Milan - INTER 0-3 [Serie A]

ikki

Pallone d'oro
EuyXEcdXcAI1gR6
 
la cosa più bella infatti è che alla fine si sta trovando la quadratura ed abbiamo "inaspettatamente" in casa il quinto di sx e pure la mezz'ala tecnica che servivano come il pane , con questo assetto siamo molto più pericolosi e meno prevedibili ... rimpiango il fatto che non eravamo a questo punto nel girone di Champions
perchè perisic a differenza di young e darmian, ha la gamba per attaccare la profondità per servire gli attaccanti.
quello che e palese e che fà la differenza e la convinzione di perisic di poter fare ad alti livelli questo ruolo ,sono evidenti anche i miglioramenti nelle chiusure difensive, anche se deve migliorare l'affiatamento con bastoni, ancora non perfetto.
 

Gasbatime_

Prima squadra
non ho visto la partita causa impegno, ho tolto connessioni e spento radio. Guardo solo il risultato alle 17, stragodo.

torno la sera senza sapere i marcatori. La riguardo da zero sperando solo in un gol di Romelu in culo a quel pagliaccio del teatro ariston.

al gol dopo la galoppata ho esultato come fosse live. Un gol pazzesco, esaltante, mi ha ricordato il vecchio Adriano l'imperatore

godo
 

Il Chino

Utente bannato
Penso che su eriksen il discorso sia diverso; il danese ha migliorato il suo approccio difensivo questo senz'altro, ma credo che sia più conte ad aver accettato le caratteristiche del danese e averlo posizionato in campo secondo le sue caratteristiche.
eriksen ora fà più o meno quello che faceva nel tottenham, cioè partecipare più attivamente alla costruzione della manovra, toccando più palloni rispetto a prima, anche se il gioco dell'inter si differenzia da quello del tottenham di pochettino.
meglio tardi che mai.
Conte dice il contrario, si potrebbe pensare che ovviamente gli fa comodo dire così, ma ci sono gli esempi di Perisic e Hakimi e di tutti quelli che sono cresciuti nel tempo adattandosi ai suoi dettami. Con i giocatori ci si lavora ed è indispensabile la loro disponibilità, cosa che non è scontata quando arrivi con le stimmate del campione.
Inoltre il danese è cresciuto sicuramente di condizione e attorno i suoi compagni lo supportano meglio, sia Brozo che Barella. Quest'ultimo ad esempio fa meno sortite in avanti rispetto a prima.
 
Conte dice il contrario, si potrebbe pensare che ovviamente gli fa comodo dire così, ma ci sono gli esempi di Perisic e Hakimi e di tutti quelli che sono cresciuti nel tempo adattandosi ai suoi dettami. Con i giocatori ci si lavora ed è indispensabile la loro disponibilità, cosa che non è scontata quando arrivi con le stimmate del campione.
Inoltre il danese è cresciuto sicuramente di condizione e attorno i suoi compagni lo supportano meglio, sia Brozo che Barella. Quest'ultimo ad esempio fa meno sortite in avanti rispetto a prima.
Ma se lo stavano per vendere lui e Marotta suvvia... Non si fosse rotto il cresta non avrebbe mai giocato.
 

Il Chino

Utente bannato
Ma se lo stavano per vendere lui e Marotta suvvia... Non si fosse rotto il cresta non avrebbe mai giocato.
Se un giocatore non rende ci sta cercare qualcuno che si adatti meglio. Poi se il blocco del mercato ha costretto entrambi a venirsi incontro meglio per noi.
Ma che Eriksen era impalpabile per 5, 10 o 60 minuti era sotto gli occhi di tutti. Ha cambiato passo, ha accettato di contribuire alla fase di non possesso come gli altri e gioca di piú.
 
Conte dice il contrario, si potrebbe pensare che ovviamente gli fa comodo dire così, ma ci sono gli esempi di Perisic e Hakimi e di tutti quelli che sono cresciuti nel tempo adattandosi ai suoi dettami. Con i giocatori ci si lavora ed è indispensabile la loro disponibilità, cosa che non è scontata quando arrivi con le stimmate del campione.
Inoltre il danese è cresciuto sicuramente di condizione e attorno i suoi compagni lo supportano meglio, sia Brozo che Barella. Quest'ultimo ad esempio fa meno sortite in avanti rispetto a prima.

ovvio sul carretto ci vuol stare solo lui:)
 
Se un giocatore non rende ci sta cercare qualcuno che si adatti meglio. Poi se il blocco del mercato ha costretto entrambi a venirsi incontro meglio per noi.
Ma che Eriksen era impalpabile per 5, 10 o 60 minuti era sotto gli occhi di tutti. Ha cambiato passo, ha accettato di contribuire alla fase di non possesso come gli altri e gioca di piú.
Sotto gli occhi di tutti era una scelta da incompetenti scegliere Vidal o Gagliardini al suo posto. Anche il Vate fa minchiate.
 
Ma se lo stavano per vendere lui e Marotta suvvia... Non si fosse rotto il cresta non avrebbe mai giocato.
non è la 1' volta che capitano queste cose, è il destino
ricordo il campionato vinto da zaccehroni che a gennaio boban era sul mercato, non erano riusciti a venderlo e una volta che fu messo in squadra li portò alla vittoria finale...fosse andato via chissà
 

Notizie Inter

Alto