Benvenuto!

Registrandoti, potrai mandare messaggi privati agli altri utenti e dialogare con centinaia di tifosi dell'Inter

Registrati adesso è gratis!

Hector Raul Cuper

il postino

Titolare
Registrato
16 Agosto 2005
Messaggi
3.255
Hector Raul Cuper

http://www.tuttomercatoweb.com/inter/?action=read&idtmw=264464
Con l'Inter non ha vinto alcun trofeo. Ma il suo nome è ancora nel cuore dei tifosi nerazzurri. E l'affetto è reciproco. Hector Cuper si racconta ai microfoni di TuttoMercatoWeb e parla del momento nerazzurro e non solo.

Cuper, lei e l'Italia: quali sono i ricordi positivi e negativi?
"Positivi tanti, quasi tutti. Tranne quel 5 maggio 2002.
Al di là del fatto che non abbiamo vinto il campionato e abbiamo perso lo scudetto, ho ricevuto grande affetto da parte di tutti. Sapevo che Moratti e la gente voleva vincere il campionato, ma i tempi non erano quelli giusti. Ma abbiamo fatto un buon lavoro. Poi, come sempre, nel calcio bisogna raggiungere gli obiettivi. I miei anni all'Inter li porterò sempre nel cuore, ho una grande stima per club e tifosi. L'aspetto negativo della mia carriera in Italia è rappresentato dal Parma, dove ci sono stati tanti problemi e c'era poco tempo".

Quanto le manca il campionato italiano?
"Tantissimo. E non è una frase fatta. Il campionato italiano tatticamente è bellissimo, tutte le squadre lavorano tanto dal punto di vista tattico e strategico e questa cosa mi piace tanto. Il calcio non è solo tecnica, non fanno tutto i calciatori. Chissà, magari tornerò ad allenare in Italia. Vedremo".

L'Inter è in difficoltà.
"È normale. L'Inter ha vinto tutto e quando vinci tanto società, allenatore e squadra si rilassano un po'. I nerazzurri hanno sofferto tanto per vincere qualcosa di importante e poi con l'arrivo di Mancini e Mourinho hanno dominato. Nessuno deve preoccuparsi, è tutto normale.
Il prossimo anno l'Inter tornerà ad essere la solita squadra imbattibile, perché ha tanti giocatori bravi. Normalmente il periodo di relax dura un anno".

Chi è l'argentino più bravo tra quelli che giocano in Italia?
"Assolutamente Pastore del Palermo. Deve ancora migliorare ed è al 70% delle sue potenzialità, gli manca ancora quel 30% che gli consenta di diventare un grande giocatore. Ma direi che è lui il miglior argentino del campionato italiano. Ancora non ha dato tutto e quindi nei prossimi anni darà tantissimo alla sua squadra e al torneo italiano. Lo consiglio all'Inter, ma lui deve sapere che un calciatore per giocare in nerazzurro deve avere una grande personalità e probabilmente ce l'ha. È un calciatore da Inter".

In Argentina si parla molto di Erik Lamela.
"Se ne parla bene. Ma in questo senso aspetterei un po' prima di giudicare. Lamela ha delle qualità, ma a volte un calciatore fa bene un anno e poi la stagione successiva non si ripete. Aspettiamo prima di giudicare Lamela".

Ed infine Cuper rivolge un messaggio spontaneo ai tifosi dell'Inter. "Voglio dire che loro sono sempre dentro il mio cuore, hanno sempre aiutato la squadra e sono un pubblico che non abbandona mai i ragazzi aspettando l'ultimo minuto della partita. E questa è una cosa straordinaria. Mando un grande abbraccio ai sostenitori nerazzurri
 

il postino

Titolare
Registrato
16 Agosto 2005
Messaggi
3.255
un grande signore,con lui abbiamo ricominciato veramente a diventare una squadra seria.
 
....

N£r@zzurro1908

Campione
Registrato
5 Novembre 2009
Messaggi
10.765
Sempre rispetto per Hector, un'uomo che prese in mano una squadra sgangherata reduce dalla "cura" Tardelli e in 2 anni la portò ai vertici in Italia e in Europa. Grande Hombre Vertical :giusto
 
Registrato
5 Maggio 2009
Messaggi
87.798
credo sia l unico allenatore al mondo ad avere perso tre finali europee di fila
certo che , una champions persa ai rigori , uno scudo all ultima , n eliminazione uefa in semifinale per autogol , un ' eliminazione CL in semifinale per due pareggi in un derby !

la s**** addosso davvero .. era l uomo che ci stava per far rivincere non con una rosa incredibile, stava per farci rivincere la Champions League con chi ?

sulla carta insieme a qualche altro poteva essere un allenatore ad avere vinto la Champions con 2 squadre diverse ( Valencia , Inter ) e invece per una questione di sfortuna non c è riuscito .. basta pochissimo per svoltare una carriera .. è passato dal poter essere un nuovo Mourinho , un allenatore di spessore internazionale ricercato da tutti per le vittorie a un allenatore che viene esonerato da Parma e Aek :dep
 
Registrato
14 Gennaio 2011
Messaggi
25.377
credo sia l unico allenatore al mondo ad avere perso tre finali europee di fila
certo che , una champions persa ai rigori , uno scudo all ultima , n eliminazione uefa in semifinale per autogol , un ' eliminazione CL in semifinale per due pareggi in un derby !

la s**** addosso davvero .. era l uomo che ci stava per far rivincere non con una rosa incredibile, stava per farci rivincere la Champions League con chi ?

sulla carta insieme a qualche altro poteva essere un allenatore ad avere vinto la Champions con 2 squadre diverse ( Valencia , Inter ) e invece per una questione di sfortuna non c è riuscito .. basta pochissimo per svoltare una carriera .. è passato dal poter essere un nuovo Mourinho , un allenatore di spessore internazionale ricercato da tutti per le vittorie a un allenatore che viene esonerato da Parma e Aek :dep

1999 con il maiorca perde la finale di coppa delle coppe contro la lazio
2000 con il valencia perde la finale di champions league contro il real madrid
2001 con il valencia perde la finale di champions league contro il bayern monaco
2002 con l'inter perde lo scudetto all'ultima giornata
 

Alfredo72

Prima squadra
Registrato
9 Agosto 2010
Messaggi
662
Ci fosse lui al BBilan in questo momento...8 punti a quattro giornate dal termine...chissà...