Benvenuto!

Registrandoti, potrai mandare messaggi privati agli altri utenti e dialogare con centinaia di tifosi dell'Inter

Registrati adesso è gratis!

Pagelle finali Stagione 2019/2020

ikki

Stella
Registrato
13 Dicembre 2012
Messaggi
19.250
Handanovic 5,5: Tanti errori quest'anno, alcune ottime partite, ma tanta insicurezza in molte situazioni. E' migliorato, paradossalmente, con i piedi, ma sulle uscite non ci siamo, e sta perdendo tanta reattività.

Padelli 5: Ha giocato poco, ma ha fatto decisamente danni quando lo ha fatto.

Berni: LOL



Godin 6: la sufficienza la merita per l'atteggiamento. Vero leader silenzioso, Campione con la C maiuscola. Le difficoltà nel cambiare completamente tutto dopo 20 anni erano preventivabili, forse ci si aspettava che le superasse prima, ma nel finale è venuto fuori alla grande. Deve restare perché può aiutare tutto il gruppo.

De Vrij 7,5: il migliore del reparto. Per me è un fuoriclasse del ruolo.

Ranocchia 6: Ha giocato poco ed in partite non complicate, non ha fatto danni.

D'Ambrosio 6,5: Danilone il suo lo fa sempre, da esterno quanto da terzo di difesa. Non è un top, ma in una rosa i D'Ambrosio non possono mancare, anche se non dovrebbe mai essere un titolare inamovibile.

Bastoni 7: migliorato di partita in partita, fa ancora errori che sono ovviamente leciti per uno che due anni fa veniva considerato solo come una plusvalenza gonfiata e farlocca, ma il futuro è suo.

Skriniar 5: La vera delusione della stagione. Mai a suo agio.


Gagliardini 4,5: non è colpa sua, non è adeguato a questi livelli.

Sensi 6,5: prima parte di stagione da 8, una bellissima sorpresa. Purtroppo poi è sparito per i motivi che sappiamo, e ci è mancato tanto.

Vecino 6: quando ha giocato non ha fatto male, pure lui sempre rotto, ma ancora una volta nel derby l'ha messa.

Borja 6: Potessimo averlo con 7 anni di meno sarebbe il nostro miglior centrocampista.

Moses 6: è stato utile in alcuni frangenti.

Young 7: è un giocatore di livello superiore rispetto ai tanti mediocri che ancora abbiamo in rosa, e nonostante l'età si è visto ampiamente.

Asamoah: LOL

Barella 7: anche lui sta crescendo molto, chi lo considera scarso per me capisce poco di calcio. Deve migliorare nelle cose che diciamo tutti, ma è un bel giocatore e può solo crescere.

Biraghi 5,5: ha anche fatto qualche gol, ma a Dortmund si è visto come mai questi giocatori non dovrebbero mai vedere la maglia dell'Inter

Candreva 6: non gli do di più perché, personalmente, non lo sopporto più

Broazovic 5,5: mi aspettavo di più da lui, mi ha deluso quest'anno. Aveva anche iniziato bene la stagione, poi è andato sempre peggio, in questo finale è stato quasi impresentabile.

Eriksen: non so che voto dargli. Per m è un peccato mortale non essere riusciti ad inserirlo. Sì, probabilmente delle colpe le avrà anche lui, ma io credo che quando hai giocatori di livello superiore come lui, non bisogna sacrificarli al modulo, ma bisogna metterli in condizione di incidere.

Esposito 6: Da mandare in prestito, ha bisogno di giocare con continuità

Sanchez 6: Cuadrado maledetto

Lautaro 7: la media tra il 9 della prima parte ed il 5 della seconda. Le potenzialità ci sono, deve però ricominciare a giocare con e per la squadra, ultimamente troppo spesso abbassa la testa ed esagera nel voler giocare da solo.

Lukaku 8: Non credo serva spiegare nulla. Sbaglia tanti gol, è vero, ma lui butta davvero tante energie per fare tanto lavoro sporco, se avesse pure la lucidità del cecchino farebbe 60 gol a stagione. E' migliorato tantissimo anche lui strada facendo, credo che il Lukaku che abbiamo visto in questo finale di stagione, ovvero un giocatore capace di partire in progressione palla a terra per 60 metri, in passato non si era mai visto. E forse il merito è anche di Conte.


Conte 7,5: di meno non gli si può dare credo. Secondo posto, finale di EL, in entrambe le competizioni la differenza in negativo l'hanno fatta i soliti mediocri che ancora abbiamo in squadra. Gli imputo solo di non essere riuscito ad inserire Eriksen, specie se pensiamo che ha avuto anche il periodo immediatamente post lockdown per farlo.

Società 7: Ha preso i giocatori che poteva prendere, alle condizioni migliori in cui li si poteva prendere, non si poteva pretendere di più in due sessioni di mercato, e abbiamo iniziato a prendere giocatori di livello superiore come Lukaku, Eriksen, Hakimi. La prossima stagione però si deve vincere.
 

Rex_

Turnover
Registrato
25 Luglio 2020
Messaggi
2.022
Conte 4

Gagliardini 0

Lukaku 7,5 (prima di stasera era 8....), io lo adoro ma si mangia troppi gol facili, alla lunga la paghi...

Bastoni, de Vrij e Barella 7.

Gli altri sufficienti. Ripeto il mio pensiero, secondo in campionato ci arrivavo pure io con Godin de Vrij Bastoni Young Eriksen Brozovic Barella Lukaku Lautaro Sanchez, non scherziamo NESSUNO in Italia ha questi giocatori, la Rube aveva una rosa più lunga ma fatta di gente vecchia ed hanno ladrato per metà campionato

Per cui mi sfugge il miracolo di Conte. Le uniche due cose che gli riconosco sono state far rinascere quel cadavere di Candreva nei primi mesi e dare fiducia a Bastoni, stop. Ben poco per uno che chiede 12 milioni e poi fa figure simili
 

richman90

Titolare
Registrato
8 Novembre 2009
Messaggi
2.866
Mediocrità nel DNA del gruppo. Purtroppo in questa stagione lonsi è visto nelle partite chiave che sono state sistematicamente fallite. Non si può fare altro che ripartire.
 

Interfan

Amala
Amministratore
Registrato
11 Ottobre 2002
Messaggi
3.513
Handanovic 5.5 - un po' sotto tono in alcune partite, ma nel complesso non riesco a non dargli la sufficienza
Padelli 5.5 - quando chiamato a sostituire Handa, non si è dimostrato pronto

Skriniar 5.5 - sicuramente quello più in difficoltà nella difesa a 3.
DeVrij 8 - stagione super, non ne ha sbagliata una di partita. Classe ed eleganza. Una sicurezza
Godin 7 - è venuto fuori nel finale rispondendo a chi lo dava per bollito o incapace di giocare a 3. Giù il cappello
Bastoni 7.5 - che crescita! Migliorato tantissimo in impostazione. Tanta personalità. Avanti così ragazzo!
Ranocchia 6 - impiegato poco, ma quando chiamato ha sempre risposto bene
D'ambrosio 7 - ottima stagione, in crescendo. A destra o da centrale il suo lo fa sempre. Metteteci anche 5 gol

Young 7 - grande personalità ed esperienza Si è adattato bene a quello che gli ha chiesto Conte
Candreva 5.5 - buone prestazioni alternate a disastri
Moses 6 - senza infamia e senza lode
Biraghi 6 - idem come sopra

Brozovic 5.5 - sottotono, ma c'è da considerare che ha giocato sempre
Gagliardini 4 - un disastro
Barella 7.5 - se mette a posto la foga con cui spesso gestisce alcuni momenti delle partite, diventerà un top mondiale
Vecino sv - praticamente non l'abbiamo mai visto
Borja Valero 6.5 - professionista silenzioso. Quando ha giocato ha fatto il suo
Eriksen 6 - catapultato nel campionato italiano, Conte prova a trovargli la posizione senza mai riuscirci
Sensi 6 - che peccato non averlo visto con continuità. I primi 3 mesi dove era sano sono stati di altissimo livello

Lukaku 8 - 34 gol non si segnano a caso. Praticamente l'attacco dell'Inter
Lautaro 5.5 - a corrente alternata. Fino a dicembre tra gli attaccanti più forti al mondo, poi non si è più visto
Sanchez 6 - l'infortunio ci ha privato del vero Alexis, ma quando ha potuto giocare ha dimostrato di meritare la conferma
Esposito 6 - il futuro è tuo ragazzo!

Conte 6.5 - ha sicuramente il grande merito di aver cambiato in meglio la squadra. Il suo gioco si è visto e l'Inter ha chiuso in crescendo. Peccato per quelle dichiarazioni post Atalanta che hanno di fatto segnato il suo futuro all'Inter
 
Ultima modifica:

AndMar

Turnover
Registrato
10 Febbraio 2018
Messaggi
1.170
Handanovic 5.5 - un po' sotto tono in alcune partite, ma nel complesso non riesco a non dargli la sufficienza
Berni 5.5 - quando chiamato a sostituire Handa, non si è dimostrato pronto

Skriniar 5.5 - sicuramente quello più in difficoltà nella difesa a 3.
DeVrij 8 - stagione super, non ne ha sbagliata una di partita. Classe ed eleganza. Una sicurezza
Godin 7 - è venuto fuori nel finale rispondendo a chi lo dava per bollito o incapace di giocare a 3. Giù il cappello
Bastoni 7.5 - che crescita! Migliorato tantissimo in impostazione. Tanta personalità. Avanti così ragazzo!
Ranocchia 6 - impiegato poco, ma quando chiamato ha sempre risposto bene
D'ambrosio 7 - ottima stagione, in crescendo. A destra o da centrale il suo lo fa sempre. Metteteci anche 5 gol

Young 7 - grande personalità ed esperienza Si è adattato bene a quello che gli ha chiesto Conte
Candreva 5.5 - buone prestazioni alternate a disastri
Moses 6 - senza infamia e senza lode
Biraghi 6 - idem come sopra

Brozovic 5.5 - sottotono, ma c'è da considerare che ha giocato sempre
Gagliardini 4 - un disastro
Barella 7.5 - se mette a posto la foga con cui spesso gestisce alcuni momenti delle partite, diventerà un top mondiale
Vecino sv - praticamente non l'abbiamo mai visto
Borja Valero 6.5 - professionista silenzioso. Quando ha giocato ha fatto il suo
Eriksen 6 - catapultato nel campionato italiano, Conte prova a trovargli la posizione senza mai riuscirci
Sensi 6 - che peccato non averlo visto con continuità. I primi 3 mesi dove era sano sono stati di altissimo livello

Lukaku 8 - 34 gol non si segnano a caso. Praticamente l'attacco dell'Inter
Lautaro 5.5 - a corrente alternata. Fino a dicembre tra gli attaccanti più forti al mondo, poi non si è più visto
Sanchez 6 - l'infortunio ci ha privato del vero Alexis, ma quando ha potuto giocare ha dimostrato di meritare la conferma
Esposito 6 - il futuro è tuo ragazzo!

Conte 6.5 - ha sicuramente il grande merito di aver cambiato in meglio la squadra. Il suo gioco si è visto e l'Inter ha chiuso in crescendo. Peccato per quelle dichiarazioni post Atalanta che hanno di fatto segnato il suo futuro all'Inter

Forse intendevi Padelli nel punto evidenziato in rosso.
Ma Berni si è fatto vedere comunque con due rossi in panca... :dente
 

AndMar

Turnover
Registrato
10 Febbraio 2018
Messaggi
1.170
Handanovic 6: una media tra l'incapacità di parare i tiri non trascendentali e la sua abilità nel giro palla coi piedi tra lui e i difensori.
Padelli 5,5: Ha la ruggine, non è facile entrare senza aver giocato per tanto tempo.
Berni 7: Si è fatto notare per le due espulsioni senza aver mai calcato il campo, ma è apprezzabile la sua tecnica nell'insultare gli infami in giacchetta gialla. :dente
Godin 7: Giocatore di esperienza, ci è servito tanto e nonostante un periodo di bassa non si è fatto prendere dallo sconforto.
De Vrij 7: Buona annata, può migliorare ancora secondo me.
Ranocchia s.v.: ha giocato poco per poter esprimere un giudizio
D'Ambrosio 7-: Gregario che ha fatto il suo.
Bastoni 7+: Giovane lenza che sta facendo esperienza.
Skriniar 6: Stagione da dimenticare per lui
Gagliardini 🤦
Sensi 8: Voto per la prima parte della stagione, poi ...
Vecino 6,5: Solo nel derby ha messo il sigillo, troppo poco presente in quest'annata.
Borja 6: Nonnetto da mettere in pensione.
Moses 6,5: Alcune sue partite sono state molto buone, altre meno.
Young 7: Giocatore vecchiotto ma di esperienza, in fascia è stato il migliore del decennio, oserei dire...
Asamoah: Vattene.
Barella -8: Anna buonissima per il giovine motorino di centrocampo.
Biraghi 6,5: Non ha fatto errori marchiani, in fascia ha fatto qualche assist, per una riserva che si vuole chiedere di più?
Candreva 10: Bravissimo nel bowling... 🎳
Sbronzovic 6,5: 🍺🍻🍕🏎🚨 Che si vuole di più dalla vita? a parte le battutacce, annata nella media.
Eriksen: Povero, ha tecnica e certi suoi assist sono da :sbav, ma sembra poco integrato nel sistema di gioco contiano.
Esposito 6+: Giovanissimo da coltivare.
Sanchez 6: Non mi convince, entra a partita in corso praticamente senza incidere granchè.
Lautaro 7: Crescita buona del nostro rispetto all'anno scorso, spero che migliori ancora tantissimo-issimo.
Lukaku 9: Romelone è il giocatore dalle caratteristiche opposte del noto reprobo: spirito di gruppo, sacrificio, capacità di protezione della palla, progressione travolgente, ecc. ecc. - giocatore stellare. Per contro qualche errore sottoporta.

Conte 7,5: Concordo con il voto espresso dall'utente sopra, peccato per la sua incapacità di leggere la partita da correggere con tempestive sostituzioni e rigidità di modulo.

Società 8: Bene la società, mi è sembrata nel complesso seria e senza episodi di ciclotimicità morattiana.
 

erosbart

Turnover
Registrato
1 Febbraio 2010
Messaggi
2.169
Handanovic 5,5
Godin 5,5
Gagliardini 4,5
De Vrij 7,5
Sanchez 5,5
Vecino S.V.
Lukaku
7
Lautaro 6

Moses 5,5
Sensi S.V.
Ranocchia
6
Young 6,5
Borja Valero 6,5
Barella 7
Eriksen S.V.
Padelli
4
Esposito 6
D'Ambrosio 6
Biraghi 5,5
Skriniar 5
Brozovic 5,5
Candreva 6
Bastoni 6

Allenatore 5,5
Società 7
 

italianboy

Capitano
Registrato
12 Marzo 2011
Messaggi
8.827
Handanovic 5,5: Tanti errori quest'anno, alcune ottime partite, ma tanta insicurezza in molte situazioni. E' migliorato, paradossalmente, con i piedi, ma sulle uscite non ci siamo, e sta perdendo tanta reattività.

Padelli 5: Ha giocato poco, ma ha fatto decisamente danni quando lo ha fatto.

Berni: LOL



Godin 6: la sufficienza la merita per l'atteggiamento. Vero leader silenzioso, Campione con la C maiuscola. Le difficoltà nel cambiare completamente tutto dopo 20 anni erano preventivabili, forse ci si aspettava che le superasse prima, ma nel finale è venuto fuori alla grande. Deve restare perché può aiutare tutto il gruppo.

De Vrij 7,5: il migliore del reparto. Per me è un fuoriclasse del ruolo.

Ranocchia 6: Ha giocato poco ed in partite non complicate, non ha fatto danni.

D'Ambrosio 6,5: Danilone il suo lo fa sempre, da esterno quanto da terzo di difesa. Non è un top, ma in una rosa i D'Ambrosio non possono mancare, anche se non dovrebbe mai essere un titolare inamovibile.

Bastoni 7: migliorato di partita in partita, fa ancora errori che sono ovviamente leciti per uno che due anni fa veniva considerato solo come una plusvalenza gonfiata e farlocca, ma il futuro è suo.

Skriniar 5: La vera delusione della stagione. Mai a suo agio.


Gagliardini 4,5: non è colpa sua, non è adeguato a questi livelli.

Sensi 6,5: prima parte di stagione da 8, una bellissima sorpresa. Purtroppo poi è sparito per i motivi che sappiamo, e ci è mancato tanto.

Vecino 6: quando ha giocato non ha fatto male, pure lui sempre rotto, ma ancora una volta nel derby l'ha messa.

Borja 6: Potessimo averlo con 7 anni di meno sarebbe il nostro miglior centrocampista.

Moses 6: è stato utile in alcuni frangenti.

Young 7: è un giocatore di livello superiore rispetto ai tanti mediocri che ancora abbiamo in rosa, e nonostante l'età si è visto ampiamente.

Asamoah: LOL

Barella 7: anche lui sta crescendo molto, chi lo considera scarso per me capisce poco di calcio. Deve migliorare nelle cose che diciamo tutti, ma è un bel giocatore e può solo crescere.

Biraghi 5,5: ha anche fatto qualche gol, ma a Dortmund si è visto come mai questi giocatori non dovrebbero mai vedere la maglia dell'Inter

Candreva 6: non gli do di più perché, personalmente, non lo sopporto più

Broazovic 5,5: mi aspettavo di più da lui, mi ha deluso quest'anno. Aveva anche iniziato bene la stagione, poi è andato sempre peggio, in questo finale è stato quasi impresentabile.

Eriksen: non so che voto dargli. Per m è un peccato mortale non essere riusciti ad inserirlo. Sì, probabilmente delle colpe le avrà anche lui, ma io credo che quando hai giocatori di livello superiore come lui, non bisogna sacrificarli al modulo, ma bisogna metterli in condizione di incidere.

Esposito 6: Da mandare in prestito, ha bisogno di giocare con continuità

Sanchez 6: Cuadrado maledetto

Lautaro 7: la media tra il 9 della prima parte ed il 5 della seconda. Le potenzialità ci sono, deve però ricominciare a giocare con e per la squadra, ultimamente troppo spesso abbassa la testa ed esagera nel voler giocare da solo.

Lukaku 8: Non credo serva spiegare nulla. Sbaglia tanti gol, è vero, ma lui butta davvero tante energie per fare tanto lavoro sporco, se avesse pure la lucidità del cecchino farebbe 60 gol a stagione. E' migliorato tantissimo anche lui strada facendo, credo che il Lukaku che abbiamo visto in questo finale di stagione, ovvero un giocatore capace di partire in progressione palla a terra per 60 metri, in passato non si era mai visto. E forse il merito è anche di Conte.


Conte 7,5: di meno non gli si può dare credo. Secondo posto, finale di EL, in entrambe le competizioni la differenza in negativo l'hanno fatta i soliti mediocri che ancora abbiamo in squadra. Gli imputo solo di non essere riuscito ad inserire Eriksen, specie se pensiamo che ha avuto anche il periodo immediatamente post lockdown per farlo.

Società 7: Ha preso i giocatori che poteva prendere, alle condizioni migliori in cui li si poteva prendere, non si poteva pretendere di più in due sessioni di mercato, e abbiamo iniziato a prendere giocatori di livello superiore come Lukaku, Eriksen, Hakimi. La prossima stagione però si deve vincere.

Tendenzialmente d'accordo su tutto.
Forse darei una sufficienza molto stiracchiata a Brozovic (o almeno non meno di Vecino), mentre su Gagliardini anche il 4,5 è generoso.
 

denniveron

Fuoriclasse
Registrato
23 Ottobre 2016
Messaggi
13.504
Conte non ha fatto nessun miracolo.
VOTO 5.
L'Europa League si è giocata come non si giocherà mai. Quando abbiamo trovato una squadra davvero fortina, ce la siamo giocata ma NON nel pieno della nostra forza.
Lui crede in un squadra in campo macignosa, di grinta e di offensivo vede solo l'attacco, al quale chiede un lavoro esorbitante anche nel resto.
io mi chiedo come atalanta, juventus e altre squadre europee possano far prendere fiato ai loro giocatori più tecnici quando noi se non difendiamo in 11 soffriamo come se difendessimo in 3.
La rosa che aveva era molto migliore di quella degli scorsi anni, ma soprattutto la frase focale è che la forza della rosa non era rispecchiata dalla formazione in campo. e ieri sera è stata la cartina tornasole di questo concetto.

I voti ai giocatori non li do...alti e bassi di un stagione che dura un anno con un allenatore che non sa far gestire i momenti della partita.
I giocatori che non sono da squadra di prima fascia li conosciamo, l'intelligenza per capire che non si possono fare mercati dove cambi 22 giocatori dovremmo (DOVREMMO) averla tutti...in 2-3 anni si fa una totale rivoluzione. se qualcuno dopo i vari lukaku barella etc..voleva altri giocatori al posto di gaglia, dambro, vecino, valero etc.... si metta in pace con la sua incapacità intellettuale.

Al forum do VOTO 1.
dopo stagioni misere, con ansia a mille fino al 90' della 38a giornata (nelle ultimi 2 stagioni) e dopo che i giochi erano finiti già a metà marzo se non prima nella altre tot stagioni pre spalletti....abbiamo vissuto una stagione mai sotto la 3a posizione, semifinale (giocata bene) di coppa italia e finale europea...
eppure entrare qua vuol dire sempre immergersi in un pantano di offese, si perchè non sono critiche, sono vere e proprie offese nei confronti di giocatori, allenatore, dirigenti e anche di leggende dell'Inter.
e se la sono presa anche con gli infortuni dei giocatori!!! se un giocatore si stira è un bidone, un alcolizzato, un drogato oppure vedi te che magari l'ha fatto apposta per stare a casa..........

Prendiamo in giro quelli su milanworld e vecchiasignora.....almeno (partite dove perdono a parte, come naturale) sono sempre convinti di essere migliori degli altri, più belli e più forti.....eh, vorrebbe anche dire essere tifosi questo!

Io credo che moderatori e amministratore prima o poi dovranno pensare a che taglio dare ad un forum di "tifosi". Certo, si può tirare fuori la libertà di scrivere quello che si pensa...
Ma basta questa scusa per rendere questo spazio virtuale ma tremendamente reale, un sito da evitare in certi momenti?
Io per 3 anni appena aprivo il computer il clic sul segnalibro interfans era d'obbligo, ed era pure un momento della giornata che aspettavo.
Ora sposto proprio il mouse dal clic...perchè entrare qui spesso vuol dire innervosirsi.
se piace così...prendo atto, come lo hanno fatto in tanti da quel che noto.

VOTO 10:
a quelli che ad ogni gol si inventano ex portieri leggendari.
i clown dell'annata sono proprio loro
 

ikki

Stella
Registrato
13 Dicembre 2012
Messaggi
19.250
Tendenzialmente d'accordo su tutto.
Forse darei una sufficienza molto stiracchiata a Brozovic (o almeno non meno di Vecino), mentre su Gagliardini anche il 4,5 è generoso.

Non gliela do semplicemente perché le aspettative erano diverse tra i due. Da Vecino ti aspetti più o meno quello che ha fatto. Brozovic doveva essere il leader e punto fermo del nostro centrocampo, Vecino un'alternativa da usare nelle rotazioni.
 

Brasillach

Stella
Registrato
19 Maggio 2007
Messaggi
16.016
Handanovic 5,5
Godin 5,5
Gagliardini 4,5
De Vrij 7,5
Sanchez 5,5
Vecino S.V.
Lukaku
7
Lautaro 6

Moses 5,5
Sensi S.V.
Ranocchia
6
Young 6,5
Borja Valero 6,5
Barella 7
Eriksen S.V.
Padelli
4
Esposito 6
D'Ambrosio 6
Biraghi 5,5
Skriniar 5
Brozovic 5,5
Candreva 6
Bastoni 6

Allenatore 5,5
Società 7


sostanzialmente d'accordo(y)(y)(y)(y)(y)(y)(y)(y)(y)(y)(y)
 

Juveladrona2017

Titolare
Registrato
12 Aprile 2017
Messaggi
3.612
A distanza di 24 ore dalla fine della stagione provo a fare un analisi lucida perchè la delusione è ancora molto forte.
Indubbiamente dal 2011 è stata la stagione più esaltante. Nove anni. Abbiamo fatto 82 punti come nell anno del triplete, semi di CI e finale di Europa League. 10 anni esatti dopo siamo tornati a giocarci una finale in Europa. Sembrano tanti ma quando passi da una rifondazione societaria e tecnica , 3 prorprietà , FFP ecc forse abbiamo fatto un miracolo a tornare a giocare una finale che certi club si sognano ancora. E non parlo di club di seconda fascia ma di club tipo i cugini che negli ultimi 13 anni non si sono avvicinati nemmeno lontanamente ad una finale. Ed hanno messo vagonate di milioni per tornare competitivi.
Se ad inizio anno avessero detto 2° posto finale di europa league e semi di coppa italia ci avrei messo la firma. Si arrivava da due stagioni dove la champions era stata acciuffata negli ultimi 15 minuti, ma la nostra natura quella umana porta a non accontentarsi e quindi dopo ieri sera tutto sembra negativo, sembra che abbiamo fatto una stagione fallimentare, tutti da buttare tutti da rottamare, il simbolo di questa rinascita Lukaku autore della sfortunata deviazione. Meritavamo un lieto fine da sbattere in faccia ai gufi, sarebbe stato tutto troppo bello, ma noi evidentemente nel DNA dobbiamo soffrire, e lo sappiamo. E non la svanghiamo con il culo o il furto.
Ha vinto il Siviglia che avuto meriti e tanto culo perchè lo United lo ha preso a pallonate e con noi senza quella deviazione fortuita chissà. Ok si accaparrano un altra Europa League ma come palmares ci possono solo baciare i coglioni. Spero di beccarli come prima fascia questi fenomeni. In ogni caso saranno il vaso di coccio per chiunque li becchi il prossimo anno.
Sono deluso per non averla vinta, perchè era fattibile e perchè avevamo le armi per fargli male e soprattutto non si è avuto il coraggio di cambiare l inerzia dell equilibrio, magari si perdeva lo stesso ma almeno potevamo dire di averci provato davvero. Dopo 10 minuti del secondo tempo Eriksen andava messo. Si doveva mettere qualità e non lasciare boscaioli in campo che facevano al limite arrivare al 90 in parità salvo imprevisti. Dispiace che la linea si quella della quantità e non della qualità. E' mancato coraggio e prima che ai ragazzi in campo è mancata a Conte.
Ma va bene...secondo me stagione positiva nonostante tutto, abbiamo fatto decisamente molto meglio degli anni precedenti e con una continuità tecnica supportata da una stabilità mentale i risultati arriverebbero.
 

ilmic

Bandiera
Registrato
23 Luglio 2008
Messaggi
44.344
Handanovic 6 qualche miracolo ha comandato bene la difesa qualche incertezza
Godin 6,5 umiltà pazzesca si è messo in gioco per imparare quello schifo di modulo
Gagliardini 4,5. via via te e chi ti ha portato e chi ti ha fatto giocare
De Vrij 7 l unico difensore a proprio agio con quello schifo di modulo

Sanchez 6 dannato quadrato sarebbe stato veramente utile
Vecino 3 inutile
Lukaku 9 pazzesco la buona stagione della squadra passa tutta da questo gigante. Gli si può perdonare gli errori a volte clamorosi sotto porta
Lautaro 6 deve crescere e parecchio aveva ragione Luciano.
Moses 6 utile niente di più
Sensi 9 per le poche partite che ha fatto sfiga pazzesca questo ero lo Sneijder italiano.
Ranocchia 3 via via via te e chi ti ha portato e fatto giocare
Young 6,5 sorpresa peccato per la carta d identità
Borja Valero 6,5 altro peccato per l età ha sprecato gli anni migliori a Firenze
Barella 6,5 tutto fare che nelle rotazioni ci può stare deve migliorare parecchio perché prende troppi cartellini stupidi
Eriksen S.V. Sei capitato con un mister che non c'entra nulla col tuo calcio.
Padelli 4 mamma mia
Esposito 5 vada a farsi le ossa in B il talento c'è
D'Ambrosio 6, 5 utile ma non può essere un titolare
Biraghi 5 più scarso di Dalbert era difficile beh siamo lì
Skriniar 5,5 non è riuscito ad adattarsi poco male tornare alla difesa a 4 lo renderà nuovamente il muro che era
Brozovic 6 stagione non ottima come le precedenti ma ha dovuto tirare la carretta praticamente da solo.
Bastoni 6, 5 il ragazzo ha qualità
Candreva 5,5 peccato Spalletti l aveva finalmente tagliato fuori

Allenatore 6,5 pur non piacendomi per nulla ne lui ne il suo credo calcistico gli avrei dato anche un 7 poi però la finale è come ha affrontato i big match ho deciso di abbassare anche se di poco il voto. Comunque un bene si sia autoesonerato continuare con lui sarebbe stato un problema solo rimandato
Società 7, 5 stiamo tornando
 

Angelus

Fuoriclasse
Moderatore
Registrato
23 Febbraio 2014
Messaggi
14.679
Handanovic 6
Padelli sv
Berni sv

Godin 6
De Vrij 7
Skriniar 5,5
Bastoni 6
Ranocchia sv
D'Ambrosio 6

Candreva 5,5
Moses sv
Barella 7
Brozovic 6,5
Sensi sv
Eriksen sv
Gagliardini 5
Borja Valero 5,5
Vecino 5
Young 6
Biraghi 5

Lautaro 6,5
Lukaku 8
Sanchez sv
Esposito sv

I vari sv perché per vari motivi non si può giudicare quanto hanno mostrato in questa stagione. Infortuni e gerarchie inspiegabilmente immutabili non hanno permesso a determinati giocatori di rendere come potevano e dovevano.
 

valefi87

Bandiera
Registrato
24 Maggio 2011
Messaggi
30.202
Handanovic 7
Padelli sv
Berni 10 (per le espulsioni)

Godin 7
De Vrij 7,5
Skriniar 5,5
Bastoni 7
Ranocchia sv
D'Ambrosio 6

Candreva 5,5
Moses 5,5
Barella 8
Brozovic 6,5
Sensi BOH
Eriksen sv
Gagliardini 1
Borja Valero 6
Vecino 5
Young 6,5
Biraghi 5

Lautaro 6,5
Lukaku 8
Sanchez 6,5
Esposito sv
 

clint

Leggenda
Registrato
5 Aprile 2006
Messaggi
59.499
Handanovic 6
Padelli5
Berni sv

Godin 6.5
De Vrij 7,5
Skriniar 5
Bastoni 7
Ranocchia 6
D'Ambrosio 6.5

Candreva 5,5
Moses 5,5
Barella 7.5
Brozovic 6
Sensi sv
Eriksen sv
Gagliardini 5.5
Borja Valero 6.5
Vecino 5
Young 66
Biraghi 5

Lautaro 6
Lukaku 8
Sanchez 6,5
Esposito sv
 

fast65

Bandiera
Registrato
3 Gennaio 2012
Messaggi
35.529
Handanovic 6,5 Ha alternato buone prestazioni ad altre meno convincenti, comunque rimane uno dei migliori portieri al mondo, nel gestire il pallone nella costruzione del gioco dal basso.
Padelli 6 Voto di stima perchè non è semplice fare il secondo di handa e avvertire la sfiducia generale che c'è nei suoi confronti.
Skriniar 6 Era partito bene ad inizio campionato quando la squadra era corta e compatta.
discorso diverso quando conte ha optato per una tattica più offensiva, portando la pressione del pressing nell'area avversaria.
gli spazi tra i reparti sono aumentati e lui e andato in netta difficoltà.
sono convinto che può giocare anche a tre, gli serve solo più tempo.
Godin 6,5 il voto e la media tra la prima parte di stagione e la seconda.
umilta,grinta ed esperienza non gli mancano e grazie alla sua professionalità e riuscito dove altri avrebbero mollato.
De Vrij 7,5 nettamente il migliore del pacchetto difensivo, stephan e nel pieno della maturità calcistica.
Bastoni 7 La lieta sorpresa della stagione,molo bravo nei disimpegni, freddo anche nei momenti di alta pressione,davvero bravo considerando l'età giovane,mi ricorda un po bergomi agli inizi, anche se deve migliorare nella concentrazione e nella marcatura.
il difficile viene ora, nella prossima stagione dovrà confermarsi e non sarà semplice.
Ranocchia 6 fin troppo professionale, non ho mai mandato giù un giocatore nel pieno della carriera che accetti di fare il sacrestano del gruppo.
comunque quando e stato chiamato ha sempre fornito un discreto rendimento, la mascotte.
D'ambrosio 7 Non sarà un campione, ma grazie al lavoro e alla tenacia e sempre riuscito a ritagliarsi il suo spazio.
5 gol stagionali e diverse ottime prestazioni,bravo Danilo.
Candreva 6 cerco di essere obiettivo, il giocatore non mi e mai piaciuto , ma gli và riconosciuta un ottima prima parte di stagione, pessima la restante.
Moses 5,5 Minutaggio basso e rendimento alterno,sinceramente non ne sentiremo la mancanza.
Barella 7 ottimo acquisto, grinta,corsa e buona visione di gioco, però nicolò deve essere ambizioso e umile nel voler migliorare il suo attuale livello, che è buono ma non eccezionale.
Brozovic 6,5 a mio avviso ha fatto una buona stagione, ottimo nella prima parte, in calando nella seconda.
a volte si adagia nel fare il compitino,avrebbe i mezzi per dare più qualità al suo gioco, comunque giocatore indispensabile per le geometrie e nel fare schermo davanti alla difesa.
Gagliardini 5 ha alternato discrete prestazioni ad altre mediocri, sinceramente e un giocatore che non dovrebbe stare in un club come l'inter.
Vecino 5 il voto e per quel poco che si e visto di lui,cioè niente,gli infortuni hanno fatto il resto.
Valero 6,5 bravo e professionale nel farsi trovare sempre pronto anche quando sapeva di essere l'ultima carta del mazzo, però ora basta.
Sensi 7 e stata la rivelazione di inizio stagione,peccato questa sua fragilità fisica che rischi di pregiudicare tutta la sua carriera.
il giocatore e senz'altro forte, ma purtroppo ha il fisico di un primavera.
Eriksen 6.5 ha risentito troppo la differenza tra il nostro calcio e quello che c'e in premier, ma nonostante la sfiducia di conte, ha mostrato lampi di classe, roba che non si vedeva nell'inter da parecchio.
Young 6,5 ottimo invece il suo impatto con il calcio italiano, dove ha fatto valere tutta la sua esperienza e grinta.
da rivedere certi suoi ritardati rientri, che ogni tanto hanno causato qualche problema difensivo,per il resto molto bravo.
Biraghi 6,5 all'inizio ha patito il peso della maglia,poi pian piano e riuscito da panchinaro a dare un ottimo contributo.
Lautaro 6,5 come altri suoi compagni ottima prima parte, dove si e rivelato uno dei migliori prospetti offensivi del panorama calcistico.
non bene purtroppo la seconda parte dove ha avuto un netto calo,forse coinciso con le voci di mercato o a causa della sua giovane età,ma il talento e il carattere non manca.
Lukaku 8 nessuna penso avrebbe immaginato che avrebbe fatto una stagione del genere,con conte si è ulteriormente migliorato diventando un attaccante a tutto tondo.
come asserisce conte può ancora migliorare e su questo sono d'accordo.
Sanchez 6 peccato per quel infortunio, forse la nostra stagione sarebbe stata migliore.
ha mostrato qualche colpo dei suoi e la solita grinta ,gli manca quella freddezza che gli avrebbe consentito di fare qualche gol in più.
Esposito 6 voto di stima,ha giocato troppo poco e sinceramente e stata una pessima idea escluderlo dalla primavera per non giocare quasi mai,anno perso.
 
Ultima modifica:

fast65

Bandiera
Registrato
3 Gennaio 2012
Messaggi
35.529
pagelle di fc.inter.news

HANDANOVIC 6,5 - Per la prima volta dopo anni di costante presenza in campo, ha dovuto assaporare l'amaro sapore dell'infermeria che lo ha costretto a rimanere out per diverse partite, in particolare contro Milan e Lazio. Ma questa non può essere una colpa. Nel complesso se l'Inter ha registrato la migliore difesa del campionato e ha affrontato l'Europa League subendo una sola rete fino alla finale, è anche merito suo oltre che della fase difensiva. A questo si aggiunge la capacità di impostare con i piedi, una delle armi tattiche dell'Inter attuale. Considerando qualche errore e troppa passività nei gol subiti, forse l'età inizia a pesare. Ma la sua presenza in campo incute ancora serenità al reparto.

PADELLI 5,5 - Non gli si può puntare certo il dito contro se all'improvviso l'infortunio al dito della mano di Handanovic lo ha 'costretto' a scendere in campo dopo 3 anni di assenza in campionato e sporadiche presenze in Tim Cup. Per sua stessa ammissione non era preparato a questa evenienza e soprattutto nel derby e a Roma contro la Lazio si è purtroppo visto.

BERNI SV - Espulso due volte senza mettere mai piede in campo. Non è da tutti...

DE VRIJ 8 - Tra tutti i difensori, il passaggio dalla difesa a quattro a quella a tre per lui è stata una manna dal cielo. Non che nel sistema precedente faticasse, certo, ma da perno centrale ha espresso al meglio tutte le sue indiscusse qualità. Togliendosi anche lo sfizio di segnare e servire assist da regista arretrato. Miglior difensore del campionato secondo la Lega Calcio, premio più che mai meritato.

SKRINIAR 5,5 - Per un De Vrij in ascesa, c'è uno slovacco in discesa verticale. Capita a tutti di non azzeccare la stagione, lui però ha palesato enormi limiti nell'adattamento al nuovo sistema difensivo e dopo una prima fase di stagione a muoversi tra centro sinistra e centro destra come un politico dei nostri giorni, alla fine si è dovuto arrendere alla decisione trachant di Antonio Conte, che gli ha preferito Diego Godin non appena lo Sceriffo è entrato in forma. Un pugno nello stomaco per Milan, che da punto di riferimento si è ritrovato relegato a riserva di lusso ma senza collocazione tattica.

BASTONI 7 - Deve ancora farne di chilometri sui campi di A ed europei per diventare un difensore di grande livello, eppure quasi dal nulla e grazie alla fiducia accordatagli da Conte il centrale ex Atalanta si è ritrovato a essere da operazione banalmente finanziaria a titolare dell'Inter. Inamovibile, dopo una prima fase di fisarmonica tra campo e panchina. Unico mancino del reparto, dote non da poco, ha mostrato un piede educatissimo in grado di lanciare anche a 40-50 metri e la personalità giusta per spostare il raggio d'azione fino alla trequarti avversaria. C'è da migliorare ancora in fase di marcatura, ma il percorso intrapreso è quello giusto.

GODIN 6,5 - Dopo aver sofferto la sindrome di Nemanja Vidic, costretto a un sistema difensivo diverso dopo anni di grandissima carriera e per molti destinato a fare le valigie al termine della stagione per evidente incompatibilità tattica, lo Sceriffo ha mostrato un'altra faccia dell'essere campione. Con pazienza, ingoiando anche bocconi amari (panchinato dal giovanissimo Bastoni), ha lavorato silenziosamente sul suo fisico e ha imparato le lezioni chieste dall'allenatore, che nel post-lockdown gli ha affidato le chiavi della retroguardia.

RANOCCHIA 6 - Non ha giocato abbastanza per meritarsi un giudizio più convinto, eppure all'inizio della stagione e qualche volta nella seconda parte ha confermato di essere una buona risorsa dalla panchina. Sempre positivo nella comunicazione, sempre sorridente e mai polemico, si è guadagnato la presenza in questa rosa.

D'AMBROSIO 6,5 - Non avesse perso un mese e passa per un infortunio subito in Nazionale, forse avrebbe avuto maggiori occasioni. Sempre considerato una riserva, per qualcuno sopravvalutato, ha dimostrato più di molti compagni totale attaccamento alla maglia e adesione al progetto di Conte, per il quale ha fatto sia il centrale (destra e sinistra) sia l'esterno largo, ruolo che lo ha visto sempre titolare nella campagna europea di agosto. In più, qualche gol dei suoi che hanno fatto la differenza. Gregario irrinunciabile.

YOUNG 6,5 - Gli è bastato poco tempo per meritarsi la fiducia dell'allenatore e dei tifosi. Lanciato praticamente subito sulla fascia sinistra a fare il titolare, ha mostrato come non si diventa capitani del Manchester United e nazionali inglesi per caso. Sempre sorridente, soldato da prima linea, si è anche tolto lo sfizio di andare a segno 5 volte aggiungendo 6 assist. Il tutto, venendo da un mondo molto diverso a cui ormai lui si era abituato. Rimettersi in gioco: lo hai fatto nel modo giusto.

BIRAGHI 6 - Numeri alla mano, ha anche fatto bene per essere un esterno (3 reti e 6 assist). Ma l'aver giocato più del previsto lo ha messo sotto i riflettori della critica oltre le aspettative, evidenziandone i difetti più dei pregi. Giocatore normale, con picchi di qualità ma dal rendimento costante. Meglio da alternativa che titolare.

CANDREVA 6 - Recuperato psicologicamente e fisicamente dalla cura Conte, con 7 gol e 9 assist non si può certo dire che non abbia fatto il suo. Eppure l'esterno romano, a lungo prima scelta per il ruolo, ha alternato gare esaltanti ad altre in cui faticava a stare in campo. E il fatto di essere letteralmente stato accantonato nella spedizione tedesca dal suo sponsor principale invita a porsi più di una domanda.

MOSES 5,5 - Arrivato a gennaio per riempire il vuoto lasciato da Valentino Lazaro, era chiaro che non sarebbe stato un titolare nello scacchiere nerazzurro nonostante Conte lo conoscesse bene. Quando chiamato in causa, tendenzialmente si è lasciato andare al caos tattico tra ottimi spunti in velocità e distrazioni difensive. La miglior prestazione a Genova contro il Genoa, poi solo sprazzi interessanti e più di una perplessità.

ASAMOAH SV - Stagione inspiegabile. Fino alla gara contro il Brescia era stato spesso titolare della fascia, poi dopo lo stop per il problema al ginocchio è letteralmente sparito dai radar, pur tornando ad allenarsi con il gruppo. Il suo caso meriterebbe un'analisi più approfondita, ma da parte dei servizi segreti.

BROZOVIC 6,5 - La sua importanza si è notata maggiormente proprio in occasione delle sue assenze. Anche quest'anno la manovra nerazzurra è dipesa dagli umori del croato, che al di là di qualche problemino extra campo ha confermato di essere un fulcro irrinunciabile anche durante la gestione Conte. Questa dipendenza però ha avuto, come sempre, parecchi lati oscuri: troppe volte il centrocampista classe '92 ha alternato momenti di grande ispirazione a prestazioni fin troppo naif, assodando il concetto che non sia proprio l'uomo giusto a cui affidare la costruzione del gioco. Eppure, guai a farne a meno...

SENSI 5,5 - Insufficienza non certo dovuta alle prestazioni, quelle fino a ottobre erano state esaltanti, al punto da scomodare paragoni con santoni del calcio come Iniesta e Xavi. Poi, quel maledetto infortunio contro la Juventus che ha dato il via a una serie di stop clinici impressionante, insegnando l'esistenza di determinati muscoli ai meno informati. In pratica, colui che avrebbe potuto guidare il centrocampo nerazzurro non si è più visto. Seguiranno aggiornamenti.

BARELLA 8 - Un po' di fatica legittima all'inizio, poi come un diesel ha iniziato a far girare il suo motore e a non fermarsi più, tranne quando il ginocchio ha fatto crack a Torino. Una delle note più liete di questa stagione, al punto da far ricredere chi considerava eccessivo l'investimento nei suoi confronti. Corsa continua, piedi educatissimi, personalità da vendere e un cuore grande così, non sarebbe assurdo vederlo indossare la fascia un giorno. Magari, nel mentre, cerchi di controllare la sua foga agonistica, perché un'ammonizione a partita è francamente troppo. Ad maiora, Nico.

BORJA VALERO 6 - Fuori da ogni forma di rotazione nella prima fase di stagione, appena ce n'è stato bisogno causa moria a centrocampo ha risposto presente con la solita professionalità, mettendo a disposizione della squadra l'indiscutibile esperienza e la qualità nel palleggio, senza tuttavia lesinare ampio chilometraggio in campo. Un esempio per tutti, il rinnovo sarebbe un premio per la serietà.

AGOUME SV - Pochi minuti in campo, quando chiamato in causa è stato molto attento alle consegne. Ha ancora molta strada da fare, la materia prima è ottima e ci si può lavorare per costruire un signor centrocampista. Vada altrove a fare esperienza, gli servirà.

VECINO 5 - Picchi elevati, come la prestazione nel derby di ritorno, ma anche tanta, troppa panchina e troppo tempo trascorso in infermeria, dove ha concluso la sua sfortunata stagione. Difficile rivederlo in maglia nerazzurra, a prescindere dal futuro di Conte che non lo ha mai amato particolarmente. Al punto che già lo scorso gennaio sembrava destinato a partire. Delle tre stagioni con l'Inter, questa è stata la più deludente.

GAGLIARDINI 5,5 - Titolare inamovibile nel post lockdown, inspiegabilmente alla luce di certe prestazioni al di sotto degli standard richiesti. Eppure per caratteristiche fisiche e qualità tattiche, Conte gli ha dato sempre fiducia, anche nelle partite che contano. La sensazione è che se ci fosse stata un'alternativa simile, difficilmente il centrocampista bergamasco avrebbe trovato tanto spazio. Limiti significativi che non vanno in conflitto con l'impegno profuso, ma che meritano particolare attenzione in vista del futuro. il tutto, al di là di errori macroscopici che verranno ricordati più delle cose buone fatte in campo.

ERIKSEN 6 - Un voto di stima, perché tutto l'entusiasmo che lo ha avvolto al suo arrivo lo scorso gennaio non si è tradotto in risposte sul campo. E guai a fargliene una colpa, perché a parte qualche giro a vuoto il danese non ha mai goduto di quella continuità che avrebbe potuto dimezzare i tempi di adattamento a un calcio diverso dalle abitudini e alle richieste dell'allenatore, che alla lunga ha preferito accomodarlo in panchina per non esporre la squadra a scompensi tattici. Scelta opinabile, ma che alla lunga, risultati alla mano, è stata corretta. Anche se resta l'enorme dubbio sul contributo che l'ex Tottenham avrebbe potuto fornire alla causa in termini di qualità quando se ne sentiva il bisogno.

LUKAKU 8 - Piedi quadrati, first touch, grasso, non segna alle grandi eccetera eccetera. Quante perplessità create ad arte lo hanno accompagnato nel calcio italiano. Eppure il belga non si è scomposto, ha lavorato duramente in allenamento per farsi trovare pronto, si è ritagliato un ruolo primario emotivamente nello spogliatoio e quando ha iniziato a segnare non si è fermato più. Complessivamente, 34 gol alla prima stagione nerazzurra, come Ronaldo alla fine degli anni '90. Certo, qualche limite si continua a vedere, ma pur sfiancato dall'assenza di un'alternativa in panchina non ha mai smesso di lottare per la causa, da autentico uomo squadra. E l'epilogo di Colonia non può cambiare questo giudizio. Il precedente numero 9 letteralmente cancellato dalla memoria degli interisti.

SANCHEZ 6,5 - Se considerassimo solo il post lockdown meriterebbe un voto altissimo, ma la sua stagione non può prescindere da una valutazione di quanto accaduto in precedenza. Prima l'avvio a tentoni, ancora in ritardo di condizione. Poi l'exploit di Genova, con l'espulsione che lo ha frenato. Quindi, a ottobre, l'infortunio in Nazionale che lo ha privato di 4 mesi di Inter, al punto da segnarne il destino lontano da Milano. Ma siccome un campione non dimentica mai come si fa, eccolo tornare con una rabbia agonistica da centinaia di watt, con cui ha acceso la manovra offensiva nerazzurra: gol e assist a profusione, al punto da panchinare Lautaro in certi frangenti. E se fosse stato in condizione, chissà come sarebbe andata la finale di Colonia. Conferma più che meritata per il cileno.

MARTINEZ 6,5 - Prima fase di stagione esaltante, dopo la rete a Barcellona è diventato immarcabile, soprattutto in Champions League. Con l'inizio del 2020, anche a causa delle tante, troppe voci di mercato, ha un po' perso il filo del discorso alternando prove di pura completezza offensiva ad altre di smarrimento. Ancora un po' acerbo, ma ha numeri da campione assoluto e all'estero se ne sono accorti. C'è ancora da lavorare, mantenendosi focalizzato sull'obiettivo grandi traguardi lo attendono.

ESPOSITO 6 - La gioia dell'esordio in Champions League e in campionato e quella del primo gol. A 17 anni non può certo lamentarsi di com'è andata la sua stagione, per quanto il rientro di Sanchez nelle rotazioni gli abbia tolto un po' di luce. Rinnovato il contratto e respinte le richieste, è il momento di andare a giocare altrove per fare esperienza.

ALL. CONTE 7,5 - Mettendo da parte le sue dichiarazioni che probabilmente ne hanno segnato il destino all'Inter, al netto di tutte le difficoltà contestuali che ne hanno accompagnato il suo arrivo, tutto si può dire tranne che l'allenatore salentino non abbia svolto un lavoro eccellente sulla rosa. I risultati non sono stati quelli attesi, per lui due secondi posti tra campionato ed Europa League non sono traguardi da celebrare. Eppure i passi avanti della squadra sono stati evidenti, pur tra numerose complicazioni dovute a infortuni, incomprensioni sul mercato e calendario non certo amico nel post lockdown. Numeri da record e una finale europea che mancava da 10 anni, come prima stagione ci sarebbe da essere soddisfatti in vista di un'ulteriore crescita. Ma il rischio che non ce ne sarà una seconda è molto elevato...
 

Dimas

Titolare
Registrato
19 Ottobre 2014
Messaggi
4.767
Handanovic 6
Padelli 0
Godin 5.5
De Vrij 7
Skriniar 5.5
Bastoni 6.5
Ranocchia 6
D'Ambrosio 6
Candreva 6
Moses 6
Barella 7
Brozovic 6
Sensi 5.5
Eriksen 4
Gagliardini 5.5
Borja Valero 6
Vecino 4.5
Young 6
Biraghi 6
Lautaro 7
Lukaku 9
Sanchez 5.5