• Benvenuto! Sei atterrato sul forum dell'Inter più frequentato del web.
    Iscriviti subito per interagire con centinaia di tifosi neroazzurri.
    Ti aspettano giochi a premi e mille altre sorprese.
      Clicca qui per registrarti adesso!

L'Inter del periodo 1984 - 1991: che ricordi avete?

tagomago

Bandiera
28.191
2.430
78
Zenga-Bergomi-Brehme-Matteoli-Ferri-Mandorlini-Bianchi-Berti-Diaz-Matthaeus-Serena

Cosa dire uno squadrone,per me nn molto piu` debole della squadra del triplete

anzi a centrocampo anche superiore,avrebbe meritato un altro scudetto.
 

tagomago

Bandiera
28.191
2.430
78
un'inter di profilo trascurabile fino all'arrivo di trap e dei tedeschi, periodo nel quale abbiamo avuto una bella squadra che dava soddisfazioni, diciamo per un 2-3 anni, vincemmo anche 1 coppa uefa oltre a 1 scudetto in quel periodo. gioco non spumeggiantissimo ma molto efficace e vigoroso, proprio una squadra che ha avuto grande forza per un paio di stagioni.
diciamo che nella mia graduatoria di calcio seguito l'inter del periodo 1988-91 su piazza seconda, dietro a quello di mourinho, terza piazza per quella del mancini 1.0
L`inter dei record giocava anche bene,mi ricordo` che asfaltammo in trasferta la Roma per 3-0

e il Bologna per 6-0,giocando da Dio
 

tagomago

Bandiera
28.191
2.430
78
l'Inter di Trapp era davvero un'ottima squadra e riuscire a fare il record di punti in quel campionato è stata un impresa eccezionale

Zenga - miglior portiere del mondo x 2 anni, tra i pali sicuramente il migliore della ns storia
Bergomi - marcatore con doti atletiche eccezionali, campione del mondo a 18 anni
Brehme - probabilmente il miglior terzino sx al mondo in quel momento, grandissimo piede sinistro
Matteoli -regista con cervello e piede nettamente sopra la media
Ferri - marcatore fisico e veloce, se c'era poi da tirare qualche calcione nn si tirava indietro
Mandorlini - libero con davanti 2 mastini, vita facile per lui, ad essere onesti nn mi faceva impazzire
Bianchi - ala dx tattica, sempre nel posto giusto al momento giusto e con ottimi piedi, Sacchi per lui stravedeva
Berti - cavallo pazzo, in progressione devastante e quando decideva di seguire i dettami tattici del Trapp sapeva pure annullare il diretto avversario
Serena - sui palloni aerei era implacabile, piedi nn educati
Matthaus - un carro armato, progressione e tiro ma anche senso tattico e visione di gioco, pallone d'oro stra meritato
Diaz - un campione troppo sottovalutato, seconda punta al servizio di Aldone, aveva grande tecnica e un sinistro letale, nn aveva un gran fisico ma rimediava con una grandissima garra
menzione d'onore per Beppe Baresi, jolly che si faceva trovare sempre pronto

PS Trapp ha sempre avuto la "nomea" da difensivista ma la sua Inter giocava con una ala, un terzino offensivo, un regista, due incursori e 2 punte, chiuse la stagione con il miglior attacco e la miglior difesa
Perse solo 2 partite a Firenze e a Torino con il toro

In quel periodo il campionato italiano era il migliore al mondo,tutti i top players giocavano in Italia

fare il record di punti in quell`anno ,era come fare 110 punti ora.
 

Steven Bradbury

Titolare
4.567
2.006
54
Perse solo 2 partite a Firenze e a Torino con il toro

In quel periodo il campionato italiano era il migliore al mondo,tutti i top players giocavano in Italia

fare il record di punti in quell`anno ,era come fare 110 punti ora.
Furono 58 con 2 punti a vittoria( +11 sulla seconda, in quegli anni non era la regola), con i 3 punti sarebbero stati 84. Il Milan 2003-04 fece il record a 18 squadre e 3 punti a vittoria con 82.

Dossena disse qualcosa del tipo: "L'Inter ci fa sembrare tutti ridicoli...in realtà noi andiamo normalmente, sono loro che vanno troppo veloce per tutti".
 

Light_Inter

Stella
18.309
3.255
62
l'Inter di Trapp era davvero un'ottima squadra e riuscire a fare il record di punti in quel campionato è stata un impresa eccezionale

Zenga - miglior portiere del mondo x 2 anni, tra i pali sicuramente il migliore della ns storia
Bergomi - marcatore con doti atletiche eccezionali, campione del mondo a 18 anni
Brehme - probabilmente il miglior terzino sx al mondo in quel momento, grandissimo piede sinistro
Matteoli -regista con cervello e piede nettamente sopra la media
Ferri - marcatore fisico e veloce, se c'era poi da tirare qualche calcione nn si tirava indietro
Mandorlini - libero con davanti 2 mastini, vita facile per lui, ad essere onesti nn mi faceva impazzire
Bianchi - ala dx tattica, sempre nel posto giusto al momento giusto e con ottimi piedi, Sacchi per lui stravedeva
Berti - cavallo pazzo, in progressione devastante e quando decideva di seguire i dettami tattici del Trapp sapeva pure annullare il diretto avversario
Serena - sui palloni aerei era implacabile, piedi nn educati
Matthaus - un carro armato, progressione e tiro ma anche senso tattico e visione di gioco, pallone d'oro stra meritato
Diaz - un campione troppo sottovalutato, seconda punta al servizio di Aldone, aveva grande tecnica e un sinistro letale, nn aveva un gran fisico ma rimediava con una grandissima garra
menzione d'onore per Beppe Baresi, jolly che si faceva trovare sempre pronto

PS Trapp ha sempre avuto la "nomea" da difensivista ma la sua Inter giocava con una ala, un terzino offensivo, un regista, due incursori e 2 punte, chiuse la stagione con il miglior attacco e la miglior difesa
continuo a dire che meritavamo almeno 2 coppe uefa, tre scudetti ed una champions in più, era uno squadrone
 

Light_Inter

Stella
18.309
3.255
62
siamo stati sì in testa alla classifica, in qualche partita a metà campionato (ricordo un'Inter atalanta 1-0, gol di sabato, dopo la celebre nevicata, Zenga parò un rigore…quel giorno eravamo primi, a gennaio


poi pari col torino, rigore sbagliato da Altobelli…senza l'errore avremmo scavalcato il verona...
primi a parità con il verona
 

pendejo

Campione
11.504
5.677
83
Adoravo Bianchi fin da quando era al Cesena, peccato non si sia mai completamente ripreso dal grave infortunio che subì. Giocatore di un'intelligenza tattica straordinaria, buona tecnica e grande spirito di sacrificio, uno di quei classici giocatori poco o niente appariscenti e che sono principalmente stimati dai compagni, dagli allenatori e da chi guarda le partite con un occhio un po' più tecnico. Arrivò - giustamente - anche alla Nazionale, poi purtroppo il grave infortunio che lo segnò irrimediabilmente.
Fu lui tra l'altro a segnare il goal del definitivo 2:0 sulla Fiorentina all'ultima di campionato, partita della quale ho parlato nel post precedente, credo di aver raramente esultato come quella volta là.
un grandissimo giocatore e un professionista esemplare, dava proprio l'impressione di essere una bella persona... anche io, per quel pochissimo che si vedeva ai tempi, lo ammiravo da Cesena ed anche io esultavo in maniera "particolare" quando a segnare era lui, come facevi a non volergli bene a Sandrino Bianchi (ci rivedevo un po' di Domenghini, che poi ho visto solo nei filmati d'epoca)... e mi ricordo che durante il mercato pre scudetto dei record, sulla Gazza apparve un'intervista a Liedholm, alla classica domanda sul "colpo del mercato" il Barone rispose "Alessandro Bianchi all'Inter", e Nills ci capiva parecchio...
 

pendejo

Campione
11.504
5.677
83
Il Verona ballò un anno solo, comunque quell'anno la corsa fu a 3, nel girone di ritorno soprattutto si inserì anche il Torino in mezzo( e infatti secondi arrivarono loro, non noi)...la Samp invece fu ai vertici per anni e vinse anche 3 Coppe Italia e una Coppa delle Coppe, oltre a perdere in finale( sempre col Barça) la Coppa dei Campioni e un'altra Coppa delle Coppe...era tutto tranne che una cenerentola e Paolo Mantovani era uno che sapeva il fatto suo.
se non mi ricordo male il Toro ci sorpassò al secondo posto quando ormai il Verona aveva vinto il titolo, cioè, i veri antagonisti fummo noi...

e meno male per il Verona, che se fisse stata la Juve col cazzo che lo avrebbero vinto...

e così è andata bene anche ad altri come la Samp e il Napoli (firse anche il Cagliari?) "facile" giocarsi lo scudo contro l'Inter...
 

Light_Inter

Stella
18.309
3.255
62
se non mi ricordo male il Toro ci sorpassò al secondo posto quando ormai il Verona aveva vinto il titolo, cioè, i veri antagonisti fummo noi...

e meno male per il Verona, che se fisse stata la Juve col cazzo che lo avrebbero vinto...

e così è andata bene anche ad altri come la Samp e il Napoli (firse anche il Cagliari?) "facile" giocarsi lo scudo contro l'Inter...
esattamente. Ma non per nulla i gobbi rubarono scudetti al vicenza, al torino, al napoli, alla fiorentina, alla roma

le piccole vincevano, guardacaso, quando incontravano noi come rivali
 

Dennis10365

Primavera
297
321
42
Dettaglio importantissimo...l’anno dello scudo della Samp si festeggiava il 500 esimo anniversario della scoperta dell’America da parte di Cristoforo Colombo...Genova era al centro delle attenzioni...infatti oltre alla Samp campione d’Italia ci fu anche il Genoa che all’ultima giornata sconfisse la Juve 2-0 e si qualificò in UEFA a discapito proprio della Juve...impensabile in qualsiasi altra annata
 

Steven Bradbury

Titolare
4.567
2.006
54
E' vero che arrivammo secondi noi dietro al Cagliari, ma perchè nel finale superammo la Juve che dopo lo scontro diretto in casa pareggiato 2-2 mollò( erano a soli due punti dai sardi prima di quella partita, a non molte giornate dalla fine)...partita che mi raccontò il mio professore di ginnastica al liceo, giovanili gobbe fine anni '60-inizi '70 insieme al protagonista della storia che ci raccontò su quel Juve-Cagliari, il padre di un tipo di mio conoscenza anche lui giovanili Juve di quel periodo...sentendoci nominare quella persona il professore intervenì ricordando che il padre di questo( all'epoca) ragazzo nella partitella del giovedì con la prima squadra azzoppò Morini, lo stopper gobbo titolare, che dunque saltò Juve-Cagliari...in quella partita la Juve andò avanti due volte, ma due errori del sostituto di Morini causarono due volte il pareggio di Riva, il secondo e definitivo su rigore, lanciando definitivamente il Cagliari verso lo scudo...una storia che quando gli chiedemmo la conferma questo padre del nostro amico deviò subito infastidito il discorso...al posto del Cagliari, gli avrei pagato parte del premio scudetto. :dente

Chiedo scusa per l'ot, ma ho sempre trovato gustosa questa storia che riguarda un mio conoscente, visto l'esito del campionato...quanto agli scudetti da noi persi contro squadre "minori", c'è anche quello col Bologna allo spareggio( ma vincemmo la Coppa Campioni, e poi Renato Dall'Ara, morto tre giorni prima della gara di Roma tra noi e i bolognesi se lo meritava, il Bologna fu anche vittima di un caso-doping fuffa quell'anno, alcuni dicono organizzato dall'allora dt del Milan Viani, sebbene non ci siano prove e quindi non ci possano essere certezze).
 

Light_Inter

Stella
18.309
3.255
62
E' vero che arrivammo secondi noi dietro al Cagliari, ma perchè nel finale superammo la Juve che dopo lo scontro diretto in casa pareggiato 2-2 mollò( erano a soli due punti dai sardi prima di quella partita, a non molte giornate dalla fine)...partita che mi raccontò il mio professore di ginnastica al liceo, giovanili gobbe fine anni '60-inizi '70 insieme al protagonista della storia che ci raccontò su quel Juve-Cagliari, il padre di un tipo di mio conoscenza anche lui giovanili Juve di quel periodo...sentendoci nominare quella persona il professore intervenì ricordando che il padre di questo( all'epoca) ragazzo nella partitella del giovedì con la prima squadra azzoppò Morini, lo stopper gobbo titolare, che dunque saltò Juve-Cagliari...in quella partita la Juve andò avanti due volte, ma due errori del sostituto di Morini causarono due volte il pareggio di Riva, il secondo e definitivo su rigore, lanciando definitivamente il Cagliari verso lo scudo...una storia che quando gli chiedemmo la conferma questo padre del nostro amico deviò subito infastidito il discorso...al posto del Cagliari, gli avrei pagato parte del premio scudetto. :dente

Chiedo scusa per l'ot, ma ho sempre trovato gustosa questa storia che riguarda un mio conoscente, visto l'esito del campionato...quanto agli scudetti da noi persi contro squadre "minori", c'è anche quello col Bologna allo spareggio( ma vincemmo la Coppa Campioni, e poi Renato Dall'Ara, morto tre giorni prima della gara di Roma tra noi e i bolognesi se lo meritava, il Bologna fu anche vittima di un caso-doping fuffa quell'anno, alcuni dicono organizzato dall'allora dt del Milan Viani, sebbene non ci siano prove e quindi non ci possano essere certezze).
avevo dimenticato lo scudetto perso contro il bologna...inquientante come ogni volta che vinceva una piccola del cazzo noi eravamo la diretta avversaria, ci mancano si e no 5 scudetti
 

Raptus

Titolare
4.147
298
57
Bei ricordi, lo Scudetto dei Record, la Coppa Uefa, Rumenigge e poi Lothar e Bhreme, e Spillo, l'Uomo Ragno, e Ramon Diaz, preso e vinto il campionato, lo Zio, Nicolino Berti, e tantissimi altri che han fatto l'Inter di quegli anni che, concordo, per me e' seconda solo a quella di Mou, ma non ho vissuto quella di HH, quindi il mio giudizio e' condizionato da questa mancanza.

AMALA !
 
Alto