• Benvenuto su Interfans.org

    Il forum dei tifosi dell'Inter, registrati per discutere con centinaia di cuori neroazzurri
    Stai navigando nella nostra community come Ospite.

    Avere un account su Interfans.org ti permetterà di creare e partecipare alle discussioni, mandare messaggi privati agli altri utenti, partecipare ai nostri quiz e giochi e di utilizzare tutte le funzioni di questo sito.
    Condividi anche tu la tua passione per Interfans.org

    Registrarsi è gratis!

Christian Eriksen

Zanetti.4

Capitano
9.499
5.400
77
Io sinceramente sono deluso.
Posso capire se compri un ragazzino di 20 anni e allora devi dargli tempo, devi metterlo nelle condizioni ecc..ma qui si è comprato un giocatore di 28 anni con anni e anni di calcio ad alti livelli alle spalle, va bene si ritrova in un contesto sbagliato, ma questo non riesce a fare nemmeno un passaggio di mezzo metro eh, ieri ha fatto un cambio di gioco con il pallone a metà altezza che andava a 2 all'ora..ok le giustificazioni, ma vedi di svegliarti anche tu però eh..
 

fast65

Bandiera
33.507
11.014
87
le difficoltà che sta incontrando eriksen un po me le aspettavo, troppo diverso il nostro calcio fatto di tatticismo esasperato, rispetto a quello olandese o inglese,, dove si pensa più a far gioco ed attaccare, rispetto al nostro nel non subire.
a mio avviso il danese rimane un trequartista classico, che non deve essere ingabbiato ne collocato in una zona precisa di campo.
si trova a suo agio se lasciato libero di correre a tutto campo, restando un punto di riferimento per chi porta palla, infatti il suo maggior pregio sono le giocate a due tocchi che innescano accelerazioni al gioco altrimenti come nel nostro caso scontato e lento.
basta guardare come giocava nel totthenam, a volte lo trovavi arretrato dando il via all'azione, o nella posizione di mezzala d'attacco convergendo spesso al centro per innescare kane o Alli o per cercare la conclusione dalla distanza.
bravissimo nel verticalizzare ,avrebbe bisogno di compagni propositivi che si muovono senza palla attaccando gli spazi, invece spesso i nostri sono giocatori posizionali che al massimo cercano l'uno -due.
a mio avviso anche se adesso non splende,rimane comunque un fuoriclasse su qui costruire intorno un 11 e una filosofia di gioco offensivo.
 

Muraro-

Turnover
1.736
614
55
le difficoltà che sta incontrando eriksen un po me le aspettavo, troppo diverso il nostro calcio fatto di tatticismo esasperato, rispetto a quello olandese o inglese,, dove si pensa più a far gioco ed attaccare, rispetto al nostro nel non subire.
a mio avviso il danese rimane un trequartista classico, che non deve essere ingabbiato ne collocato in una zona precisa di campo.
si trova a suo agio se lasciato libero di correre a tutto campo, restando un punto di riferimento per chi porta palla, infatti il suo maggior pregio sono le giocate a due tocchi che innescano accelerazioni al gioco altrimenti come nel nostro caso scontato e lento.
basta guardare come giocava nel totthenam, a volte lo trovavi arretrato dando il via all'azione, o nella posizione di mezzala d'attacco convergendo spesso al centro per innescare kane o Alli o per cercare la conclusione dalla distanza.
bravissimo nel verticalizzare ,avrebbe bisogno di compagni propositivi che si muovono senza palla attaccando gli spazi, invece spesso i nostri sono giocatori posizionali che al massimo cercano l'uno -due.
a mio avviso anche se adesso non splende,rimane comunque un fuoriclasse su qui costruire intorno un 11 e una filosofia di gioco offensivo.
Credo anche io. Soprattutto se non ha compagni all'altezza con cui fraseggiare, esterni e centrocampisti. Se miglioriamo il livello tecnico a centrocampo e sugli esterni diventerà preziosissimo.
 

DP

Titolare
2.548
775
64
le difficoltà che sta incontrando eriksen un po me le aspettavo, troppo diverso il nostro calcio fatto di tatticismo esasperato, rispetto a quello olandese o inglese,, dove si pensa più a far gioco ed attaccare, rispetto al nostro nel non subire.
a mio avviso il danese rimane un trequartista classico, che non deve essere ingabbiato ne collocato in una zona precisa di campo.
si trova a suo agio se lasciato libero di correre a tutto campo, restando un punto di riferimento per chi porta palla, infatti il suo maggior pregio sono le giocate a due tocchi che innescano accelerazioni al gioco altrimenti come nel nostro caso scontato e lento.
basta guardare come giocava nel totthenam, a volte lo trovavi arretrato dando il via all'azione, o nella posizione di mezzala d'attacco convergendo spesso al centro per innescare kane o Alli o per cercare la conclusione dalla distanza.
bravissimo nel verticalizzare ,avrebbe bisogno di compagni propositivi che si muovono senza palla attaccando gli spazi, invece spesso i nostri sono giocatori posizionali che al massimo cercano l'uno -due.
a mio avviso anche se adesso non splende,rimane comunque un fuoriclasse su qui costruire intorno un 11 e una filosofia di gioco offensivo.
Vallo a far capire ai fenomeni che gli danno del finito ed ex giocatore

Ci meritiamo i Vecino e i Gagliardini, punto. Loro si che si impegnano.
 

kovalsky

Titolare
4.761
1.057
61
Qui c'è gente che per un facile appoggio al compagno che viene sbagliato da la colpa al modulo. Quindi lascia perdere. Eriksen è un altro senza palle, che sta scoprendo alla sua età che esiste la marcatura sul centrocampista.
Non è solo un discorso di vicinanza fisica dell'avversario ma anche mentale, si gioca meno tranquilli… se non hai le palle
Trovo comunque ingiusto umiliarlo ogni volta facendolo entrare gli ultimi 3/5 minuti
 

kovalsky

Titolare
4.761
1.057
61
le difficoltà che sta incontrando eriksen un po me le aspettavo, troppo diverso il nostro calcio fatto di tatticismo esasperato, rispetto a quello olandese o inglese,, dove si pensa più a far gioco ed attaccare, rispetto al nostro nel non subire.
a mio avviso il danese rimane un trequartista classico, che non deve essere ingabbiato ne collocato in una zona precisa di campo.
si trova a suo agio se lasciato libero di correre a tutto campo, restando un punto di riferimento per chi porta palla, infatti il suo maggior pregio sono le giocate a due tocchi che innescano accelerazioni al gioco altrimenti come nel nostro caso scontato e lento.
basta guardare come giocava nel totthenam, a volte lo trovavi arretrato dando il via all'azione, o nella posizione di mezzala d'attacco convergendo spesso al centro per innescare kane o Alli o per cercare la conclusione dalla distanza.
bravissimo nel verticalizzare ,avrebbe bisogno di compagni propositivi che si muovono senza palla attaccando gli spazi, invece spesso i nostri sono giocatori posizionali che al massimo cercano l'uno -due.
a mio avviso anche se adesso non splende,rimane comunque un fuoriclasse su qui costruire intorno un 11 e una filosofia di gioco offensivo.
Concordo, certamente non merita di essere umiliato ogni volta da parrucchino
 
  • Like
Reactions: HBL
Alto