Passione Fumetti, ovvero l'arte delle nuvolette

nero&azzurro

Vice capitano
Registrato
5 Aprile 2006
Località
Venezia
Visto che sforiamo immancabilmente nel 3D di Andonio, ho pensato di creare il thread apposito.
Appassionati della grande arte fumettistica,in IF, non ne mancano...quindi.
Rinverdiamo i ricordi ognuno con le proprie preferenze, ricordi, aneddoti ecc....
 

ufo-club

Fuoriclasse
Registrato
10 Dicembre 2015
i miei top
politically correct: l'uomo ragno, thor, fantastici 4, tex, zagor, alan ford, mister no, comandante mark, johnny logan
"purcarusi": lando, peter paper, telerompo, terror blu, oltretomba, zora, maghella, wallestein
docili: tiramolla, topolino, soldino
raccolte: bhang
 

nero&azzurro

Vice capitano
Registrato
5 Aprile 2006
Località
Venezia
una delle mie preferite era maghella.
A Renzo Barbieri e alla sua Edifumetto dovrebbero fare un monumento.
Fumettistica divertente ma anche tanta qualità !!


Io come autori erotici adoravo, per esempio, Leone Frollo, recentemente scomparso e facente parte di una nutrita schiera di Maestri veneziani del fumetto ( Hugo Pratt di adozione, Scarpa, Cavazzano, Vianello ecc... )
 

Judge Dread

Campione
Registrato
2 Settembre 2014
I miei top: Alan Ford, Dylan Dog, Storie Da Altrove, Doom Patrol, Corto Maltese, Topolino/Disney (anni 70/80), Top Mix, Lanciostory, Skorpio, Dago, Uomo Ragno (primi numeri), Romanzi Bonelli, Le Storie, Top Mix, Cucciolo, L'Ispettore Spada, Johnny Logan, Satanik, Kriminal, Nick Carter e Dago.
 
Ultima modifica:

Judge Dread

Campione
Registrato
2 Settembre 2014
A Renzo Barbieri e alla sua Edifumetto dovrebbero fare un monumento.
Fumettistica divertente ma anche tanta qualità !!


Io come autori erotici adoravo, per esempio, Leone Frollo, recentemente scomparso e facente parte di una nutrita schiera di Maestri veneziani del fumetto ( Hugo Pratt di adozione, Scarpa, Cavazzano, Vianello ecc... )
i miei top
politically correct: l'uomo ragno, thor, fantastici 4, tex, zagor, alan ford, mister no, comandante mark, johnny logan
"purcarusi": lando, peter paper, telerompo, terror blu, oltretomba, zora, maghella, wallestein
docili: tiramolla, topolino, soldino
raccolte: bhang
Avete dato un'occhiata a questo blog?
https://vintagecomix.blogspot.com/search?zx=813680e03072f679
 

Numerodue

Bandiera
Moderatore
Registrato
10 Maggio 2004
Località
Biella
Per un certo periodo mi sono dato alle



e a



Dopo pausa ho ripreso a leggere i fumetti grazie ad un amico che aveva la passione per quelli della serie Bonelli, finendo per intripparmi di



di cui ho la serie completa
 

nero&azzurro

Vice capitano
Registrato
5 Aprile 2006
Località
Venezia
La mia passione fumettistica è trasversale.
Da piccolo ovviamente Topolino ( con i già citati Romano Scarpa e Giorgio Cavazzano in primis ).
Poi Magnus che, per me, è uno dei più grandi in assoluto ( Kriminal, Satanik, Alan Ford, lo Sconosciuto, Maxmagnus, la compagnia della forca, tutti gli erotici e i fantasy fino al capolinea, culmine della sua espressione artistica, con il Texone Bonelliano ).
Per l'erotico e il tratto del segno, totalmente differente ed unico allo stesso tempo, considero i migliori Manara, Paolo Serpieri Eleuteri e Leone Frollo.
Della Bonelli : Zagor, Mister No, Nathan Never, Martin Mystère e Julia su tutti, più che i western.
Poi la Marvel di Stan Lee con l'Uomo Ragno e altri supereroi ( pregevole scelta editoriale, tra l'altro, di Max Bunker nel ripubblicare, negli anni '90, tutte le Marvel graphic novel strip de l'Uomo Ragno rigorosamente in bianco e nero ).
Stan Lee e le sue storie del terrore ( stile ai confini della realtà ).
Il filone di guerra con le stupende storie di Renzo Barbieri magistralmente disegnate da Ferdinando Tacconi.
Renzo Barbieri e la nutrita serie di fumetti erotici alcuni più impegnati e raffinati, altri semplicemente divertenti ma sempre qualitativamente eccellenti.
Andrea Corno e Max Bunker con tutta la produzione dell'Editoriale Corno ( Bonvi e le sue Sturmtruppen, Cattivik, Nick Carter / Silver con Lupo Alberto e, la collana Eureka Pocket ).
E poi il genere avventura con il Maestro Hugo Pratt.
Poi gli outsiders come Andrea Pazienza.
Alcuni filoni surreali presi da magazines come Intrepido, Skorpio, Lanciostory ecc di fumettisti stranieri : stupenda la serie l'Eternauta ad esempio.
Charles Schulz e i suoi Peanuts.
Poi sicuramente me ne sto scordando molti....
 
Ultima modifica:

Judge Dread

Campione
Registrato
2 Settembre 2014
Da piccolo mi ricordo di

poi ovviamente sono passato a Topolino come tutti....

Intorno agli 11/12 anni


Se non erro, queste collane della Dardo ristampavano vecchi fumetti di guerra inglesi.
Queste (due) case editrici inglesi erano in grande concorrenza e quindi gli autori degli fumetti non venivano mai accreditati, ma spesso si possono trovare opere di grandi maestri del fumetto italiano ed internazionale come Renzo Calegari, Hugo Pratt, Solano Lopes, Jose Ortiz, Giorgio Trevisan, Gino D'Antonio e Nevio Zeccara
 

VelenoLorenzi

Campione
Registrato
28 Gennaio 2016
anni '50
tex: mito assoluto
topolino:mito assoluto
il ranger miki: passabile
blek macigno: buono - anni dopo ho scoperto che smadonnavano continuamente.:)
tiramolla: niente di che
corriere dei piccoli: grandissimo
il vittorioso: mitico, il mio preferito jacovitti con pippo, pertico e palla.
 

Judge Dread

Campione
Registrato
2 Settembre 2014
Come mai non c'è mai stato un fumetto in Italia di tema calcistico (a parte i speciali Disney e qualche serie porno)?
Non avrebbe avuto grande successo, secondo voi?
 

nero&azzurro

Vice capitano
Registrato
5 Aprile 2006
Località
Venezia
Come mai non c'è mai stato un fumetto in Italia di tema calcistico (a parte i speciali Disney e qualche serie porno)?
Non avrebbe avuto grande successo, secondo voi?
Ci possono essere molteplici ragioni.
Non solo non ci sono stati fumetti a tema calcistico ma dello sport in generale.
Credo che, da un lato, questo sia dovuto al fatto che una realtà dinamica ( che è l'aspetto che attrae di più lo spettatore / fruitore ) come quella del calcio sia difficilmente rappresentabile, destando anche interesse, in una rappresentazione statica come quella del disegno.
Poi, il fumetto, senza grandi velleità culturali, abbia, di base, le stesse dinamiche della letteratura...in condensato.
Quindi alle trame servono storie d'amore, di lotta, di battaglia, di fantasia, d'avventura, qualcosa che stimoli l'occhio e la mente allo stesso tempo.
 

ufo-club

Fuoriclasse
Registrato
10 Dicembre 2015
A Renzo Barbieri e alla sua Edifumetto dovrebbero fare un monumento.
Fumettistica divertente ma anche tanta qualità !!


Io come autori erotici adoravo, per esempio, Leone Frollo, recentemente scomparso e facente parte di una nutrita schiera di Maestri veneziani del fumetto ( Hugo Pratt di adozione, Scarpa, Cavazzano, Vianello ecc... )
l'epoca di quei fumetti è finita quando verso fine anni '70 hanno cominciato a spuntare ca22i e fighe disegnati e si è sfociati nella pornografia più dozzinale possibile.
 
Alto