Benvenuto!

Registrandoti, potrai mandare messaggi privati agli altri utenti e dialogare con centinaia di tifosi dell'Inter

Registrati adesso è gratis!

José Mário Dos Santos Mourinho Felix

Mourinho alla Roma: sei contento?


  • Total voters
    176

mercury88

Capitano
Registrato
5 Marzo 2017
Messaggi
8.704
beh definirlo bollito non è giusto, la premier negli ultimi anni, un sacco di squadre hanno giocatori strapagati e mercati senza senso senza intelligenza
 
Registrato
17 Settembre 2011
Messaggi
12.069
Chi c'era prima di lui è stato esonerato che stava nella parte destra della classifica con quella squadra. E nel frattempo hanno perso diversi giocatori importanti uno dei quali gioca proprio nell'Inter. Quella sculata della finale di Champions capita una volta ogni 100 anni, anche perchè è a partire dalla fase a gironi dove li abbiamo graziati noi che hanno passato ogni turno per il rotto della cuffia sculando.

Che Mourinho sia bollito ormai è un dato di fatto. Ma che il Tottenham è una squadra di mezzeseghe in cui si salvano giusto un paio di giocatori o tre è altrettanto assodato.
Pochettino parte sempre lento, non voleva dire nulla essere indietro in classifica dopo 2/3 mesi. Gli anni precedenti era partito anche peggio e poi si era giocato la Premier. Tra l'altro erano due anni che non facevano mercato per costruirsi lo stadio, credo che un minimo di pazienza ci volesse verso chi prese il Tottenham da bassifondi e in poco tempo l'aveva riportato ai vertici di Premier e in una finale di champions. In quanto ai giocatori importanti persi, quali sarebbero? Eriksen? Andò via anche perchè non lo faceva giocare, col suo beneplacito. E comunque in questa stagione gli hanno messo a disposizione mr 100 milioni Bale. Se anche lui poi non ha reso, mi farei due domande. Che abbia perso il tocco magico o che non sappia scegliersi i calciatori, resta che non vale più gli ingaggi che pretende e dovrebbe essere lui per primo a darsi una ridimensionata. Sulle immagini del trasloco, beh...normale abbia foto della notte di Madrid tra i ricordi più cari, visto che è stato il punto più alto della sua carriera, oltre che della nostra storia. Forse anche per questo da allora in poi non gli faccio sconti. Quella notte avrebbe meritato almeno un suo ritorno a Milano per festeggiare con i suoi tifosi. Se la sera stessa s'infilò nella macchina di Perez, per il mio modo valoriale di intendere il calcio e il tifo, come empatia nerazzurra è morto l'istante successivo e da allora in poi lo giudico esclusivamente per quello che è, senza prosciutto nerazzurro sugli occhi :nonso
 

mercury88

Capitano
Registrato
5 Marzo 2017
Messaggi
8.704
Pochettino parte sempre lento, non voleva dire nulla essere indietro in classifica dopo 2/3 mesi. Gli anni precedenti era partito anche peggio e poi si era giocato la Premier. Tra l'altro erano due anni che non facevano mercato per costruirsi lo stadio, credo che un minimo di pazienza ci volesse verso chi prese il Tottenham da bassifondi e in poco tempo l'aveva riportato ai vertici di Premier e in una finale di champions. In quanto ai giocatori importanti persi, quali sarebbero? Eriksen? Andò via anche perchè non lo faceva giocare, col suo beneplacito. E comunque in questa stagione gli hanno messo a disposizione mr 100 milioni Bale. Se anche lui poi non ha reso, mi farei due domande. Che abbia perso il tocco magico o che non sappia scegliersi i calciatori, resta che non vale più gli ingaggi che pretende e dovrebbe essere lui per primo a darsi una ridimensionata. Sulle immagini del trasloco, beh...normale abbia foto della notte di Madrid tra i ricordi più cari, visto che è stato il punto più alto della sua carriera, oltre che della nostra storia. Forse anche per questo da allora in poi non gli faccio sconti. Quella notte avrebbe meritato almeno un suo ritorno a Milano per festeggiare con i suoi tifosi. Se la sera stessa s'infilò nella macchina di Perez, per il mio modo valoriale di intendere il calcio e il tifo, come empatia nerazzurra è morto l'istante successivo e da allora in poi lo giudico esclusivamente per quello che è, senza prosciutto nerazzurro sugli occhi :nonso
gli spurs dovevano tenersi pochettino e basta, mi è sempre piaciuto come allenatore
 
Registrato
5 Settembre 2014
Messaggi
49.741
Pochettino parte sempre lento, non voleva dire nulla essere indietro in classifica dopo 2/3 mesi. Gli anni precedenti era partito anche peggio e poi si era giocato la Premier. Tra l'altro erano due anni che non facevano mercato per costruirsi lo stadio, credo che un minimo di pazienza ci volesse verso chi prese il Tottenham da bassifondi e in poco tempo l'aveva riportato ai vertici di Premier e in una finale di champions. In quanto ai giocatori importanti persi, quali sarebbero? Eriksen? Andò via anche perchè non lo faceva giocare, col suo beneplacito. E comunque in questa stagione gli hanno messo a disposizione mr 100 milioni Bale. Se anche lui poi non ha reso, mi farei due domande. Che abbia perso il tocco magico o che non sappia scegliersi i calciatori, resta che non vale più gli ingaggi che pretende e dovrebbe essere lui per primo a darsi una ridimensionata. Sulle immagini del trasloco, beh...normale abbia foto della notte di Madrid tra i ricordi più cari, visto che è stato il punto più alto della sua carriera, oltre che della nostra storia. Forse anche per questo da allora in poi non gli faccio sconti. Quella notte avrebbe meritato almeno un suo ritorno a Milano per festeggiare con i suoi tifosi. Se la sera stessa s'infilò nella macchina di Perez, per il mio modo valoriale di intendere il calcio e il tifo, come empatia nerazzurra è morto l'istante successivo e da allora in poi lo giudico esclusivamente per quello che è, senza prosciutto nerazzurro sugli occhi :nonso

Se fosse come dici tu non lo licenziavano per prendere Mourinho dopo due o tre mesi. La realtà è che Pochettino che è un bravo allenatore è stato al Tottenham 5 anni e mezzo e hanno vinto la bellezza di zero trofei, perdendo anche una Premier League dal Leicester nell'unico anno in cui si era aperta una speranza per vincere anche per loro visto che le altre big inglesi per un anno avevano toppato. La realtà è che il Tottenham è una squadra di perdenti cronici.

Poi il fatto che tu sia prevenuto con Mourinho come la tipica fidanzatina tradita che soffre ancora di dolore e di odio dopo che è stata tradita lo fa capire quando parli di Eriksen e di Bale. Eriksen è stato lui a non voler rinnovare col Tottenham che doveva solo decidere se perderlo a zero a giugno oppure venderlo a gennaio a qualcuno come è stato poi fatto. Mourinho c'entra zero con la sua cessione, tant'è che quando era in crisi all'Inter il giocatore ha detto pure che era pronto a riprenderselo.
Mr 100 mln Bale invece non è più Mr 100 mln da molti anni. Infatti il Real Madrid lo ha prestato al Tottenham, mica lo hanno ripagato 100 mln. Bale è un giocatore finito così come lo è Vidal più o meno, gli è rimasto solo il nome. Dire che Mourinho non ha vinto nonostante gli abbiano preso il fenomeno Bale a fine carriera fa capire quanta malafede ci sia nei tuoi discorsi quando parli di Mourinho o di Mancini.

Perchè ripeto, si può dire tranquillamente che Mourinho sia bollito e lontano ricordo dell'allenatore che fu senza dire troppe cazzate, dipengendo il Tottenham come una squadra fortissima e Pochettino uno che ha fatto incetta di titoli con questo squadrone. il Tottenham attualmente è la quinta o sesta squadra inglese a livello di rosa, e forse sono stato anche largo. Mourinho al Tottenham ha fallito perchè poteva fare molto meglio in Europa League ad esempio, e perchè poteva giocarsi un quarto posto in Premier approfittando della crisi del liverpool quest'anno. Ma di certo di vincere Premier League e Champions con questa rosa non se ne parla proprio. Possono vincere giusto una coppa di Lega se azzeccano la partita, vediamo se oggi ci riescono dopo che Mourinho li ha portati in finale.
 
Ultima modifica:
Registrato
26 Aprile 2021
Messaggi
1.428
Caro josé la vita è una ruota che gira

Ieri ci hai abbandonati per le stelle nella stalla, oggi noi vinciamo ed a te non ti vorremmo perché sei in declino palese...è il calcio
 

Back in Black

Titolare
Registrato
1 Novembre 2019
Messaggi
4.966
Complimenti al Tottenham per l'esonero di Mourinho ad una settimana dalla Finale di coppa di lega. Una squadra di perdenti storici non poteva perdere l'ennesima finale con un vincente in panchina stavolta.

Tranquilli che adesso che avete cambiato allenatore potete continuare a perdere come da vostra tradizione :dente
mou se non erro in carriera ha perso solo 2 finali, tra l'altro ai rigori e ai tempi supplementari
il resto le ha vinte ed è l'unico allenatore ad aver battuto guardiola in finale.
se c'è un allenatore che sa preparare una finale, con tutti i suoi difetti, è mou
 
Registrato
3 Agosto 2016
Messaggi
26.365
Caro josé la vita è una ruota che gira

Ieri ci hai abbandonati per le stelle nella stalla, oggi noi vinciamo ed a te non ti vorremmo perché sei in declino palese...è il calcio
I Mourinho passano, l'Inter resta. Sempre.

Io non ho astio verso di lui, perchè ci ha fatto vivere l'annata più bella della nostra Storia, anche se poi scappò di notte come un cameriere che ha rubato l'argenteria.

Ora è sotto gli occhi di tutti che ormai è un anziano che vive di memorie e combatte battaglie che non ci sono più. La sua carriera nel calcio che conta è finita qui.

Secondo me potrebbe ancora allenare un paio d'anni la Nazionale e poi godersi una meritata pensione come commentatore TV se ne ha voglia.
 
Registrato
3 Agosto 2016
Messaggi
26.365
Ma si godesse la pensione nel caso... perché vendere la dignità per andare a fare il Bergomi?
Con il carattere e la parlantina che ha dubito che farebbe "il Bergomi".

Per me fatto bene il commentatore è un ruolo estremamente divertente e gradevole.

Resti a contatto con l'ambiente, zero pressioni, giri l'Europa per vedere partite prestigiose, non finisci nell'oblio..perchè no?

Ovviamente non lo farebbe per i soldi, cazzogliene.
 
Registrato
5 Settembre 2014
Messaggi
49.741
Mourinho di soldi ne ha già guadagnati abbastanza. Saranno già 15 anni ormai che prende dai 10 ai 20 mln di stipendio all'anno.

Per me se vuole continuare a divertirsi facendo questo mestiere deve cominciare a fare scelte dettate meno dal portafogli e più dal cuore e dalla testa. Se fino al Manchester United ha accettato di allenare certe squadre sia per soldi sia perchè si trattava di tutte sfide interessanti e con presupposti per fare bene da tutte le parti, col Tottenham secondo me ha accettato la sfida solo per soldi, perchè non poteva pensare davvero di vincere qualcosa di importante con questi scappati di casa in cui si salvano giusto i due attaccanti titolari.

Se continuerà a pensare solo al portafogli per me è un allenatore già finito, se invece saprà scegliersi bene e con cura le prossime squadre dove andare ad allenare potrà dire ancora la sua. E non ce lo vedo a commentare le partite in TV, a lui piace stare sul campo, lo ha sempre detto, ed è anche troppo presto per andare in pensione, alla fine ha solo 58 anni ancora.

Nessuno è eterno, e nessuno dura per tutto questo tempo al top senza subire un calo prestazionale. Prima o poi molli anche a livello di testa e comunque nascono ogni anno allenatori emergenti con più fame, che magari ti studiano da anni e che hanno imparato a prenderti le contromisure nel frattempo.

Però anche alla sua età può continuare a divertirsi facendo questo mestiere, anche accettando un ridimensionamento, non c'è nulla di male a farlo. Ad esempio potrebbe accettare di fare quello che sta facendo Ancelotti, oppure potrebbe fare quello che ha fatto Trapattoni a fine carriera, ovvero girovagare per l'Europa in campionati e nazionali minori riuscendo comunque a togliersi le sue belle soddisfazioni.
 
Registrato
3 Agosto 2016
Messaggi
26.365
Mourinho di soldi ne ha già guadagnati abbastanza. Saranno già 15 anni ormai che prende dai 10 ai 20 mln di stipendio all'anno.

Per me se vuole continuare a divertirsi facendo questo mestiere deve cominciare a fare scelte dettate meno dal portafogli e più dal cuore e dalla testa. Se fino al Manchester United ha accettato di allenare certe squadre sia per soldi sia perchè si trattava di tutte sfide interessanti e con presupposti per fare bene da tutte le parti, col Tottenham secondo me ha accettato la sfida solo per soldi, perchè non poteva pensare davvero di vincere qualcosa di importante con questi scappati di casa in cui si salvano giusto i due attaccanti titolari.

Se continuerà a pensare solo al portafogli per me è un allenatore già finito, se invece saprà scegliersi bene e con cura le prossime squadre dove andare ad allenare potrà dire ancora la sua. E non ce lo vedo a commentare le partite in TV, a lui piace stare sul campo, lo ha sempre detto, ed è anche troppo presto per andare in pensione, alla fine ha solo 58 anni ancora.

Nessuno è eterno, e nessuno dura per tutto questo tempo al top senza subire un calo prestazionale. Prima o poi molli anche a livello di testa e comunque nascono ogni anno allenatori emergenti con più fame, che magari ti studiano da anni e che hanno imparato a prenderti le contromisure nel frattempo.

Però anche alla sua età può continuare a divertirsi facendo questo mestiere, anche accettando un ridimensionamento, non c'è nulla di male a farlo. Ad esempio potrebbe accettare di fare quello che sta facendo Ancelotti, oppure potrebbe fare quello che ha fatto Trapattoni a fine carriera, ovvero girovagare per l'Europa in campionati e nazionali minori riuscendo comunque a togliersi le sue belle soddisfazioni.
Ancelotti si è ridimensionato come nome della squadra, ma non come stipendio.
Guadagna molto più di Conte, per capirci. Chiamalo scemo.
Non ha fatto certo una scelta di cuore "per continuare a fare il mestiere che ama".
 
Registrato
5 Settembre 2014
Messaggi
49.741
Ancelotti si è ridimensionato come nome della squadra, ma non come stipendio.
Guadagna molto più di Conte, per capirci. Chiamalo scemo.
Non ha fatto certo una scelta di cuore "per continuare a fare il mestiere che ama".

Si leggo ora, non pensavo che guadagnasse tanto all'Everton sinceramente. A maggior ragione quando si parla di stipendioni in Premier non ci si deve meravigliare se al Tottenham Mourinho non vince niente pur a 20 mln all'anno di stipendio. Perchè per la premier queste cifre sono "quasi" normali, sono come i 4 mln per gli allenatori "top" del campionato italiano più o meno.

Mi ero lasciato ingannare dall'ultima esperienza al Napoli dove comunque Ancelotti guadagnava il giusto.

Tolgo Ancelotti dalla lista allora, ma il succo del discorso rimane.
 
Registrato
3 Agosto 2016
Messaggi
26.365
Si leggo ora, non pensavo che guadagnasse tanto all'Everton sinceramente. A maggior ragione quando si parla di stipendioni in Premier non ci si deve meravigliare se al Tottenham Mourinho non vince niente pur a 20 mln all'anno di stipendio. Perchè per la premier queste cifre sono "quasi" normali, sono come i 4 mln per gli allenatori "top" del campionato italiano più o meno.

Mi ero lasciato ingannare dall'ultima esperienza al Napoli dove comunque Ancelotti guadagnava il giusto.

Tolgo Ancelotti dalla lista allora, ma il succo del discorso rimane.
Io mi ero chiesto perchè avesse subito accettato l'Everton, e che culo avesse avuto Dela a non rimanere sulla gobba il suo stipendio.

Poi ho visto il contratto che ha all'Everton e ho capito perchè aveva tutta quella fretta di essere esonerato a Napoli... :ROFLMAO:

Secondo me nei top club oltre i 50-55 anni massimo è dura. E' una fatica mentale e fisica tutt'altro che banale se vuoi fare il tuo mestiere al top. Una pressione immane e una quantità di cose da fare enorme, se vuoi farle bene.