Benvenuto!

Registrandoti, potrai mandare messaggi privati agli altri utenti e dialogare con centinaia di tifosi dell'Inter

Registrati adesso è gratis!

La pandemia di Coronavirus

vierespo

Pallone d'oro
Registrato
7 Novembre 2002
Messaggi
22.550
Intanto, un nuovo studio abbatte le speranze di immunizzazione:
Questo vuol dire che neanche h il vaccino funzionerà. Perché bisogna farselo 3 volte nel giro di un anno.
 

BECCA10

Fuoriclasse
Registrato
21 Novembre 2005
Messaggi
13.535
In alcuni ristoranti hanno risolto così, ma per la stragrande maggioranza non è vero ciò che dice
sono una buona forchetta (pure troppo) e di ristoranti ne frequento parecchi spesso e volentieri, mai vista un barriera di plexiglass al tavolo o un gabbiotto di vetro, mi piacerebbe sapere quali sono che quelli che si sono dotati di simili contromisure
 

vierespo

Pallone d'oro
Registrato
7 Novembre 2002
Messaggi
22.550
sono una buona forchetta (pure troppo) e di ristoranti ne frequento parecchi spesso e volentieri, mai vista un barriera di plexiglass al tavolo o un gabbiotto di vetro, mi piacerebbe sapere quali sono che quelli che si sono dotati di simili contromisure
Neanche io mai visto uno. Ma proprio mai visti i plexiglass ne nei pub ne nelle palestre..mai
 

Dobon

Titolare
Registrato
17 Agosto 2019
Messaggi
3.254
Questo vuol dire che neanche h il vaccino funzionerà. Perché bisogna farselo 3 volte nel giro di un anno.

Seppure è una notizia molto fastidiosa, teoricamente sarebbe cmq una soluzione.

Il mezzo di trasporto è l'uomo.

Se l'intera popolazione è vaccinata più o meno nello stesso momento, ma credo che basterebbe un mese in comune dei 3 il virus non potrebbe passare di host in host.

La domanda da fare sarebbe: è possibile dare un modo tale che l'intera popolazione mondiale sia vaccinata tutta insieme per almeno un mese in comune.

Se questo virus rimane così e non si trova il modo di eliminarlo, prima o poi devasterà un po' tutti.
 
....

Francesca1999

Esordiente
Registrato
24 Settembre 2020
Messaggi
119
Con pranzi in presenza e l'asporto serale nn si guadagna ma si puo' campare per mantenere in piedi l'attività, i dipendenti li possono pure lasciare in cassa integrazione evitando i licenziamenti e limitando gli esborsi, detto qs la situazione non è sicuramente semplice per i bar e i ristoratori e son piu' che giusti i ristorni commisurati al fatturato dell'anno precedente
quanto ci spendi in gestione? Tenere aperto? Quando non hai clienti? per fare cosa? pagare le tasse? Pagare il reddito di cittadinanza per in fancazzisti? ma anche no
I clienti non vengono se sono terrorizzati, quindi molti gestori hanno fatto investimenti per la sicurezza, prenotazioni, temo scanner, gabbiotti in plexiglass e in alcune aziende hanno dovuto comprare anche macchinari a sanificazione ad Azoto.

Non stiamo parlando di piccole spesucce come la bottiglia di alcool etilico che compri al supermercato o la mascherina di 50 centesimi. O la salviettina di amuchina.
Hanno chiuso tutto perché non avevano voglia di controllare, quindi chi ha speso per garantire la sicurezza ha preso una bella fregatura, con sto governo però le fregature sono infinite, basti pensare a chi ancora non ha ricevuto i soldi della prima cassa integrazione. Ora di nuovo dobbiamo credere alla bugia che nessuno verrà lasciato indietro. Ma certo!

Ed è incoerente che dici che non è vero altrimenti oggi non avevi manifestazioni in piazza dal Nord al Sud, nella maggior parte delle città, si diceva che era un caso isolato a Napoli con cruciiani che faceva battutine, vedi adesso diranno che sono tutti ultras, o fascisti o negazionisti o rettiliani.
 

Dobon

Titolare
Registrato
17 Agosto 2019
Messaggi
3.254
Anche la Capua ha parlato di immunità di gregge, ma non nei termini che intendono altri:

Nel frattempo (che ci sia ampia disponibilità del vaccino)
cosa bisogna fare?
«Tre cose: in primo luogo, arrivare all’immunità di gregge facendo girare il virus lentamente, perché, se gira troppo velocemente , invece dell’immunità di gregge avremo le pecore morte. Bisogna stare lontani e distanziarsi in modo che l’indice di contagio sia basso, mantenere sotto soglia la circolazione virale ed immunizzarsi piano piano. Poi il vaccino darà il suo contributo. Queste convergenze fanno si che si arriverà a un punto in cui l’infezione si sarà endemizzata. Nel momento in cui si crea questo equilibro tra virus circolante e anticorpi, il Covid appena entra in contatto con una persona viene bloccato. Fra qualche anno, diventerà — io mi auguro — il nuovo virus del raffreddore».


"Tra qualche anno".
ME cojoni.
 

vierespo

Pallone d'oro
Registrato
7 Novembre 2002
Messaggi
22.550
Seppure è una notizia molto fastidiosa, teoricamente sarebbe cmq una soluzione.

Il mezzo di trasporto è l'uomo.

Se l'intera popolazione è vaccinata più o meno nello stesso momento, ma credo che basterebbe un mese in comune dei 3 il virus non potrebbe passare di host in host.

La domanda da fare sarebbe: è possibile dare un modo tale che l'intera popolazione mondiale sia vaccinata tutta insieme per almeno un mese in comune.

Se questo virus rimane così e non si trova il modo di eliminarlo, prima o poi devasterà un po' tutti.
Immettere nel corpo 3 iniezioni l anno per tot anni sarebbe la fine. Sia perché le conseguenze che porta immettere sostanze cmq chimicamente lavorate, ma anche perché sottoponi il corpo ad un bombardamento esterno continuo. Distruggeresti la salute lo stesso. La soluzione non è questa ed è impossibile che non si trovi qualcosa per risolvere il problema. Bisogna sperare che questo virus una volta che viene a contatto con l umanità in modo permanente poi diventi nella sua funzione come un raffreddore. Detto questo c e sempre una cosa...se il virus continua a girare nel mondo tranne che in Cina....si apre una spiegazione non scientifica e allora e bene che qualcuno si prenda la bega di intervenire con quel paese per trovare le risposte
 

piotor

Fuoriclasse
Moderatore
Registrato
15 Agosto 2010
Messaggi
14.720
Immettere nel corpo 3 iniezioni l anno per tot sarebbe la fine. Sia pdr le conseguenze che porta immettere sostanze cmq chimicamente lavorate ma anche perché sottoponi corpo ad un bombardamento esterno continuo. Distruggeresti la salute lo stesso. La soluzione non è questa ed è impossibile che non si trovi qualcosa per risolvere il problema. Bisogna sperare che questo virus una volta che viene a contatto con l umanità in modo permanente poi diventi nella sua funzione come un raffreddore.
Mi citi qualche documento scientifico in materia, grazie?
 

Francesca1999

Esordiente
Registrato
24 Settembre 2020
Messaggi
119


il sunto della situazione!
 

vierespo

Pallone d'oro
Registrato
7 Novembre 2002
Messaggi
22.550
Mi citi qualche documento scientifico in materia, grazie?
Non serve nessun documento scientifico per approvare che il corpo umano non può sopportare delle iniezioni costanti perche si parla di preparati fatti sotto alterazione chimica. Praticamente ogni 6 mesi dici al corpo di produrre anticorpi dovuto ad un attacco esterno riconoscibile in un antigene. E come se sottoponi un motore preparato ad 8000 giri...a fare dei cicli ogni 6 mesi dove gira a 18mila. Infatti come vedi ol vaccino antinfluenzale viene sottoposto ogni anno non 3 volte l anno. per dare al corpo la possibilità di produrre snticorpi si ma senza stressarlo
 

Dobon

Titolare
Registrato
17 Agosto 2019
Messaggi
3.254
Immettere nel corpo 3 iniezioni l anno per tot anni sarebbe la fine. Sia perché le conseguenze che porta immettere sostanze cmq chimicamente lavorate, ma anche perché sottoponi il corpo ad un bombardamento esterno continuo. Distruggeresti la salute lo stesso. La soluzione non è questa ed è impossibile che non si trovi qualcosa per risolvere il problema. Bisogna sperare che questo virus una volta che viene a contatto con l umanità in modo permanente poi diventi nella sua funzione come un raffreddore. Detto questo c e sempre una cosa...se il virus continua a girare nel mondo tranne che in Cina....si apre una spiegazione non scientifica e allora e bene che qualcuno si prenda la bega di intervenire con quel paese per trovare le risposte


Non ho conoscenze scientifiche ed sapere se una vaccinazione continua crei danni o meno, il mio ragionamento era sulla singola volta.
Il problema è che è probabilmente è impossibile vaccinare l'intera popolazione mondiale in 2 mesi.
 

vierespo

Pallone d'oro
Registrato
7 Novembre 2002
Messaggi
22.550
Non ho conoscenze scientifiche ed sapere se una vaccinazione continua crei danni o meno, il mio ragionamento era sulla singola volta.
Il problema è che è probabilmente è impossibile vaccinare l'intera popolazione mondiale in 2 mesi.
Ho sempre detto che devono lavorare sulla cura. Per me la cura è l unixa soluzione. Non è sottoponendo iniezioni a persone ogni due per 3 che risolvi il problema. Il vaccino antinfluenzale è una cosa perche non è obbligatorio e risponde bene per i mesi dell epidemia...si fa una volta l anno e va bene. Il corpo lo assorbe al90% senza problemi una volta l anno. Ma noj puoi pensare d rendere obbligatorio un iniezione che dovresti fare piu volte l anno per essere coperto perché abbiamo visto che il covid non ha stagionalità
 

BECCA10

Fuoriclasse
Registrato
21 Novembre 2005
Messaggi
13.535
quanto ci spendi in gestione? Tenere aperto? Quando non hai clienti? per fare cosa? pagare le tasse? Pagare il reddito di cittadinanza per in fancazzisti? ma anche no
I clienti non vengono se sono terrorizzati, quindi molti gestori hanno fatto investimenti per la sicurezza, prenotazioni, temo scanner, gabbiotti in plexiglass e in alcune aziende hanno dovuto comprare anche macchinari a sanificazione ad Azoto.

Non stiamo parlando di piccole spesucce come la bottiglia di alcool etilico che compri al supermercato o la mascherina di 50 centesimi. O la salviettina di amuchina.
Hanno chiuso tutto perché non avevano voglia di controllare, quindi chi ha speso per garantire la sicurezza ha preso una bella fregatura, con sto governo però le fregature sono infinite, basti pensare a chi ancora non ha ricevuto i soldi della prima cassa integrazione. Ora di nuovo dobbiamo credere alla bugia che nessuno verrà lasciato indietro. Ma certo!

Ed è incoerente che dici che non è vero altrimenti oggi non avevi manifestazioni in piazza dal Nord al Sud, nella maggior parte delle città, si diceva che era un caso isolato a Napoli con cruciiani che faceva battutine, vedi adesso diranno che sono tutti ultras, o fascisti o negazionisti o rettiliani.

Guarda che le tasse le paghi in base all'utile, se nn fatturi non incassi tu e nn incassa lo stato.
Nessuna legge impone le barriere in plexiglass o sanificazione con macchinari a filtri o all'Azoto (tra l'altro nn ci sono certificazioni ufficiali che funzionino contro il covid), gli obblighi sono il distanziamento tra i tavoli, il gel, la sanificazione con alcool o candeggina (che già veniva effettuata) e il misuratore di temperatura (35 eur su amazon), spesucce per l'appunto.
I costi di gestione ci sono (luce, gas, affitto,ecc) ma si sono stati e ci saranno ristorni a fondo perduto, crediti fiscali per i canoni di locazione e Cassa per i dipendenti.
Ripeto, la situazione nn è affatto semplice per i ristoratori e i baristi, il calo dei fatturati sarà altissimo ma gli aiuti vengono dati e qualcosa bisogna fare per limitare i contagi
 
Registrato
24 Dicembre 2012
Messaggi
20.606
Immettere nel corpo 3 iniezioni l anno per tot anni sarebbe la fine. Sia perché le conseguenze che porta immettere sostanze cmq chimicamente lavorate, ma anche perché sottoponi il corpo ad un bombardamento esterno continuo. Distruggeresti la salute lo stesso. La soluzione non è questa ed è impossibile che non si trovi qualcosa per risolvere il problema. Bisogna sperare che questo virus una volta che viene a contatto con l umanità in modo permanente poi diventi nella sua funzione come un raffreddore. Detto questo c e sempre una cosa...se il virus continua a girare nel mondo tranne che in Cina....si apre una spiegazione non scientifica e allora e bene che qualcuno si prenda la bega di intervenire con quel paese per trovare le risposte
l'obiettivo non è mai stato proteggerci dal virus ma farlo prendere a tutti, però in maniera diluita nel tempo
 
Registrato
8 Febbraio 2011
Messaggi
35.319
Guarda che le tasse le paghi in base all'utile, se nn fatturi non incassi tu e nn incassa lo stato.
Nessuna legge impone le barriere in plexiglass o sanificazione con macchinari a filtri o all'Azoto (tra l'altro nn ci sono certificazioni ufficiali che funzionino contro il covid), gli obblighi sono il distanziamento tra i tavoli, il gel, la sanificazione con alcool o candeggina (che già veniva effettuata) e il misuratore di temperatura (35 eur su amazon), spesucce per l'appunto.
I costi di gestione ci sono (luce, gas, affitto,ecc) ma si sono stati e ci saranno ristorni a fondo perduto, crediti fiscali per i canoni di locazione e Cassa per i dipendenti.
Ripeto, la situazione nn è affatto semplice per i ristoratori e i baristi, il calo dei fatturati sarà altissimo ma gli aiuti vengono dati e qualcosa bisogna fare per limitare i contagi
Ma io sinceramente capisco le proteste da parte di chi in questo momento si trova a dover gestire un ristorante o un bar.
Le capisco così come capisco la necessità di nuove restrizioni.

Credo purtroppo che ci sia un problema di base. E cioè che quello che vediamo come una scelta in realtà scelta non è.

O meglio, lo è. Ma l'alternativa bisogna dirla ad alta voce per rendersi conto.

Se non si fanno restrizioni muore un sacco di gente. Ma proprio un sacco.