• Benvenuto! Sei atterrato sul forum dell'Inter più frequentato del web. Iscriviti subito per interagire con centinaia di tifosi neroazzurri.
    Ti aspettano giochi a premi e mille altre sorprese.   Clicca qui per registrarti adesso!

Piero Ausilio

nero&azzurro

Capitano
9.478
7.002
91
infatti, oltretutto quella è 3/4 della squadra che vincerà 2 CI, uno scudetto e raggiungerà una semifinale di CdC (io c'ero) dove veramente mancò un nulla a eliminare il Real... nella rosa odierna più che "3/4" ce ne saranno sì e no 3 o 4 (degni di un ciclo)
È più esatto dire che, nella rosa odierna, ce ne sono 3 o 4 che, periodicamente, hanno il ciclo....
 

DaVeHearth

Pallone d'oro
24.819
9.768
84
ma allora mazzola non aveva fatto malissimo..anzi..
Mazzola voleva fare il ds di fatto, Moratti stava applicando il suo morattismo, le due cose non si conciliavano molto. Massimo quegli anni era in proporzione come lo sceicco del PSG oggi.

Pensava, voleva, comprava. Se uno costava 30, lui offriva 35 e portava a casa.

Mazzola non gli serviva, ma c'era un legame affettivo troppo forte tra i due, non c'era il coraggio di mandarlo via.
Così Massimo nel '99 pensò bene di dimettersi...sapendo che tutta la dirigenza legata alla famiglia Moratti lo avrebbe seguito, per rispetto, tra cui Mazzola, che infatti fece altrettanto.

3 mesi dopo Massimone tornò presidente
 
19.891
11.413
94
Mazzola voleva fare il ds di fatto, Moratti stava applicando il suo morattismo, le due cose non si conciliavano molto. Massimo quegli anni era in proporzione come lo sceicco del PSG oggi.

Pensava, voleva, comprava. Se uno costava 30, lui offriva 35 e portava a casa.

Mazzola non gli serviva, ma c'era un legame affettivo troppo forte tra i due, non c'era il coraggio di mandarlo via.
Così Massimo nel '99 pensò bene di dimettersi...sapendo che tutta la dirigenza lo avrebbe seguito, per rispetto, tra cui Mazzola, che infatti fece altrettanto.

3 mesi dopo Massimone tornò presidente


Mazzola non era male, aveva costruito l'Inter vincente di Fraizzoli, una buona base i primi anni con Moratti. Ma Massimo già non lo ascoltava sempre, con esiti disastrosi.
 

nero&azzurro

Capitano
9.478
7.002
91
Mazzola voleva fare il ds di fatto, Moratti stava applicando il suo morattismo, le due cose non si conciliavano molto. Massimo quegli anni era in proporzione come lo sceicco del PSG oggi.

Pensava, voleva, comprava. Se uno costava 30, lui offriva 35 e portava a casa.

Mazzola non gli serviva, ma c'era un legame affettivo troppo forte tra i due, non c'era il coraggio di mandarlo via.
Così Massimo nel '99 pensò bene di dimettersi...sapendo che tutta la dirigenza legata alla famiglia Moratti lo avrebbe seguito, per rispetto, tra cui Mazzola, che infatti fece altrettanto.

3 mesi dopo Massimone tornò presidente
Mazzola si è reso partecipe però di alcune genialate che Ausilio è il Leonardo da Vinci dei DS. Se Ausilio ai nipoti può dire di aver ceduto uno Zaniolo, Mazzola lo umilia con un "all'epoca scartai Platini e cedetti Roberto Carlos"
 

DaVeHearth

Pallone d'oro
24.819
9.768
84


Mazzola non era male, aveva costruito l'Inter vincente di Fraizzoli, una buona base i primi anni con Moratti. Ma Massimo già non lo ascoltava sempre, con esiti disastrosi.
Ho una vhs su Ronaldo in cui Mazzola racconta come nacque l'acquisto, dicendo che stava seguendo vari attaccanti, ma quando stava per chiudere per uno di questi, ad una riunione si presenta Moratti che dice: "in realtà ho già trovato una soluzione io che penso metterà tutti d'accordo..." :ghigno

Cmq si, dopo Mazzola è iniziato quel periodo di morattismo acuto in cui avevamo rose con attacchi da dream team e difese con tipo i Fresi, Colonnese, Milanese, West etc...8-9 centrocampisti centrali e 1 o nessun terzino sinistro :ghigno
 

DaVeHearth

Pallone d'oro
24.819
9.768
84
Mazzola si è reso partecipe però di alcune genialate che Ausilio è il Leonardo da Vinci dei DS. Se Ausilio ai nipoti può dire di aver ceduto uno Zaniolo, Mazzola lo umilia con un "all'epoca scartai Platini e cedetti Roberto Carlos"
Si, non parliamo sicuramente di un volpone.

Era però uno che voleva fare davvero il ds, quando a Moratti un ds che gli ricordasse amenità come equilibri tattici e rose bilanciate andava a genio come ad un sedicenne in piena tempesta ormonale può andare a genio la mamma che gli ricorda di studiare
 

nero&azzurro

Capitano
9.478
7.002
91
Si, non parliamo sicuramente di un volpone.

Era però uno che voleva fare davvero il ds, quando a Moratti un ds che gli ricordasse amenità come equilibri tattici e rose bilanciate andava a genio come ad un sedicenne in piena tempesta ormonale può andare a genio la mamma che gli ricorda di studiare
Non so proprio cosa avrebbe portato Mazzola alla gestione Moratti, non dimentichiamoci che, solo un paio delle rose allestite da Moratti, al netto del sistema corrotto rubentino, ci avrebbe comunque permesso di spadroneggiare per anni.
A me Sandrino Mazzola non ha mai convinto come dirigente.
Certe sue opinioni, sventolate di fronte alla stampa, in epoca Mourinho e Triplete hanno fatto semplicemente pena per la pochezza di contenuto.
 

DaVeHearth

Pallone d'oro
24.819
9.768
84
Non so proprio cosa avrebbe portato Mazzola alla gestione Moratti, non dimentichiamoci che, solo un paio delle rose allestite da Moratti, al netto del sistema corrotto rubentino, ci avrebbe comunque permesso di spadroneggiare per anni.
A me Sandrino Mazzola non ha mai convinto come dirigente.
Certe sue opinioni, sventolate di fronte alla stampa, in epoca Mourinho e Triplete hanno fatto semplicemente pena per la pochezza di contenuto.
Mah, mai rimpianto Mazzola dirigente, sticazzi

Detto questo, non terrei conto di cosa dice da un decennio a questa parte.
È anziano, e purtroppo mezzo rimbambito, spesso dice cose che non hanno alcun senso
 

denniveron

Campione
10.639
5.582
81
Mazzola voleva fare il ds di fatto, Moratti stava applicando il suo morattismo, le due cose non si conciliavano molto. Massimo quegli anni era in proporzione come lo sceicco del PSG oggi.

Pensava, voleva, comprava. Se uno costava 30, lui offriva 35 e portava a casa.

Mazzola non gli serviva, ma c'era un legame affettivo troppo forte tra i due, non c'era il coraggio di mandarlo via.
Così Massimo nel '99 pensò bene di dimettersi...sapendo che tutta la dirigenza legata alla famiglia Moratti lo avrebbe seguito, per rispetto, tra cui Mazzola, che infatti fece altrettanto.

3 mesi dopo Massimone tornò presidente
Non sapevo sta cosa..mi ero fermato alla diatriba mazzola-oriali
 

nero&azzurro

Capitano
9.478
7.002
91
Mah, mai rimpianto Mazzola dirigente, sticazzi

Detto questo, non terrei conto di cosa dice da un decennio a questa parte.
È anziano, e purtroppo mezzo rimbambito, spesso dice cose che non hanno alcun senso
C'è da dire che, all'epoca, giravano budget da paura senza paletti.
Quindi anche DS mediocri sembravano dei giganti perchè riuscivano, nel monte operazioni possibili a fare dei colpi da urlo che coprivano gli insuccessi di altri colpi mancati o scartati altrettanto pesanti in negativo.
Da questo punto di vista i DS di oggi hanno degli handicap abbastanza evidenti
 

DaVeHearth

Pallone d'oro
24.819
9.768
84
Non sapevo sta cosa..mi ero fermato alla diatriba mazzola-oriali
Due che, pare, non si sono mai sopportati fin da calciatori.

Oriali ha inaugurato l'era dei Ds morattiani da "un po' di tutto e un po' di niente", tra i quali solo Branca per qualche anno ha contato davvero qualcosa.

Ma Lele è stato un monumento del club.
Bandiera in campo, soldato fedele da dirigente, sebbene trattato non proprio coi guanti.

E riciclandosi come scudiero dell'allenatore ha dato il suo validissimo contributo nei successi che hanno portato poi al 2010.
 

DaVeHearth

Pallone d'oro
24.819
9.768
84
C'è da dire che, all'epoca, giravano budget da paura senza paletti.
Quindi anche DS mediocri sembravano dei giganti perchè riuscivano, nel monte operazioni possibili a fare dei colpi da urlo che coprivano gli insuccessi di altri colpi mancati o scartati altrettanto pesanti in negativo.
Da questo punto di vista i DS di oggi hanno degli handicap abbastanza evidenti
Per me, con dirigenti seri ed effettivi a canalizzare le ricchezze di Moratti, quegli anni avremmo vinto tanto pure col freno di calciopoli.
Potevamo comprare chiunque volessimo.

Oggi per un dirigente è certamente più difficile, con meno soldi e meno margine di errore.
 

Saneman

Campione
10.477
1.638
66
Mazzola voleva fare il ds di fatto, Moratti stava applicando il suo morattismo, le due cose non si conciliavano molto. Massimo quegli anni era in proporzione come lo sceicco del PSG oggi.

Pensava, voleva, comprava. Se uno costava 30, lui offriva 35 e portava a casa.

Mazzola non gli serviva, ma c'era un legame affettivo troppo forte tra i due, non c'era il coraggio di mandarlo via.
Così Massimo nel '99 pensò bene di dimettersi...sapendo che tutta la dirigenza legata alla famiglia Moratti lo avrebbe seguito, per rispetto, tra cui Mazzola, che infatti fece altrettanto.

3 mesi dopo Massimone tornò presidente
:cod
 
Alto