Il Baretto di Interfans [End of the World Edition]

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

il becca

Stella
amore-ai-tempi-jpg.2381269



That's great, it starts with a nerd sneeze
Bats and snakes, and no aeroplanes
it's just a flue, be not afraid
spike of the Corona, listen to yourself cough
The virus serves its own needs
Don't interrupt your twitter feeds
Spread it up a notch, post, likes, no, follow
The teeth start to clatter
With a fear of fever, cough, touch
Doors are shut, no more serie A games
And a government for hire and and juve is shyte
F*** her, 'tis the last rampart
With Marotta breathing down your neck
Team by team, reporters baffled, trumped, and fucking masked
Look at that sneezing man, fine, then
Uh oh, overflow, no vaccination, common group
But it'll do, save yourself, serve yourself
China serves its own needs, listen to Codogno bleed
Kiss me with the virus and pneumonia in the right, lung
You vitriolic, patriotic, slam fight, bright light
Feeling pretty sick

It's the end of the world as we know it
It's the end of the world as we know it
It's the end of the world as we know it and I feel fine

Six o'clock, T.V. hour, don't get caught on chinese planes
sweat and sneeze, return, listen to yourself cough
Lock him in uniform, book burning, bloodletting
Every fever escalate, intensive care incinerate
Light a candle, light a motive, step down, step down
Watch your plans crush, crush, uh oh
This means no games, doors shut, staying home and steering clear
A tournament, a tournament, a tournament of lies
Offer me solutions, offer me alternatives and I decline


It's the end of the world as we know it (I had some time alone)
It's the end of the world as we know it (I had some time alone)
It's the end of the world as we know it and I feel fine (time I had some time alone)
I feel fine (I feel fine)

The other night I dreamt of nice continental spash
Mountains sit in a line, Christian Eriksen
Milan Skriniar, Romelu Lukaku and Stef de Vrji
scudetto party, El Toro dominates, champions, boom
You symbiotic, patriotic, dying but always, black (and blue)

It's the end of the world as we know it (time I had some time alone)
It's the end of the world as we know it (time I had some time alone)
It's the end of the world as we know it and I feel fine (time I had some time alone)

Che ora è, scusa ma che ora è
Che non lo posso perdere l'ultimo spettacolo
Fine del Mondo in Mondovisione
Diretta da San Siro per l'occasione
La borsa crolla, i maroni boh
Ferri tiene il record di autogol
Le liste del Giudizio Universale
Saranno trasmesse dai telegiornali
A reti unificate e poi sulla pagina 666
Prima però su Canale 9 ci sarà
Il terzo Festival del dolore
Con la finale dei casi umani meno meno umani che mai
I puttanieri ci diano dentro
Che là di là niente ciccia, niente
Niente ma tu giri più leggero
Bruciando le tue scorte di preservativi
Fiorin fiorello, l'amore è bello se ci sei tu

A che ora è la fine del Mondo?
A che ora è la fine del Mondo?
A che ora è la fine del Mondo, che rete è?

Destra, sinistra, su, giù, centro
Fine del Mondo con palle in giramento
Che chi è fuori è fuori e chi è dentro è dentro
E fuori TV non sei niente
Ultimo appello per i merdaioli
Finitevi la merce che di là non funziona
Altro girone, altro regalo
Niente mascherine per i lecca culo
OK, il girone è giusto, OK!

A che ora è la fine del Mondo?
A che ora è la fine del Mondo?
A che ora è la fine del Mondo,
Che rete è? Che ora è? che rete è? che ora è?

Forse all'aldilà mancherà qualcosa
Inter, calcio, tele e cosa?
Serial killers, serial politici
Morti in diretta, i migliori casi clinici
Cazzi vostri in onda, OK

A che ora è la fine del Mondo?
A che ora è la fine del Mondo?
A che ora è la fine del Mondo, che rete è?


(semicit REM/Liga)


Porte chiuse, gare rimandate, tornei sospesi.
ultimo baluardo anti triplete o estrema ratio gobbesca per evitare il crollo?

intanto chiudete i cancelli dello Stadium e lasciateli li a marcire.


maxresdefault.jpg


per quel che riguarda noialtri, una bella gita fuori porta con un bel libro adatto all'uopo;

"La peste che il tribunale della sanità aveva temuto che potesse entrar con le bande allemanne nel milanese, c’era entrata davvero, come è noto; ed è noto parimente che non si fermò qui, ma invase e spopolò una buona parte d’Italia.
Condotti dal filo della nostra storia, noi passiamo a raccontar gli avvenimenti principali di quella calamità; nel milanese, s’intende, anzi in Milano quasi esclusivamente: ché della città quasi esclusivamente trattano le memorie del tempo, come a un di presso accade sempre e per tutto, per buone e per cattive ragioni. E in questo racconto, il nostro fine non è, per dir la verità, soltanto di rappresentar lo stato delle cose nel quale verranno a trovarsi i nostri personaggi; ma di far conoscere insieme, per quanto si può in ristretto, e per quanto si può da noi, un tratto di storia patria più famoso che conosciuto."

val la pena di leggere tutto il capitolo (almeno): dalla caccia agli untori e al paziente zero, al conflitto con le autorita', dalla xenofobia all'inadeguatezza sanitaria, dalle soluzioni ridicole e gli assalti ai supermercati, c'e' tutto

I promessi sposi (1840)/Capitolo XXXI - Wikisource

it.wikisource.org
it.wikisource.org


oppure, in ordine sparso:
  • Decameron, Boccaccio
  • La peste, Camus
  • I am Legend, Matherson
  • La peste di Atene, Tucidide
  • The Stand, Stephen King
  • De rerum natura, Lucrezio
  • Station eleven, St John Mandel
  • Pox americana, Fenn
  • The years of rice and salt, Stanley Robinson
  • The Andromeda strain, Crichton
  • Cecita', Saramago
  • L'amore ai tempi del colera, Garcia Marquez


This is the end, beautiful friend
This is the end, my only friend
The end of our elaborate plans
The end of everything that stands
The end
 
Ultima modifica di un moderatore:

il becca

Stella
a questo punto - se la situazione in europa peggiorera' nei prossimi giorni come probabile- per me una soluzione ragionevole sarebbe un intervento uefa che:

- rimandi gli europei a settembre
- sospenda tutte le coppe europee per almeno due settimane, in attesa di sviluppi e di ridisegnare i calendari.
- suggerisca a tutte le federazioni la sospensione dei i campionati nazionali.

a quel punto, quando la situazione sara' normalizzata, si puo' pensare a riprendere, partendo -in ordine- dalle partite rimandate.
 
a questo punto - se la situazione in europa peggiorera' nei prossimi giorni come probabile- per me una soluzione ragionevole sarebbe un intervento uefa che:

- rimandi gli europei a settembre
- sospenda tutte le coppe europee per almeno due settimane, in attesa di sviluppi e di ridisegnare i calendari.
- suggerisca a tutte le federazioni la sospensione dei i campionati nazionali.

a quel punto, quando la situazione sara' normalizzata, si puo' pensare a riprendere, partendo -in ordine- dalle partite rimandate.
Scritto 10 giorni fa,lo sport si deve fermare purtroppo
 

Effeesse

Stella
Supporter
a questo punto - se la situazione in europa peggiorera' nei prossimi giorni come probabile- per me una soluzione ragionevole sarebbe un intervento uefa che:

- rimandi gli europei a settembre
- sospenda tutte le coppe europee per almeno due settimane, in attesa sviluppi e di ridisegnare i calendari.
- suggerisca a tutte le federazioni la sospensione dei i campionati nazionali.

a quel punto, quando la situazione sara' normalizzata, si puo' pensare a riprendere, partendo -in ordine- dalle partite rimandate.

Uhm
Diciamo che in linea generale rispecchia appunto la "logica emergenziale".
Il problema operativo (a mio avviso eh, sono opinioni) è che non è per nulla scontato che "la situazione si normalizzi".
In brevi termini non sono del tutto sicuro che al di là di una probabile flessione della "rapidità di espansione" (più che altro per probabile ospedalizzazione e test solo a quelli con polmonite conclamata), possa esserci una qualche normalizzazione.
Nel senso che non abbiamo "sicurezza" che a fronte dell'estate il virus possa diventare meno "invadente" almeno a livello di contagio.

Continuo a ritenere che prima si esce (qualunque situazione si venga ad operare) dalla "reazione emergenziale" e prima riusciremo ad avere una risposta VERA al problema sanitario senza doverlo aggravare con situazioni economiche e sociali insostenibili.
Il che non significa per forza che non dobbiamo contenere l'epidemia, ma che occorre concentrare gli sforzi piu' sul vaccino e sulle strutture ospedaliere che su altri provvedimenti di quarantena e menate varie.,

Poi ripeto, opinioni eh.
 

il becca

Stella
Uhm
Diciamo che in linea generale rispecchia appunto la "logica emergenziale".
Il problema operativo (a mio avviso eh, sono opinioni) è che non è per nulla scontato che "la situazione si normalizzi".
In brevi termini non sono del tutto sicuro che al di là di una probabile flessione della "rapidità di espansione" (più che altro per probabile ospedalizzazione e test solo a quelli con polmonite conclamata), possa esserci una qualche normalizzazione.
Nel senso che non abbiamo "sicurezza" che a fronte dell'estate il virus possa diventare meno "invadente" almeno a livello di contagio.

Continuo a ritenere che prima si esce (qualunque situazione si venga ad operare) dalla "reazione emergenziale" e prima riusciremo ad avere una risposta VERA al problema sanitario senza doverlo aggravare con situazioni economiche e sociali insostenibili.
Il che non significa per forza che non dobbiamo contenere l'epidemia, ma che occorre concentrare gli sforzi piu' sul vaccino e sulle strutture ospedaliere che su altri provvedimenti di quarantena e menate varie.,

Poi ripeto, opinioni eh.

non c'e' nessuna opzione di "concentrare gli sforzi sul vaccino", visto che quello che si puo' fare lo stanno gia' facendo e i tempi tecnici sono quelli che sono. sicuramente non c'e' nulla che possa fare al riguardo il governo italiano o la societa' italia in genere.

sull'incremento/miglioramento delle strutture ospedaliere ovviamente invece si deve fare il possibile.

ma (per me) la cosa piu' produttiva che si possa cercare di fare sarebbe appunto cercare di contenere l'epidemia, con un mantenimento, o anche un irrigidimento, delle misure cautelari. e non ristrette alle zone rosse, ma allargate anche al resto del paese.
l'esempio della cina insegna che interventi draconiani hanno fatto si che l'epidemia sia rimasta abbastanza circoscritta e contenuta, rispetto a quello che avrebbe potuto essere
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto