• Benvenuto su Interfans.org

    Il forum dei tifosi dell'Inter, registrati per discutere con centinaia di cuori neroazzurri
    Stai navigando nella nostra community come Ospite.

    Avere un account su Interfans.org ti permetterà di creare e partecipare alle discussioni, mandare messaggi privati agli altri utenti, partecipare ai nostri quiz e giochi e di utilizzare tutte le funzioni di questo sito.
    Condividi anche tu la tua passione per Interfans.org

    Registrarsi è gratis!

Euro 2020, qualificazioni

Tuettili

Capitano
9.266
6.099
77
Storicamente le squadre dell'Est hanno avuto sempre grandi talenti individuali ma poco spirito di squadra e tatticamente erano indietro di dieci anni rispetto al resto d'Europa. Per URSS e Jugoslavia (le più forti) poi, c'era il problema dell'assemblaggio dei giocatori, a dispetto dei blocchi delle squadre più rappresentative. Nel primo caso mettere insieme Moscoviti, Georgiani, Bielorussi ed Ucraini (i gruppi principlai) era un problema, non ostante appartenessero allo stesso campionato giocavano in modo diverso, avevano diverse condizioni ambientali, culturali ecc. mentre nel secondo caso la rivalità (eufemismo) trai vari gruppi etnici ha sempre rappresentato un ostacolo insormontabile nel calcio (mentr einvece nel basket e nella pallanuoto, ad esempio, erano riusciti a minimizzare questo problema). Ma l'URSS del 1964 e la Jugoslavia del 1968 sono arrivate in finale agli Europei e sono state sconfitte con grandissima fatica (noi addirittura nella ripetizione).
 

tagomago

Bandiera
35.925
6.062
86
Storicamente le squadre dell'Est hanno avuto sempre grandi talenti individuali ma poco spirito di squadra e tatticamente erano indietro di dieci anni rispetto al resto d'Europa. Per URSS e Jugoslavia (le più forti) poi, c'era il problema dell'assemblaggio dei giocatori, a dispetto dei blocchi delle squadre più rappresentative. Nel primo caso mettere insieme Moscoviti, Georgiani, Bielorussi ed Ucraini (i gruppi principlai) era un problema, non ostante appartenessero allo stesso campionato giocavano in modo diverso, avevano diverse condizioni ambientali, culturali ecc. mentre nel secondo caso la rivalità (eufemismo) trai vari gruppi etnici ha sempre rappresentato un ostacolo insormontabile nel calcio (mentr einvece nel basket e nella pallanuoto, ad esempio, erano riusciti a minimizzare questo problema). Ma l'URSS del 1964 e la Jugoslavia del 1968 sono arrivate in finale agli Europei e sono state sconfitte con grandissima fatica (noi addirittura nella ripetizione).
Urss anche nel 88
 

Denver

Turnover
1.753
1.097
51
L'Ucraina più che un po'.... Ha vinto il girone contro il Portogallo campione in carica.... Direi che è la grande sorpresa di queste qualificazioni. Poi in est Europa non è che ci sia mai stato granché, credo non abbiano mai vinto una competizione in tutta la storia. Forse l' URSS ma stiamo parlando di un continente....
Già, quindi Ucraina al sorteggio testa di serie e Portogallo no: con l'Italia testa di serie adesso sappiamo chi incontreremo.........
 

Steven Bradbury

Vice capitano
6.090
3.036
67
Urss nell'88 era per 9/11 ucraini, Daseav era tartaro e un difensore russo....Chidjiatullin o qualcosa del genere...
Molto aleatoria la nazionalità in quel periodo...molti ucraini di nascita dopo il 1991 scelsero comunque di giocare con la Russia...Onopko, Dobrovolskij, il georgiano Tetradze, ad esempio...Dasaev se ricordo bene era un kazako di etnia tatara, Alejnikov un bielorusso.
 

ManoNegra

Titolare
3.861
909
58
Molto aleatoria la nazionalità in quel periodo...molti ucraini di nascita dopo il 1991 scelsero comunque di giocare con la Russia...Onopko, Dobrovolskij, il georgiano Tetradze, ad esempio...Dasaev se ricordo bene era un kazako di etnia tatara, Alejnikov un bielorusso.
Avevo dimenticato Alejnikov... Allora 8/11. Vabbè parlo di nascita nel territorio ucraino, poi dipende anche l'origine della famiglia, con Stalin erano state spostate intere popolazioni dai paesi d'origine.
 

Never A Joy

Titolare
2.714
1.723
72
sto vedendo un po' russia-belgio, i 2 fratelli hazard scatenati, lukaku benino...thorgan comunque nella doppia sfida col borussia non mi aveva molto impressionato
 

Lothar10

Capitano
9.053
2.628
67
Molto felice per il Mancio.
Uno dei pochi reali intenditori di calcio che ci sono in giro.
Uno che davanti a tutto mette sempre la qualità ed a centrocampo ora siamo messi davvero molto bene in tal senso.
Da quando c'è Lui guardare la nazionale è davvero piacevole.
 

IlGiardiniere

Gobbuster
Moderatore
91.371
67.874
106
Molto felice per il Mancio.
Uno dei pochi reali intenditori di calcio che ci sono in giro.
Uno che davanti a tutto mette sempre la qualità ed a centrocampo ora siamo messi davvero molto bene in tal senso.
Da quando c'è Lui guardare la nazionale è davvero piacevole.
oddio l' ultima volta poteva evitarci felipe melo :dente
 

Denver

Turnover
1.753
1.097
51
Molto felice per il Mancio.
Uno dei pochi reali intenditori di calcio che ci sono in giro.
Uno che davanti a tutto mette sempre la qualità ed a centrocampo ora siamo messi davvero molto bene in tal senso.
Da quando c'è Lui guardare la nazionale è davvero piacevole.
.......specialmente quando gioca contro le squadre dei vari Bar Sport sparsi tra le nazioni dell'Europa!
 
Alto