Benvenuto!

Registrandoti, potrai mandare messaggi privati agli altri utenti e dialogare con centinaia di tifosi dell'Inter

Registrati adesso è gratis!

Luciano Spalletti

piotor

Stella
Moderatore
Registrato
15 Agosto 2010
Messaggi
16.226
Quale sarebbe? Sono veramente curioso perché ho letto con interesse i tuoi post e sono d’accordo su tutto quello che scrivi.
La mia teoria e' che Conte ha un approccio estremamente "lineare" alle partite.
Questo va benissmio quando vai di lungo corso, come un tir che deve farsi Tarvisio-Pizzo calabro in giornata. Ci saranno problemi, soste, rallentamenti ma tu hai l'obiettivo in mente.
Le coppe sono partite da strappi, da tensione emotiva, in cui devi agire/reagire a quello che succede, in cui se trovi un ostacolo davanti non puoi aspettare che si sposti da solo ma devi trovare una soluzione immediatamente.
Conte non sembra avere nel proprio repertorio questo tipo di letture.

0 a0 con lo shaktar
0a0 con la gobba in CI.

Due partite in cui dovevi segnare almeno per avere chances e sei finito per non farne nemmeno uno.

Anche il secondo tempo col Siviglia fu abbastanza simile. La partita pian piano ci e' scappata dalle mani e dalla panca non e' arrivato nessun input in merito, mentre Banega (proprio lui) con la propria esperienza giganteggiava prendendo il controllo tecnico ed emotivo del match.

Conte e' un funambolo del testa bassa e pedalare, dell'applicazione, ma quando c'e' da prendere il gameplan e stracciarlo perche' gli eventi lo impongono non sembra essere allo stesso livello.
 
Registrato
30 Maggio 2011
Messaggi
16.974
La mia teoria e' che Conte ha un approccio estremamente "lineare" alle partite.
Questo va benissmio quando vai di lungo corso, come un tir che deve farsi Tarvisio-Pizzo calabro in giornata. Ci saranno problemi, soste, rallentamenti ma tu hai l'obiettivo in mente.
Le coppe sono partite da strappi, da tensione emotiva, in cui devi agire/reagire a quello che succede, in cui se trovi un ostacolo davanti non puoi aspettare che si sposti da solo ma devi trovare una soluzione immediatamente.
Conte non sembra avere nel proprio repertorio questo tipo di letture.

0 a0 con lo shaktar
0a0 con la gobba in CI.

Due partite in cui dovevi segnare almeno per avere chances e sei finito per non farne nemmeno uno.

Anche il secondo tempo col Siviglia fu abbastanza simile. La partita pian piano ci e' scappata dalle mani e dalla panca non e' arrivato nessun input in merito, mentre Banega (proprio lui) con la propria esperienza giganteggiava prendendo il controllo tecnico ed emotivo del match.

Conte e' un funambolo del testa bassa e pedalare, dell'applicazione, ma quando c'e' da prendere il gameplan e stracciarlo perche' gli eventi lo impongono non sembra essere allo stesso livello.

infatti una volta andato via lui, i gobbi hanno fatto 2 finali di CL in 3 anni. Non è un caso
 

bluefire91

Turnover
Registrato
31 Agosto 2018
Messaggi
1.938
La mia teoria e' che Conte ha un approccio estremamente "lineare" alle partite.
Questo va benissmio quando vai di lungo corso, come un tir che deve farsi Tarvisio-Pizzo calabro in giornata. Ci saranno problemi, soste, rallentamenti ma tu hai l'obiettivo in mente.
Le coppe sono partite da strappi, da tensione emotiva, in cui devi agire/reagire a quello che succede, in cui se trovi un ostacolo davanti non puoi aspettare che si sposti da solo ma devi trovare una soluzione immediatamente.
Conte non sembra avere nel proprio repertorio questo tipo di letture.

0 a0 con lo shaktar
0a0 con la gobba in CI.

Due partite in cui dovevi segnare almeno per avere chances e sei finito per non farne nemmeno uno.

Anche il secondo tempo col Siviglia fu abbastanza simile. La partita pian piano ci e' scappata dalle mani e dalla panca non e' arrivato nessun input in merito, mentre Banega (proprio lui) con la propria esperienza giganteggiava prendendo il controllo tecnico ed emotivo del match.

Conte e' un funambolo del testa bassa e pedalare, dell'applicazione, ma quando c'e' da prendere il gameplan e stracciarlo perche' gli eventi lo impongono non sembra essere allo stesso livello.
Su Conte voglio fare un'osservazione diversa: Non lo abbiamo mai visto sulla stessa panchina per molto tempo. Eppure anche da noi sta dimostrando di essere un costruttore: Più tempo passa sulla panchina, più la squadra sta acquisendo la mentalità vincente e sta trovando la quadra tattica ideale. L'inter di questa seconda metà di stagione ad esempio, non è la stessa inter che andò in finale di EL ne quella che è uscita dalla coppe dove subivamo ancora troppi goal. Sicuramente è un impulsivo, ma perchè in passato Conte ha sempre cambiato panchina? perchè vinto il campionato (il suo obbiettivo iniziale ogni volta che cambia panchina) ha sempre chiesto ulteriori sforzi alle società per fare lo step successivo e fino ad ora non è mai stato accontentato. Io dico, che se resta da noi almeno un altro paio di anni chissà che non si vinca qualcosa anche in Europa. Il mister sta mostrando che oltre alla squadra, forse in fondo sta crescendo anche lui e magari anche tenendo conto della crisi economica si può trovare un compromesso. Poi c'è anche da dire che quest'anno in coppa italia il regalo alla Juve l'abbiamo fatto noi: Rigore inutile di Young, e papera difensiva assurda tra Bastoni e Handa.. In Champions League, ricordo ancora rigore + espulsione di Vidal contro il Real.. con un pò di maturità in più da parte dei giocatori saremmo andati avanti in entrambe le competizioni.
 
Ultima modifica:
Registrato
17 Settembre 2011
Messaggi
12.072
Su Conte voglio fare un'osservazione diversa: Non lo abbiamo mai visto sulla stessa panchina per molto tempo. Eppure anche da noi sta dimostrando di essere un costruttore: Più tempo passa sulla panchina, più la squadra sta acquisendo la mentalità vincente e sta trovando la quadra tattica ideale. L'inter di questa seconda metà di stagione ad esempio, non è la stessa inter che andò in finale di EL ne quella che è uscita dalla coppe dove subivamo ancora troppi goal. Sicuramente è un impulsivo, ma perchè in passato Conte ha sempre cambiato panchina? perchè vinto il campionato (il suo obbiettivo iniziale ogni volta che cambia panchina) ha sempre chiesto ulteriori sforzi alle società per fare lo step successivo e fino ad ora non è mai stato accontentato. Io dico, che se resta da noi almeno un altro paio di anni chissà che non si vinca qualcosa anche in Europa. Il mister sta mostrando che oltre alla squadra, forse in fondo sta crescendo anche lui e magari anche tenendo conto della crisi economica si può trovare un compromesso. Poi c'è anche da dire che quest'anno in coppa italia il regalo alla Juve l'abbiamo fatto noi: Rigore inutile di Young, e papera difensiva assurda tra Bastoni e Handa.. In Champions League, ricordo ancora rigore + espulsione di Vidal contro il Real.. con un pò di maturità in più da parte dei giocatori saremmo andati avanti in entrambe le competizioni.
Bastava inserisse Eriksen per Vidal e lo scorso anno per Gagliardini. Ma lui difficilmente cambia copione e interpreti per adattarli all'avversario e/o alla competizione. Trovato l'11 ideale va avanti con quello fino a sfinire i calciatori. Prendi lo scorso anno nella fase finale di EL. Sempre la stessa formazione, tra l'altro in gare secche e ravvicinate. Quello che funziona oggi, non è detto che funzioni domani. A Conte manca l'intuito per anticipare gli eventi o per adattarsi in corsa. Come scritto altre volte è un ciclista da corse a tappe ma nelle gare fldi un giorno vince solo see la gamba gli permette di staccare gli avversari prima della volata finale
 
Registrato
17 Settembre 2011
Messaggi
12.072
0%
gattuso e' un uomo, mica e' uno spalletti che gioca con le oche a spese dell'inter.
gattuso se ne va al 100% a prescindere da cosa gli chiedano/offrano.
Ammetto che sia complicato e Gattuso lo conosco abbastanza, visto che siamo nati a 15 km di distanza. Ma ha uno staff a cui pensare, quindi se non ha alternative potrebbe anche accettare. Staremo avedere
 

Fen1x

Turnover
Registrato
1 Dicembre 2020
Messaggi
1.761
La mia teoria e' che Conte ha un approccio estremamente "lineare" alle partite.
Questo va benissmio quando vai di lungo corso, come un tir che deve farsi Tarvisio-Pizzo calabro in giornata. Ci saranno problemi, soste, rallentamenti ma tu hai l'obiettivo in mente.
Le coppe sono partite da strappi, da tensione emotiva, in cui devi agire/reagire a quello che succede, in cui se trovi un ostacolo davanti non puoi aspettare che si sposti da solo ma devi trovare una soluzione immediatamente.
Conte non sembra avere nel proprio repertorio questo tipo di letture.

0 a0 con lo shaktar
0a0 con la gobba in CI.

Due partite in cui dovevi segnare almeno per avere chances e sei finito per non farne nemmeno uno.

Anche il secondo tempo col Siviglia fu abbastanza simile. La partita pian piano ci e' scappata dalle mani e dalla panca non e' arrivato nessun input in merito, mentre Banega (proprio lui) con la propria esperienza giganteggiava prendendo il controllo tecnico ed emotivo del match.

Conte e' un funambolo del testa bassa e pedalare, dell'applicazione, ma quando c'e' da prendere il gameplan e stracciarlo perche' gli eventi lo impongono non sembra essere allo stesso livello.
è anche uno dei motivi per cui finora sulle varie panchine è durato poco, nonostante allenasse squadre abbastanza forti per fare i salti di qualità ulteriori.
 

piotor

Stella
Moderatore
Registrato
15 Agosto 2010
Messaggi
16.226
La mia teoria e' che Conte ha un approccio estremamente "lineare" alle partite.
Questo va benissmio quando vai di lungo corso, come un tir che deve farsi Tarvisio-Pizzo calabro in giornata. Ci saranno problemi, soste, rallentamenti ma tu hai l'obiettivo in mente.
Le coppe sono partite da strappi, da tensione emotiva, in cui devi agire/reagire a quello che succede, in cui se trovi un ostacolo davanti non puoi aspettare che si sposti da solo ma devi trovare una soluzione immediatamente.
Conte non sembra avere nel proprio repertorio questo tipo di letture.

0 a0 con lo shaktar
0a0 con la gobba in CI.

Due partite in cui dovevi segnare almeno per avere chances e sei finito per non farne nemmeno uno.

Anche il secondo tempo col Siviglia fu abbastanza simile. La partita pian piano ci e' scappata dalle mani e dalla panca non e' arrivato nessun input in merito, mentre Banega (proprio lui) con la propria esperienza giganteggiava prendendo il controllo tecnico ed emotivo del match.

Conte e' un funambolo del testa bassa e pedalare, dell'applicazione, ma quando c'e' da prendere il gameplan e stracciarlo perche' gli eventi lo impongono non sembra essere allo stesso livello.
Mi autocito per aggiugnere l'esempio di oggi.

10 v 11 per 35 minuti : zero tiri in porta fino alla caciara finale.
 

Sebas

Titolare
Registrato
7 Dicembre 2018
Messaggi
2.649
Quasi sicuro al Napoli, beh se non altro torneremo a divertirci con interviste e conferenze 😂
 

Muraro-

Turnover
Registrato
28 Gennaio 2012
Messaggi
2.286
Che bello la pappa gratis per due anni.
Una sorta di reddito di cittadinanza, ma con caviale e champagne
 

adventure

Titolare
Registrato
10 Dicembre 2015
Messaggi
3.229
che grande uomo che e' questo eh fenomeno che si spoglia e batte i pugni sul petto..interista vero si..ma e' vera la notizia del premio scudetto?