim)
  • 8° Maurizio Sarri (Chelsea)
  • 7° Mauricio Pochettino (Tottenham)
  • 6° Didier Deschamps (Francia)
  • 5° Jurgen Klopp (Liverpool)
  • 4° Massimiliano Allegri (Juventus)
  • 3° Diego Simeone (Atletico Madrid)
  • 2° Zinedine Zidane
  • 1° Pep Guardiola (Manchester City)
a quanti anni si è ritirato Carletto (quello vero)?
 

marc.overmars

Campione
Registrato
26 Aprile 2016
a quanti anni si è ritirato Carletto (quello vero)?
mazzone oltre i 60
ma hai preso un caso particolare, era un altro periodo, un personaggio unico e comunque che non ha mai allenato grandi squadre e non si e' consumato

non e' che e' impossibile allenare bene dopo i 60, ma e' rarissimo trovare allenatori oltre i 60 ancora tra i migliori. a 60 sei in piena decadenza. lo dice la loro storia, non io

sappiamo tutti (a parte quelli con i paraocchi) che spalletti di empoli, di roma e il nostro non sono tecnicamente lo stesso allenatore.
ad un certo punto non sei piu' capace di pensare in modo libero, sei cristallizzato sulle tue idee e magari sei anche stanco di fare fatica, di sperimentare, di lottare (cosa che a mazzone non e' mai accaduta, lui ha sempre avuto una energia mentale unica).
e spalletti e' cambiato persino da un anno all'altro da noi, sempre piu' cristallizzato, ma non e' scemo lui, e' normale, e' accaduto a tutti.
 

pendejo

Interfan del mese
Interfan del mese
Registrato
1 Giugno 2006
Località
residente a Panama
mazzone oltre i 60
ma hai preso un caso particolare, era un altro periodo, un personaggio unico e comunque che non ha mai allenato grandi squadre e non si e' consumato

non e' che e' impossibile allenare bene dopo i 60, ma e' rarissimo trovare allenatori oltre i 60 ancora tra i migliori. a 60 sei in piena decadenza. lo dice la loro storia, non io

sappiamo tutti (a parte quelli con i paraocchi) che spalletti di empoli, di roma e il nostro non sono tecnicamente lo stesso allenatore.
ad un certo punto non sei piu' capace di pensare in modo libero, sei cristallizzato sulle tue idee e magari sei anche stanco di fare fatica, di sperimentare, di lottare (cosa che a mazzone non e' mai accaduta, lui ha sempre avuto una energia mentale unica).
e spalletti e' cambiato persino da un anno all'altro da noi, sempre piu' cristallizzato, ma non e' scemo lui, e' normale, e' accaduto a tutti.
io penso che José sia un altro personaggio unico, ma mica perché è stato all'Inter, all'Inter è arrivato 4 anni dopo a che io mi appassionassi a questo personaggio prima e allenatore poi (febbraio 2004, ben prima della Champions col Porto), leggendo una sua intervista su un settimanale a Lisbona, se vuole lo può fare, non è un problema d'età... il "prepensionamento" potrebbe essere la nazionale portoghese
 

marc.overmars

Campione
Registrato
26 Aprile 2016
io penso che José sia un altro personaggio unico, ma mica perché è stato all'Inter, all'Inter è arrivato 4 anni dopo a che io mi appassionassi a questo personaggio prima e allenatore poi (febbraio 2004, ben prima della Champions col Porto), leggendo una sua intervista su un settimanale a Lisbona, se vuole lo può fare, non è un problema d'età... il "prepensionamento" potrebbe essere la nazionale portoghese
possibile ... pero' ad oggi i segnali non sono incoraggianti. lui deve fare un po mea culpa per gli aspetti gestionali nei quali ha clamorosamente fallito nell'ultima stagione dopo che per tutta la sua vota ne sono stati il suo punto forte.
per la prima volta e' riuscito a farsi odiare da uno spogliatoio dopo una carriera come allenatore amato, qualcosa significhera'
 

pendejo

Interfan del mese
Interfan del mese
Registrato
1 Giugno 2006
Località
residente a Panama
possibile ... pero' ad oggi i segnali non sono incoraggianti. lui deve fare un po mea culpa per gli aspetti gestionali nei quali ha clamorosamente fallito nell'ultima stagione dopo che per tutta la sua vota ne sono stati il suo punto forte.
per la prima volta e' riuscito a farsi odiare da uno spogliatoio dopo una carriera come allenatore amato, qualcosa significhera'
ha sbagliato tipo di club... non può andare col suo approccio al RM o allo UTD e recitare la parte della vittima... al Chelsea ha trovato una rosa di teste di cazzo, fortissimi ma teste di cazzo, che hanno fatto fuori lui, Conte e pure Sarri... detto questo ha vinto al Real, al Chelsea e allo UTD... chi adesso dice che non ha più vinto la Champions non capisce una sega perché quella la vince solo uno e gli altri guardano, lo stesso Pep dall'ultima col Barça manco è arrivato in finale una volta, tanto per dire, meno di Alegher... i segnali sono questi
 
Alto