Riforma Serie A

Dobon

Vice capitano
quelli non sono playoff.. se la fai a due vittorie o tre, le cose cambiano altamente.

A intendevi i playoff degli sport americani.
Ho capito.
Ma se una squadra finisce a 30 punti di distacco non vedo perché debba avere anche possibilità di vincere la competizione.

Pensa ad avere stradominato il campionato e per gli ultimi 10 giorni ti di spacca Lukaku, barella e devry.

Anche no.
In America hanno tutta un'altra visione dello sport-spettacolo, oltre al fatto che con i draft provano a riequilibrare la concorrenza tra le squadre.

Inoltre non cambia il fatto che il campionato diventarebbe praticamente inutile.

Se fai i playoff a 4, storicamente e in media le prime tre posizioni sono sempre delle solite squadre.
Se li fai a 8, diventano 6 le abitudinarie.

E peggio ancora, magari per sculo ti vince la competizione una che è arrivata a 40 punti

Se la serie a e il calcio italiano vogliono accrescere il proprio potere si espansione non sono certo i playoff la soluzione, anzi.

Devono semplicemente rendere credibile il prodotto.
Andando a squalificare o radiare personaggi e società.
 

Dobon

Vice capitano
Tu pensa ai 9 anni passati... Coi playoff non penso ne vincevano 9
Indubbiamente va a svantaggio loro dato che arrivano quasi sempre primi

Quello che cambiava è che ne avrebbero vinto 10 su 10 e non nove su dieci.
Questo perché eventuali merdate in campionato li avrebbero spostate nei play-off.
Oppure ne sarebbero state aggiunte al massimo un'altra.

Tanto la cosa importante sarebbe stata arrivare almeno quarta/ottava ( a seconda da dove vuoi fare partire i playoff).

Anzi in media sarebbero servite ancora meno merdate. ( Appunto perché non era necessario arrivare primi)
 
A intendevi i playoff degli sport americani.
Ho capito.
Ma se una squadra finisce a 30 punti di distacco non vedo perché debba avere anche possibilità di vincere la competizione.

Pensa ad avere stradominato il campionato e per gli ultimi 10 giorni ti di spacca Lukaku, barella e devry.

Anche no.
In America hanno tutta un'altra visione dello sport-spettacolo, oltre al fatto che con i draft provano a riequilibrare la concorrenza tra le squadre.

Inoltre non cambia il fatto che il campionato diventarebbe praticamente inutile.

Se fai i playoff a 4, storicamente e in media le prime tre posizioni sono sempre delle solite squadre.
Se li fai a 8, diventano 6 le abitudinarie.

E peggio ancora, magari per sculo ti vince la competizione una che è arrivata a 40 punti

Se la serie a e il calcio italiano vogliono accrescere il proprio potere si espansione non sono certo i playoff la soluzione, anzi.

Devono semplicemente rendere credibile il prodotto.
Andando a squalificare o radiare personaggi e società.
la vedi in modo sbagliato, invece di vederla dal punto di vista della squadra che non meritava di vincere, la devi vedere dal punto di vista degli sfotto per quella che perde dopo aver fatto la sborona tutto il campionato.. I tifosi italiani pensano sempre a guadagnare togliendo agli altri... eh
 

Robywka72

Titolare
A intendevi i playoff degli sport americani.
Ho capito.
Ma se una squadra finisce a 30 punti di distacco non vedo perché debba avere anche possibilità di vincere la competizione.

Pensa ad avere stradominato il campionato e per gli ultimi 10 giorni ti di spacca Lukaku, barella e devry.

Anche no.
In America hanno tutta un'altra visione dello sport-spettacolo, oltre al fatto che con i draft provano a riequilibrare la concorrenza tra le squadre.

Inoltre non cambia il fatto che il campionato diventarebbe praticamente inutile.

Se fai i playoff a 4, storicamente e in media le prime tre posizioni sono sempre delle solite squadre.
Se li fai a 8, diventano 6 le abitudinarie.

E peggio ancora, magari per sculo ti vince la competizione una che è arrivata a 40 punti

Se la serie a e il calcio italiano vogliono accrescere il proprio potere si espansione non sono certo i playoff la soluzione, anzi.

Devono semplicemente rendere credibile il prodotto.
Andando a squalificare o radiare personaggi e società.
tocchi un tasto fondamentale.
il concetto differente di sport professionistico di alto livello.
è vero che lo sport è sport, ma per loro la nba, nfl, nhl ecc sono dei prodotti di spettacolo e che per caso si chiama anche sport.
non è un discorso per dire meglio questo o quello, semplicemente parliamo di due approcci totalmente distinti, così come è distinto il concetto stesso di tifo.
Ora non so nemmeno se il calcio è un tipo di sport che si presta a questa tipologia di spettacolarizzazione, per caratteristiche proprie che per altor ne decretano il successo in termini di seguito.
a me ad esempio piacciono da morire i playoff e sebbene mi stuzzica l'idea di averli nel calcio, poi mi fermo a ragionare e nutro più di qualche dubbio sulla riuscita.
il campionato risulterebbe monotono, già molte partite lo sono per caratteristiche proprie del gioco e questo non dipende dai campioni in campo.
 
A quelli a cui non piacciono i playoff perché oddio la squadra che domina il campionato potrebbe vedersi beffare nei playoff appunto.
E con le competizioni continentali come la mettiamo ?
Perché non avere un CL a girone all'italiana come un campionato così vediamo se la rube lo vince per distacco ?
È come per l'abrogazione dei gol che valgono doppio in trasferta in caso di parità di reti tra andata e ritorno, ora si gestiranno le partite in maniera diversa.
Se si introdurranno i playoff non ci saranno più squadre che prenderanno il largo, perché, molto probabilmente, doseranno le forze per la fase finale.
In compenso si vedranno più società che vinceranno il titolo e non le solite 3.
 

Dobon

Vice capitano
tocchi un tasto fondamentale.
il concetto differente di sport professionistico di alto livello.
è vero che lo sport è sport, ma per loro la nba, nfl, nhl ecc sono dei prodotti di spettacolo e che per caso si chiama anche sport.
non è un discorso per dire meglio questo o quello, semplicemente parliamo di due approcci totalmente distinti, così come è distinto il concetto stesso di tifo.
Ora non so nemmeno se il calcio è un tipo di sport che si presta a questa tipologia di spettacolarizzazione, per caratteristiche proprie che per altor ne decretano il successo in termini di seguito.
a me ad esempio piacciono da morire i playoff e sebbene mi stuzzica l'idea di averli nel calcio, poi mi fermo a ragionare e nutro più di qualche dubbio sulla riuscita.
il campionato risulterebbe monotono, già molte partite lo sono per caratteristiche proprie del gioco e questo non dipende dai campioni in campo.

I playoff in America esistono appunto perché da loro è più spettacolo che sport.

Nel calcio, ad esempio, buona parte dei calciatori trovavano negativa l'esperienza dei playoff perché nella regular season le squadre giocano scazzate.

Essendo più uno spettacolo che sport probabilmente a loro cambia poco come seguito.

In Europa è tutta un'altra cosa.
Quelli che seguono le squadre sono essenzialmente tifosi che seguono la squadra per vedere che risultati fa.


Il campionato ha un buon seguito perché essendo a punteggi si ha, per buona parte della stagione, la possibilità di recuperare per ottenere il risultato stagionale.

Nel momento in cui metti i playoff perdi in generale un 30 per cento de seguito.
Questo perché la maggior parte dei tifosi sono in 3 squadre.
E queste tre squadre, mediamente occupano tra le prime quattro posizioni
( Tralasciando ovviamente periodi particolari)
Quindi le motivazioni di un tifoso di una di quelle tre squadre sarebbero minori, perché arrivare primo i quarto cambierebbe nulla.

E la percentuale di seguito diminuirebbe ancora di più nel momento in cui matematicamente si è almeno quarti.
Alla lunga parte dei tifosi abbandonerebbe il calcio perché la passione la devi fare coltivare costantemente, non per 1 mese.

Sta cosa dei playoff ( oltre a rendere ancora più sporchi i risultati) porta vantaggio solo alle squadre di medio alta classifica, quindi mi riferisco ( mediamente nella storia del calcio) a roma e Lazio o altre che a seconda del periodo si trovavano in alto ( Napoli, Fiorentina, parma, Atalanta, Udinese, ecc..).
Perché la lotta per il quarto posto potrebbe essere un obiettivo raggiungibile, e probabilmente l'unico con un senso per la regular Season.
 

Dobon

Vice capitano
A quelli a cui non piacciono i playoff perché oddio la squadra che domina il campionato potrebbe vedersi beffare nei playoff appunto.
E con le competizioni continentali come la mettiamo ?
Perché non avere un CL a girone all'italiana come un campionato così vediamo se la rube lo vince per distacco ?
È come per l'abrogazione dei gol che valgono doppio in trasferta in caso di parità di reti tra andata e ritorno, ora si gestiranno le partite in maniera diversa.
Se si introdurranno i playoff non ci saranno più squadre che prenderanno il largo, perché, molto probabilmente, doseranno le forze per la fase finale.
In compenso si vedranno più società che vinceranno il titolo e non le solite 3.


C'è la coppa Italia per quello.
Che tra l'altro fino a qualche anno fa era a tabellone tennistico seguendo le le posizioni dell'anno precedente.

Quindi esattamente i playoff.
Coppa Italia cagata da nessuno.

Il ragionamento con le competizioni europee c'entra nulla.

Per due motivi essenziali.
- non è che c'è Prima un girone in cui tutti giocano contro tutti e poi le prime 4 si fanno i playoff, ma sono minigironi creati secondo un ranking e poi fanno scontri diretti
- c'è meno disequilibrio tra le squadre.

E cmq fosse per me, cambierei anche il formato della c.l.
Quindi esattamente un campionato a girone dove tutti incontrano tutti.
Così si evita che arrivino in finale Graz e a "sorteggi" particolari.
Oltre al fatto che sarebbe un prodotto migliore in generale.

Più o meno la s.l. la senza playoff.
Sta farsa dei playoff ha senso solo e solamente se tutte le squadre hanno un equilibrio tra di loro.
È già sto chiudendo svariati Occhi.
 
C'è la coppa Italia per quello.
Che tra l'altro fino a qualche anno fa era a tabellone tennistico seguendo le le posizioni dell'anno precedente.

Quindi esattamente i playoff.
Coppa Italia cagata da nessuno.

Il ragionamento con le competizioni europee c'entra nulla.

Per due motivi essenziali.
- non è che c'è Prima un girone in cui tutti giocano contro tutti e poi le prime 4 si fanno i playoff, ma sono minigironi creati secondo un ranking e poi fanno scontri diretti
- c'è meno disequilibrio tra le squadre.

E cmq fosse per me, cambierei anche il formato della c.l.
Quindi esattamente un campionato a girone dove tutti incontrano tutti.
Così si evita che arrivino in finale Graz e a "sorteggi" particolari.
Oltre al fatto che sarebbe un prodotto migliore in generale.

Più o meno la s.l. la senza playoff.
Sta farsa dei playoff ha senso solo e solamente se tutte le squadre hanno un equilibrio tra di loro.
È già sto chiudendo svariati Occhi.
La coppa Italia, come formula, fa schifo al cazzo.
Più equilibrio di sfide ad andata e ritorno dove c'è l'hai ?
Gli occhi li hai chiusi tutti e alla grande
 

Dobon

Vice capitano
La coppa Italia, come formula, fa schifo al cazzo.
Più equilibrio di sfide ad andata e ritorno dove c'è l'hai ?
Gli occhi li hai chiusi tutti e alla grande

Per equilibrio intendevo dire non come format della competizione, ma tra le squadre.

La coppa Italia, fini a qualche anno fa, più o meno funzionava come i playoff ( non intendo quelli al meglio dei 5, ma semplice partite ad eliminazione diretta)

La prima incontrava l'ottava.
La seconda la settima.
La terza la sesta.
La quarta la quinta.

Ec..
 
Per equilibrio intendevo dire non come format della competizione, ma tra le squadre.

La coppa Italia, fini a qualche anno fa, più o meno funzionava come i playoff ( non intendo quelli al meglio dei 5, ma semplice partite ad eliminazione diretta)

La prima incontrava l'ottava.
La seconda la settima.
La terza la sesta.
La quarta la quinta.

Ec..
Ma l'equilibrio fra le squadre non ci sarà mai, è pura utopia.
Solo che il disequilibrio di forze si palesa enormemente in un campionato con la formula attuale.
Con i playoff almeno ci sarebbe la possibilità di vedere una outsider campione ( immagino un Perugia anni '70, un Lanerossi Vicenza che fece un grande exploit sempre in quegli anni, un Chievo di quando si qualificò ai preliminari di CL, il Parma dei grandi giocatori e, attualmente, l'Atalanta ).
Il calcio è spettacolo, non monotonia
 

Dobon

Vice capitano
Ma l'equilibrio fra le squadre non ci sarà mai, è pura utopia.
Solo che il disequilibrio di forze si palesa enormemente in un campionato con la formula attuale.
Con i playoff almeno ci sarebbe la possibilità di vedere una outsider campione ( immagino un Perugia anni '70, un Lanerossi Vicenza che fece un grande exploit sempre in quegli anni, un Chievo di quando si qualificò ai preliminari di CL, il Parma dei grandi giocatori e, attualmente, l'Atalanta ).
Il calcio è spettacolo, non monotonia


Il calcio è sport.
 
Esiste il wrestling se si vuole lo spettacolo.
Vabbeh che in serie a, con o gobbi di mezzo...
Che esempio è, sarà mica uno sport il wrestling ?
Quello dei ladri invece è disciplina olimpica :ghigno

203941315-84af693a-08ac-4033-b0c8-57abbf68070f.jpg
 

Notizie Inter

Alto