Piero Ausilio

Interreloaded

Bandiera
Registrato
11 Aprile 2010
Località
Planet Earth
Le dichiarazioni di Piero Ausilio

Ausilio: "Destro-Giovinco sondati. Moratti investe, i giovani e Longo..."
Il direttore sportivo nerazzurro: "Ho rinnovato per tre anni"


10.06.2012 14:39 di Fabrizio Romano (fcinternews)

Un trionfo, targato anche Piero Ausilio. La Primavera nerazzurra è in cima all'Europa e all'Italia, il direttore sportivo nerazzurro ha grandi meriti in quest'opera di costruzione di un vivaio da urlo. E a Sky Sport 24, ha discusso così della cantera Inter allestita con impegno e dedizione. Ecco quanto FcInterNews.it ha raccolto delle parole di Ausilio, che ringrazia subito per i complimenti: "Il nostro successo non è inaspettato, c'è dietro una programmazione. Sono circa 10 anni che siamo sempre lì, nelle condizioni di giocarci il titolo. Ne abbiamo vinti circa 15 in generale in questo ultimo decennio. C'è un grande lavoro, programmazione, continuità e un gruppo straordinario, sicuramente".

La soddisfazione nello sfornare gioielli c'è: "Sì, questa è la maggiore soddisfazione. I titoli fanno piacere, ma ancor di più se esplodono i giovani. Vedere oggi questi ragazzi dà soddisfazione alla società, a tutti quelli che lavorano per il settore giovanile. In questi 10 anni sono sempre le stesse persone, questo vuol dire che l'Inter ha studiato una struttura straordinaria che nel segno della continuità lavorano al meglio. Questa sera ci sono due ragazzi del nostro settore giovanile, Bonucci e Balotelli, che difenderanno la Nazionale e altri 6 sono in Under 21. Ma ovviamente vogliamo portare tanti gioielli anche in prima squadra, perché quella è la finalità".

Si passa dunque al capitolo Balotelli, scoperto da Ausilio: "Così dicono... (sorridere, ndr). Forse ho avuto la capacità e la fortuna di crederci più degli altri, ma ho avuto anche una società e un presidente che mi ha dato credito. Abbiamo anche una società, l'Inter, che ci dà tanta fiducia e ci consente di investire". Anche lo stesso Ausilio è un prodotto dell'Inter: "Io sono nato all'Inter, da 15 anni, ci rimarrò per altri 3 anni visto che ho rinnovato, per cui c'è soddisfazione. Inizio a sentirmi anche vecchio... (ride, ndr)".

Palla al futuro di Samuele Longo: "Se andrà al Genoa lo vedremo. In questi ultimi anni è maturato tantissimo, ha fatto un percorso di sacrificio e convinzione. Lui ha sofferto un po' di più, è andato prima a Piacenza poi a Genova perché non trovava sbocchi all'Inter, aveva davanti Destro o lo stesso Balotelli anche prima. Ha avuto un percorso non semplice, ma che sia ancora lì e che sia ora un prodotto su cui l'Inter può puntare vuol dire avere valori morali importanti. L'Inter non si priverà assolutamente della propria metà di Longo - specifica Ausilio - vogliamo rimanere in comproprietà per l'anno prossimo e decidere anche con Samuele il percorso giusto per l'anno prossimo. Ora con tempi sereni gestiremo tutto".

Impossibile non discutere con il ds nerazzurro di Lucas: "Sembra scontato ma credetemi, al di là degli arrivi di Palacio e Guarin, siamo solo al 10 giugno e c'è tutto il tempo per rafforzare la squadra. Il presidente ha dato ampie garanzie e segnali di voler fare un'Inter forte, prepareremo un'Inter al meglio per essere competitivi in Europa e in italia".

L'Inter quest'anno ha trionfato nei derby. Magari, anche per Acerbi o Silvestre finirà così? "Intanto, se vogliamo essere precisi l'Inter tra settore giovanile e prima squadra non ha mai perso un derby, quest'anno - precisa Ausilio -. Quello di mercato non lo vediamo come derby, individuiamo giocatori adatti all'Inter, poi vedremo chi arriverà. Ma se ci sia o meno il Milan per noi cambia veramente poco".

Esiste però l'idea Sebastian Giovinco: "Non è un interesse, è stato fatto un sondaggio con il Parma. E' sicuramente un ottimo giocatore, è cresciuto tanto e lo stiamo seguendo. Vedremo il da farsi, non posso dire di un interesse più specifico rispetto ad altri. Pensiamo di avere diverse idee, tra Italia, Europa, Brasile e Argentina. Dovremo individuare quello giusto e alle condizioni giuste. Vorremmo prendere i migliori giocatori, ma se costano troppo magari si va su idee diverse senza nomi scontati".

Chiosa finale sull'affare Destro: "Mattia ha fatto molto bene a Siena, una stagione positiva. L'Inter non l'ha né perso né abbandonato, ci sono operazioni che hanno senso in determinati momenti. Guardate Bonucci o Bolzoni, presi per arrivare ai Milito e Motta che ci hanno dato il Triplete. Certi sacrifici ci stanno. Destro usciva dalla Primavera due anni fa, è stato sacrificato per la causa di Ranocchia. Siamo felicissimi di Andrea, per cui ora vedremo se ci saranno le condizioni per riportare Destro all'Inter, condizioni tecniche ed economiche".
 

darth fener

Utente bannato
Registrato
9 Giugno 2012
ausilio

ausilio

le parole di ausilio sono belle ma........sono le stesse che ci accompagnano da 2 anni
 

darth fener

Utente bannato
Registrato
9 Giugno 2012
forse parla ausilio perche' branca sta al sole in brasile,paolillo se n'e' andato e chi e' arrivato deve prendere confidenza
 

PDREWP

Utente bannato
Registrato
31 Gennaio 2011
AUSILIO COME STRAMA: ECCO IL RINNOVO TRIENNALE
10.06.2012 17:30 di Daniele Mari articolo letto 497 volte
Piero Ausilio, ds nerazzurro, rimarrà nello staff interista per i prossimi tre anni. Lo ha confermato lo stesso Ausilio durante l'intervista a Sky. Rinnovo triennale quindi per il ds, proprio come avvenuto per Andrea Stramaccioni, da poco ufficializzato come tecnico della prima squadra fino al 2015: "Sono nato all'Inter, sono all'Inter da 15 anni, ci resterò per altri 3 perchè da poco ho rinnovato il contratto, quindi è indubbiamente una grande soddisfazione, inizio a sentirmi anche un po' vecchio (sorridendo ndr)", ha detto Ausilio.
 

valefi87

Campione
Registrato
24 Maggio 2011
Località
Firenze
AUSILIO COME STRAMA: ECCO IL RINNOVO TRIENNALE
10.06.2012 17:30 di Daniele Mari articolo letto 497 volte
Piero Ausilio, ds nerazzurro, rimarrà nello staff interista per i prossimi tre anni. Lo ha confermato lo stesso Ausilio durante l'intervista a Sky. Rinnovo triennale quindi per il ds, proprio come avvenuto per Andrea Stramaccioni, da poco ufficializzato come tecnico della prima squadra fino al 2015: "Sono nato all'Inter, sono all'Inter da 15 anni, ci resterò per altri 3 perchè da poco ho rinnovato il contratto, quindi è indubbiamente una grande soddisfazione, inizio a sentirmi anche un po' vecchio (sorridendo ndr)", ha detto Ausilio.
Mò si rinnova a tutti :ghigno::ghigno:
 

-Gourcuff87-

Utente bannato
Registrato
6 Agosto 2011
Località
Milano
ausilio è il migliore.

prende balotelli a 300.000 euro.

la società lo rivende a 28 milioni.


praticamente in una sola mossa ha fatto guadagnare all'inter più di quanto altri fenomeni (branca,oriali ) han fatto guadagnare in 5-10 anni.
 

-Gourcuff87-

Utente bannato
Registrato
6 Agosto 2011
Località
Milano
Era un modo per dire che ha lasciato un intervista del ***** proprio
per me ci sta. ha rinnovato il contratto per altri 3 anni....se non fa interviste in queste occasioni quando le fa?

il problema non sono mica le interviste di ausilio (che non le fa mai)

sono le continue interviste fatte a intervistatti.

che puntualmente parla a sproposito.
 

enzo 23

Campione
Registrato
23 Luglio 2009
Località
Sicilia
per me ci sta. ha rinnovato il contratto per altri 3 anni....se non fa interviste in queste occasioni quando le fa?

il problema non sono mica le interviste di ausilio (che non le fa mai)

sono le continue interviste fatte a intervistatti.

che puntualmente parla a sproposito.
Infatti ha parlato soprattutto dei giovani...poi se chiedono anche di mercato è normale che risponde.;)
 

Carpent

Presidente
Registrato
14 Maggio 2008
Località
Verona
per me ci sta. ha rinnovato il contratto per altri 3 anni....se non fa interviste in queste occasioni quando le fa?

il problema non sono mica le interviste di ausilio (che non le fa mai)

sono le continue interviste fatte a intervistatti.

che puntualmente parla a sproposito.
Impossibile non discutere con il ds nerazzurro di Lucas: "Sembra scontato ma credetemi, al di là degli arrivi di Palacio e Guarin, siamo solo al 10 giugno e c'è tutto il tempo per rafforzare la squadra. Il presidente ha dato ampie garanzie e segnali di voler fare un'Inter forte, prepareremo un'Inter al meglio per essere competitivi in Europa e in italia".

L'Inter quest'anno ha trionfato nei derby. Magari, anche per Acerbi o Silvestre finirà così? "Intanto, se vogliamo essere precisi l'Inter tra settore giovanile e prima squadra non ha mai perso un derby, quest'anno - precisa Ausilio -. Quello di mercato non lo vediamo come derby, individuiamo giocatori adatti all'Inter, poi vedremo chi arriverà. Ma se ci sia o meno il Milan per noi cambia veramente poco".

Esiste però l'idea Sebastian Giovinco: "Non è un interesse, è stato fatto un sondaggio con il Parma. E' sicuramente un ottimo giocatore, è cresciuto tanto e lo stiamo seguendo. Vedremo il da farsi, non posso dire di un interesse più specifico rispetto ad altri. Pensiamo di avere diverse idee, tra Italia, Europa, Brasile e Argentina. Dovremo individuare quello giusto e alle condizioni giuste. Vorremmo prendere i migliori giocatori, ma se costano troppo magari si va su idee diverse senza nomi scontati".
 

Carpent

Presidente
Registrato
14 Maggio 2008
Località
Verona
Inter, Ausilio: "Stramaccioni sa bene dove vuole arrivare"

Pazzi di Stramaccioni. In casa Inter c'è fiducia totale, a prescindere dai risultati, nel tecnico romano. Un sentimento ribadito a più riprese da tutti i componenti dello staff dirigenziale nerazzurro. Piero Ausilio, direttore sportivo dell'Inter, non ha fatto eccezione nel corso del suo intervento a Radio Toscana: "Stramaccioni ci ha colpito con il lavoro che svolgeva tutti i giorni con l'Inter degli ultimi mesi della passata stagione. Con un'Inter in difficoltà, da subito ha interagito con la squadra con personalità e decisione, facendosi rispettare. La personalità di Stramaccioni non sembra quella di uno che ha 37 anni, perché sa dove vuole arrivare, sa che obiettivi ha l'Inter, che sono gli stessi suoi, cioè vincere il più possibile e giocare bene".
 
Alto