• Benvenuto! Sei atterrato sul forum dell'Inter più frequentato del web. Iscriviti subito per interagire con centinaia di tifosi neroazzurri.
    Ti aspettano giochi a premi e mille altre sorprese.   Clicca qui per registrarti adesso!

INTER - Juventus 1 - 1

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Arthur Morgan

Bandiera
31.713
10.614
80
Nessun giocatore che gioca da esterno d attacco tutta fascia non può fare 8 mesi in continuità giocando 90 minuti ogni partita.
Fare questo significa essere una macchina, credo sia il ruolo più dispendioso specialmente nel modulo di Spalletti.
Se si continua con Spalletti bisogna avere due ali a destra e sinistra di pari qualità per dare cambio
Perisic sarebbe un bel terzino ora che si avvicina alla fine della carriera
 

marc.overmars

Stella
16.640
15.499
85
Spavaldo sarebbe in realtà @Spadaldo
@Spavaldo: nel mio primo intervento ho evidenziato che ci manca ancora qualcosa (io direi, parecchia roba) per arrivare a competere con la goBBa. Però tutti i punti di distacco che abbiamo da loro non ci stanno, se troppe cose non si fossero messe di traverso saremmo probabilmente sempre terzi ma con tutta un'altra dimensione.

@bruno.inter: è corretto quello che scrivi. Ma ripeto che Perisic ci aveva abituato a disputare alla grande almeno un terzo di stagione, se non addirittura la metà, quest'anno invece le partite al suo livello si contano sulle dita della mano di un monco. OK i ricambi ma non è solo questione di qualità, il problema è che giocatori con le caratteristiche di Ivan non ce ne sono, se gioca un altro al suo posto dobbiamo cambiare modo di giocare per quelle partite.
 

il becca

Capitano
7.710
5.259
73
Ultima modifica:

aebi14

Titolare
4.122
741
68
per me va solo a sbattere.
la simulazione al limite c'era dopo, quando reclama il fallo inesistente.
.. non so, dallo stadio non sono riuscito a farmi un'idea .. se devo dirla tutta sempre dallo stadio non avendola rivista l'ammonizione mi è sembrata un po' eccessiva a quasi a compensare un paio di altre situazioni sorvolate dall'arbitro in precedenza.
 

Spadaldo

Vice capitano
6.052
2.193
64
@Spavaldo: nel mio primo intervento ho evidenziato che ci manca ancora qualcosa (io direi, parecchia roba) per arrivare a competere con la goBBa. Però tutti i punti di distacco che abbiamo da loro non ci stanno, se troppe cose non si fossero messe di traverso saremmo probabilmente sempre terzi ma con tutta un'altra dimensione.

@bruno.inter: è corretto quello che scrivi. Ma ripeto che Perisic ci aveva abituato a disputare alla grande almeno un terzo di stagione, se non addirittura la metà, quest'anno invece le partite al suo livello si contano sulle dita della mano di un monco. OK i ricambi ma non è solo questione di qualità, il problema è che giocatori con le caratteristiche di Ivan non ce ne sono, se gioca un altro al suo posto dobbiamo cambiare modo di giocare per quelle partite.
Si, ma sempre terzo saresti e io mi aspetto di più, soprattutto leggendo certe dichiarazioni della proprietà.

In estate vedremo cosa combineranno, ma per me è evidente che sarà un mercato sulla falsa riga di quelli precedenti, perché ormai è evidente che non c’è la volontà di investire su giocatori con ingaggi elevati.

E parlo di volontà, non di possibilità
 

Interfan

Amala
Amministratore
2.990
1.553
45
Ascoltate il podcast
Più che altro perché c’é Giulia
 

Light_Inter

Stella
19.232
3.940
71
premio Tafazzo 2019 assegnato per distacco
ma perchè scusa vorresti dire che non è vero? Quella continuità di risultati è stata fondamentale, nelle 23 partite successive ne abbiamo vinte 10 in campionato, in europa 2 su 7, in coppa Italia una su due, per un totale di 32 partite e 13 vittorie

non proprio una media da champions.
 

Wilkox83

Titolare
4.598
480
56
Non è questione di dare per scontato le sconfitte nostre e le vittorie degli altri (non per me, almeno). È anzi l'opposto, è la filosofia di guardare al nostro e basta, senza sperare o ipotizzare o fare le tabelle e i calcoli statistici, che poi nel calcio spesso vanno in vacca (Lazio-chievo docet).

Ce la ricordiamo Inter-PSV? Quando si sono letteralmente buttati via minuti di gioco perché tanto sull'altro campo ci diceva bene (e invece alla fine no)? Cagarci addosso in tutti e quattro gli scontri diretti a San Siro che ci ha portato? Perché qui festeggiamo giustamente la sconfitta del Milan, ma se guardiamo al nostro abbiamo un rendimento casalingo piuttosto terrificante, certo non da squadra che vuole accorciare il gap coi gobbi. Ci rendiamo conto, sì, che regalare il secondo tempo alla Juventus ha compromesso del tutto il miglior primo tempo della stagione, e che al 91esimo abbiamo rischiato l'ennesima inculata, peraltro da un ragazzino, proprio perché abbiamo passato il tempo a difendere il pari?

Poi che la squadra abbia un centrocampo da bassa classifica, riserve inadeguate e gli annosi problemi ambientali nessuno lo nega, ma io mi chiedo a lungo termine dove potrà portare questa conclamata mancanza di coraggio, e questo a prescindere dal rendimento delle altre, che oggettivamente quest'anno è stato imbarazzante - ma questo per noi è un demerito, eh, non certo un merito
Quello che dici è giusto, e infatti io sono il primo a dire che prima di tutto bisogna buttare l'anima in campo e solo dopo guardare a cosa hanno fatto gli altri. Però qui è un discorso che facciamo noi tifosi che possiamo solo basarci su ciò che vediamo allo stadio o in televisione e da parte nostra fare "calcoli" credo sia più che normale. Io cosa contesto? Non il fatto che si possa criticare la squadra per un atteggiamento sbagliato, l'allenatore per aver sbagliato i cambi e cose di questo tipo, perché è a dir poco sacrosanto secondo me. Io contesto il fatto che si debba essere sempre e per forza pessimisti. Poi è normale che non è semplicemente essendo ottimisti che le cose poi vanno meglio, per carità, ma di certo noi se c'è da creare un ambiente positivo intorno alla squadra non aiutiamo. Anzi.
Per quanto riguarda la partita contro i gobbi io ho visto un grandissimo primo tempo e un secondo in cui in realtà non è che abbiamo fatto le barricate per difendere il risultato ma semplicemente un pò di calo da parte nostra e loro che sono cresciuti come tutto sommato ci si poteva anche aspettare. Sono pur sempre la squadra che negli ultimi anni ci ha dato una marea di punti di distacco, non mi sembra assurdo che possano metterci in difficoltà. Però nonostante questo abbiamo cercato di andare a fare il secondo gol anche se con meno lucidità e convinzione del primo tempo. Nel complesso ho visto comunque una buona partita. Una prestazione di buon livello che conferma tutta una serie di partite magari non eccelse ma discrete viste da qualche settimana. Questo mi fa pensare che nelle prossime due partite la vittoria non sia una chimera come molti vogliono far credere, sembra che andare a Udine sia come andare al Camp Nou, ma io non la penso così. Penso che come ogni partita di serie a anche quella contro l'udinese sarà difficile, ma penso che SE giochiamo come stiamo facendo ultimamente non ci siano molte possibilità di non vincere. Lo dico proprio così, senza tante scaramanzie. Stesso dicasi in casa con il chievo e con l'empoli.
Le nostre avversarie al contrario le vedo tutte abbastanza in difficoltà oltre che con qualche punto di ritardo e con un calendario che nonostante dai soliti pessimisti sia stato definito più facile del nostro in realtà è molto insidioso. Ora, va bene tutto, ma per quale motivo in una situazione di questo tipo dobbiamo farcela addosso? L'altra sera ho letto dei deliri! Gente che pronosticava già una facile vittoria del milan che si avvicina pericolosamente a noi mentre anche un cieco vede che sono in crisi dalla sconfitta nel derby.
Poi hai ragione, prima della partita di ritorno contro gli spurs avevamo il 99% delle possibilità di qualificarci e siamo stati eliminati, ma se devo essere sincero io non credo che sia accaduto perché non abbiamo avuto il coraggio di giocare per vincere contro il psv, ma perché in quel momento ci sono mancate le gambe e la convinzione nei nostri mezzi. Perché psicologicamente siamo ancora fragili e questo credo che sia il problema maggiore al di là delle mancanze tecniche in campo. Questa è una squadra che quando è riuscita in qualche modo a fare una bella prestazione in un'occasione importante (esordio in champions, vittorie nei derby per esempio) ha sfruttato l'onda emotiva e ha portato a casa una serie di risultati e prestazioni importanti, poi quando qualcosa è andato storto, quando l'avversario di turno si è rivelato assolutamente superiore a noi ci siamo annichiliti.
Se a questo ci aggiungiamo l'atteggiamento del psv che ha fatto di tutto pur di metterci i bastoni tra le ruote nel modo più infame possibile con simulazioni, perdite di tempo, ostruzionismo il gioco è fatto. Naturalmente non dico che avrebbero dovuto stenderci il tappeto rosso, ma se avessero giocato una partita onesta cercando di vincere come nello sport bisogna sempre fare ma senza mezzucci da provinciale in zona retrocessione forse ce l'avremmo anche fatta. Invece loro hanno fatto una partita senza l'obiettivo di mostrare il proprio calcio, senza l'obiettivo di vincere ma solo con l'obiettivo di rompere le scatole e farci eliminare a tutti i costi e con ogni mezzo più o meno consentito.
Ovvio che questo non è un alibi, però è stato un atteggiamento assolutamente antisportivo, in antitesi con quelli che sono i proclamati principi uefa nelle proprie competizioni che ci ha dato il colpo di grazia in un momento già di per sé delicato per noi per via della precaria situazione psicofisica in cui eravamo in quel momento.
Ci sarà da lavorare, ovvio che se tutto resta uguale non vai da nessuna parte, io confido nel fatto che quest'estate, senza s.a. si possa fare un mercato migliore. Non da sceicchi, ma migliore inserendo giocatori che alzino sia il tasso tecnico che quello della personalità.
Però noi per primi come tifosi, forse, dovremmo smettere di pensare sempre e solo che tutto finirà in catastrofe. Tutto lì ciò che dico io.
 
Ultima modifica:

NiKo1985

Esordiente
244
152
43
per me va solo a sbattere.
la simulazione al limite c'era dopo, quando reclama il fallo inesistente.
è proprio quello il problema, se reclami il fallo stai simulando.
Può anche capitare un'azione in corsa con l'attaccante e il difensore affiancati, se l'attaccante scivola da solo e il difensore non lo tocca l'attaccante è consapevole di essere andato a terra da solo, quindi se reclama il fallo è perché vuole intenzionalmente trarre in inganno l'arbitro, di conseguenza l'ammonizione dovrebbe essere automatica, specialmente ora con la Var
 

il becca

Capitano
7.710
5.259
73
è proprio quello il problema, se reclami il fallo stai simulando.
Può anche capitare un'azione in corsa con l'attaccante e il difensore affiancati, se l'attaccante scivola da solo e il difensore non lo tocca l'attaccante è consapevole di essere andato a terra da solo, quindi se reclama il fallo è perché vuole intenzionalmente trarre in inganno l'arbitro, di conseguenza l'ammonizione dovrebbe essere automatica, specialmente ora con la Var
Sono d’accordo.
Volevo solo chiarificare che per me non è un tuffo intenzionale alla chiesa, ma uno scontro fortuito. Probabilmente ne era consapevole e quindi il reclamo successivo è farlocco, ma è anche possibile fosse in buona fede e pensasse di avere subito il fallo.
Fallo chiaramente totalmente inesistente, ma ora io non ricordo bene ma non mi pare abbia nemmeno protestato troppo.
 

Wilkox83

Titolare
4.598
480
56
comunque ragazzi, siamo onesti, non esiste e non esisterà mai che un arbitro dà il secondo giallo per una simulazione di quel tipo contro la juve. Ma nemmeno fra duemila anni. In tanti anni che seguo il calcio non ho mai visto nulla di tutto ciò, già se non gli inventano il rigore è tanta roba. Per gli arbitraggi che normalmente vedo nelle partite dei gobbi quello di sabato è stato decisamente buono. Ripeto, facendo il paragone con ciò che si vede di solito.
 

ufo-club

Fuoriclasse
14.943
5.553
62
comunque ragazzi, siamo onesti, non esiste e non esisterà mai che un arbitro dà il secondo giallo per una simulazione di quel tipo contro la juve. Ma nemmeno fra duemila anni. In tanti anni che seguo il calcio non ho mai visto nulla di tutto ciò, già se non gli inventano il rigore è tanta roba. Per gli arbitraggi che normalmente vedo nelle partite dei gobbi quello di sabato è stato decisamente buono. Ripeto, facendo il paragone con ciò che si vede di solito.
ovvio, non avevano nulla in ballo, hanno fatto esercizio di democrazia. se erano ancora in lotta per lo scudetto, avremmo assistito al solito festival di "sviste" e torti/favori arbitrali che "a fine stagione si compensano".
 

black macigno

Prima squadra
847
365
42
Quello che dici è giusto, e infatti io sono il primo a dire che prima di tutto bisogna buttare l'anima in campo e solo dopo guardare a cosa hanno fatto gli altri. Però qui è un discorso che facciamo noi tifosi che possiamo solo basarci su ciò che vediamo allo stadio o in televisione e da parte nostra fare "calcoli" credo sia più che normale. Io cosa contesto? Non il fatto che si possa criticare la squadra per un atteggiamento sbagliato, l'allenatore per aver sbagliato i cambi e cose di questo tipo, perché è a dir poco sacrosanto secondo me. Io contesto il fatto che si debba essere sempre e per forza pessimisti. Poi è normale che non è semplicemente essendo ottimisti che le cose poi vanno meglio, per carità, ma di certo noi se c'è da creare un ambiente positivo intorno alla squadra non aiutiamo. Anzi.
Per quanto riguarda la partita contro i gobbi io ho visto un grandissimo primo tempo e un secondo in cui in realtà non è che abbiamo fatto le barricate per difendere il risultato ma semplicemente un pò di calo da parte nostra e loro che sono cresciuti come tutto sommato ci si poteva anche aspettare. Sono pur sempre la squadra che negli ultimi anni ci ha dato una marea di punti di distacco, non mi sembra assurdo che possano metterci in difficoltà. Però nonostante questo abbiamo cercato di andare a fare il secondo gol anche se con meno lucidità e convinzione del primo tempo. Nel complesso ho visto comunque una buona partita. Una prestazione di buon livello che conferma tutta una serie di partite magari non eccelse ma discrete viste da qualche settimana. Questo mi fa pensare che nelle prossime due partite la vittoria non sia una chimera come molti vogliono far credere, sembra che andare a Udine sia come andare al Camp Nou, ma io non la penso così. Penso che come ogni partita di serie a anche quella contro l'udinese sarà difficile, ma penso che SE giochiamo come stiamo facendo ultimamente non ci siano molte possibilità di non vincere. Lo dico proprio così, senza tante scaramanzie. Stesso dicasi in casa con il chievo e con l'empoli.
Le nostre avversarie al contrario le vedo tutte abbastanza in difficoltà oltre che con qualche punto di ritardo e con un calendario che nonostante dai soliti pessimisti sia stato definito più facile del nostro in realtà è molto insidioso. Ora, va bene tutto, ma per quale motivo in una situazione di questo tipo dobbiamo farcela addosso? L'altra sera ho letto dei deliri! Gente che pronosticava già una facile vittoria del milan che si avvicina pericolosamente a noi mentre anche un cieco vede che sono in crisi dalla sconfitta nel derby.
Poi hai ragione, prima della partita di ritorno contro gli spurs avevamo il 99% delle possibilità di qualificarci e siamo stati eliminati, ma se devo essere sincero io non credo che sia accaduto perché non abbiamo avuto il coraggio di giocare per vincere contro il psv, ma perché in quel momento ci sono mancate le gambe e la convinzione nei nostri mezzi. Perché psicologicamente siamo ancora fragili e questo credo che sia il problema maggiore al di là delle mancanze tecniche in campo. Questa è una squadra che quando è riuscita in qualche modo a fare una bella prestazione in un'occasione importante (esordio in champions, vittorie nei derby per esempio) ha sfruttato l'onda emotiva e ha portato a casa una serie di risultati e prestazioni importanti, poi quando qualcosa è andato storto, quando l'avversario di turno si è rivelato assolutamente superiore a noi ci siamo annichiliti.
Se a questo ci aggiungiamo l'atteggiamento del psv che ha fatto di tutto pur di metterci i bastoni tra le ruote nel modo più infame possibile con simulazioni, perdite di tempo, ostruzionismo il gioco è fatto. Naturalmente non dico che avrebbero dovuto stenderci il tappeto rosso, ma se avessero giocato una partita onesta cercando di vincere come nello sport bisogna sempre fare ma senza mezzucci da provinciale in zona retrocessione forse ce l'avremmo anche fatta. Invece loro hanno fatto una partita senza l'obiettivo di mostrare il proprio calcio, senza l'obiettivo di vincere ma solo con l'obiettivo di rompere le scatole e farci eliminare a tutti i costi e con ogni mezzo più o meno consentito.
Ovvio che questo non è un alibi, però è stato un atteggiamento assolutamente antisportivo, in antitesi con quelli che sono i proclamati principi uefa nelle proprie competizioni che ci ha dato il colpo di grazia in un momento già di per sé delicato per noi per via della precaria situazione psicofisica in cui eravamo in quel momento.
Ci sarà da lavorare, ovvio che se tutto resta uguale non vai da nessuna parte, io confido nel fatto che quest'estate, senza s.a. si possa fare un mercato migliore. Non da sceicchi, ma migliore inserendo giocatori che alzino sia il tasso tecnico che quello della personalità.
Però noi per primi come tifosi, forse, dovremmo smettere di pensare sempre e solo che tutto finirà in catastrofe. Tutto lì ciò che dico io.
In piedi e applausi!
 

Studio2

Titolare
2.826
200
48
Per andare in CL, ad oggi, e tranne situazioni eccezionali bisogna arrivare a quota 70. Quindi bisogna perdere non più di 4 punti (dei dodici a disposizione) nelle prossime 4 partite. In questo modo indipendentemente dall'Atalanta ( e senza considerare il Milan) riusciremmo a superare la Roma che a quota 70 perderebbe per la minor differenza reti in generale. E' così o sto sbagliando? Questo senza voler considerare il terzo posto: puntiamo anche al quarto.
 

kallegoal

Leggenda
59.451
1.335
80
ho visto la partita e l'udinese si è difesa bene, se il difensore non fa la pazzia del rigore finisce 0-0

noi avremo molte difficoltà e se veniamo a casa con un pari è già tanto

avremo la roma a meno 2 o 1 e la trasferta di napoli per noi sarà fatale

se poi l'atlanta vince con la lazio ciao ciao

in più ci sono sempre bbilan e toro
 

kallegoal

Leggenda
59.451
1.335
80
Per andare in CL, ad oggi, e tranne situazioni eccezionali bisogna arrivare a quota 70. Quindi bisogna perdere non più di 4 punti (dei dodici a disposizione) nelle prossime 4 partite. In questo modo indipendentemente dall'Atalanta ( e senza considerare il Milan) riusciremmo a superare la Roma che a quota 70 perderebbe per la minor differenza reti in generale. E' così o sto sbagliando? Questo senza voler considerare il terzo posto: puntiamo anche al quarto.
il grosso problema sono le 2 trasferte di udiine e napoli

per me le perdiamo tutte e 2

dipende dalle altre se ci danno una mano.....ad esempio la roma se pareggia a genoa, ci credo poco ma il genoa caxxxo 1 riuscirà a non perderla?
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Alto