Benvenuto!

Registrandoti, potrai mandare messaggi privati agli altri utenti e dialogare con centinaia di tifosi dell'Inter

Registrati adesso è gratis!

Ronaldo Luiz Nazario De Lima

Link88

Capitano
Registrato
15 Luglio 2019
Messaggi
9.013
Ronaldo per me é quello dal suo arrivo con primo gol al bologna fino alla maledetta finale di france 98 in cui tifavo Brasile.
Si prese la sua rivincita 4 anni dopo e ne fui felice ma qualcosa nell'aria era cambiato e si vedeva, la sensazione che non l'avremmo pu rivisto in nerazzurro era palese, ricordo anche i suo rientro a brescia mi pare nell'autunno 2001, inutile discutere le sue scelte successive.

Il fenomeno calcistico e mediatico Ronaldo 97-98 non ha più avuto eguali. Il gol nella palta di Mosca é una cosa che fa venire i brividi anche dopo 20 anni
 

Lothar10

Capitano
Registrato
12 Marzo 2004
Messaggi
9.629
Senza Moggi si sarebbe vinto con una giornata d'anticipo, quella partita però resta un fallimento mostruoso di quel fantastico gruppo di giocatori. E' davvero un peccato perché è l'Inter che porto più nel cuore, quella della mia giovinezza e tanti di quei protagonisti avrebbero meritato di entrare nella storia con il primo scudetto dopo non so quanti anni. Poi si gli anni a seguire (specie quello dopo) sarebbe stato sicuramente diverso.
Comunque secondo me Ronaldo se ne sarebbe andato comunque, non poteva reggere Cuper che era un generale di ferro e lui in carriera ha fatto sempre un po' il cazzo che gli pareva. Ho letto un'intervista di non so quale ex giocatore che raccontava che ogni mercoledì l'hombre vertical faceva pesare i giocatori e Ronaldo (che con il peso ha sempre avuto un rapporto particolare) dava di matto. Non lo sopportava.
Purtroppo con quei delinquenti di mezzo diventa difficile valutare in modo corretto qualunque campionato.
Rubano pure quando perdono e quando neppure giocano dal momento che anche le gare in qualche modo collegate al loro percorso agevolato, vengono pilotate anzitutto sui falli e relativa gestione dei cartellini ed in casi di estrema necessità su cose più eclatanti come i rigori.
 
Registrato
1 Marzo 2014
Messaggi
4.257
Ronaldo per me é quello dal suo arrivo con primo gol al bologna fino alla maledetta finale di france 98 in cui tifavo Brasile.
Si prese la sua rivincita 4 anni dopo e ne fui felice ma qualcosa nell'aria era cambiato e si vedeva, la sensazione che non l'avremmo pu rivisto in nerazzurro era palese, ricordo anche i suo rientro a brescia mi pare nell'autunno 2001, inutile discutere le sue scelte successive.

Il fenomeno calcistico e mediatico Ronaldo 97-98 non ha più avuto eguali. Il gol nella palta di Mosca é una cosa che fa venire i brividi anche dopo 20 anni
Per me quello "è" il gol. Altro che le sforbiciate acrobatiche e i tiri al volo. Di questi ne ho visti a palate nella mia vita ma lo slalom di Mosca rimane unico...
 
Ultima modifica:

Lothar10

Capitano
Registrato
12 Marzo 2004
Messaggi
9.629
Credo che le dichiarazioni rilasciate da Darione Hubner spieghino meglio di tante parole "cosa" diavolo fosse il Fenomeno.
Inumano...realmente inumano...qualcosa di unico ed irripetibile...di mai visto su di un campo da calcio...
Non esiste termine di paragone con nessun altro.
Alieno di fatto.
Mi spiace davvero per chi non ha potuto vederlo giocare a San Siro, non potrà mai capire da semplici immagini quale fosse il grado di "terrore" che incuteva in ogni avversario ogni volta che li puntava palla al piede con una tecnica abbinata a velocità di gamba e di esecuzione impossibili per ogni essere umano presente, passato e futuro.
 

chance76

Titolare
Registrato
15 Aprile 2007
Messaggi
2.620
Credo che le dichiarazioni rilasciate da Darione Hubner spieghino meglio di tante parole "cosa" diavolo fosse il Fenomeno.
Inumano...realmente inumano...qualcosa di unico ed irripetibile...di mai visto su di un campo da calcio...
Non esiste termine di paragone con nessun altro.
Alieno di fatto.
Mi spiace davvero per chi non ha potuto vederlo giocare a San Siro, non potrà mai capire da semplici immagini quale fosse il grado di "terrore" che incuteva in ogni avversario ogni volta che li puntava palla al piede con una tecnica abbinata a velocità di gamba e di esecuzione impossibili per ogni essere umano presente, passato e futuro.

Infatti, Freddie Mercury non sono riuscito ad andare a vederlo ai concerti, ma di RONALDO ho visto diversi GOL live, anche a San Siro, ed era uno spettacolo...


59c3da81e4b017b9230a0169_1506007682962.gif
 
Registrato
9 Settembre 2014
Messaggi
11.454
Ieri sera durante l'intervallo del Clasico hanno mandato in onda un programma sul Fenomeno, però riferito unicamente a quanto fatto con le maglie di Barcelona e Real. A mio modo di vedere, il suo culmine Roni lo ha avuto proprio con la nostra maglia prima del primo grave infortunio, dopo non è stato più lo stesso e tuttavia anche nel Real, pur da "dimezzato", ha fatto vedere di essere, semplicemente, di un altro pianeta.
 

hino11

Capitano
Registrato
30 Luglio 2016
Messaggi
7.877
Ronaldo rivela: "Il Milan? Feci di tutto per tornare all'Inter, ma non ebbi mai risposte"
Intervenuto ai microfoni di Sportweek, l’ex nerazzurro Ronaldo ha rivelato un retroscena relativo al suo trasferimento al Milan: "Sembra comodo dirlo dopo, ma è solo e soltanto la verità: io volevo tornare all'Inter. Di più: ho fatto di tutto per tornare all'Inter. Ho aspettato tutto il tempo possibile per dare all'Inter il tempo di dirmi sì o no: quando non arriva né un sì né un no, vuol dire che è no. Per il Milan era sì e io in quel momento, più che traditore, mi sentivo un po' tradito per essere stato rifiutato: era una scelta impopolare, ma nella mia vita non ho mai avuto paura di farne. E oggi per me non ha nessun senso chiedermi se lo rifarei. Se l'ho fatto è perché in quello momento sentivo era la cosa da fare: né giusta né sbagliata, ce l'avevo in testa e c'era un perché. Berlusconi e soprattutto Galliani mi volevano bene, molto: il rapporto con loro è un ricordo che mi fa sorridere ancora oggi. Il legame si è interrotto ma la stima è rimasta".

Che rimanga agli atti che Ronie li schifava anche quando ci è andato e in realtà voleva ritornare da noi.

Penso che in realtà anche se non può dirlo si sia un po' pentito di essere andato dai bilanelli, in tutti questi anni dopo la fine della sua carriera si è sempre dimostrato abbastanza attaccato al mondo nerazzurro.
 

Memorabilia

Capitano
Registrato
18 Aprile 2018
Messaggi
8.462
Ricordo che Franco Rossi scrisse che lui voleva tornare da noi. Penso glielo disse Mancio visto che i due erano amici.
 

peckos85

Utente bannato
Registrato
8 Giugno 2015
Messaggi
12.054
Ronaldo rivela: "Il Milan? Feci di tutto per tornare all'Inter, ma non ebbi mai risposte"
Intervenuto ai microfoni di Sportweek, l’ex nerazzurro Ronaldo ha rivelato un retroscena relativo al suo trasferimento al Milan: "Sembra comodo dirlo dopo, ma è solo e soltanto la verità: io volevo tornare all'Inter. Di più: ho fatto di tutto per tornare all'Inter. Ho aspettato tutto il tempo possibile per dare all'Inter il tempo di dirmi sì o no: quando non arriva né un sì né un no, vuol dire che è no. Per il Milan era sì e io in quel momento, più che traditore, mi sentivo un po' tradito per essere stato rifiutato: era una scelta impopolare, ma nella mia vita non ho mai avuto paura di farne. E oggi per me non ha nessun senso chiedermi se lo rifarei. Se l'ho fatto è perché in quello momento sentivo era la cosa da fare: né giusta né sbagliata, ce l'avevo in testa e c'era un perché. Berlusconi e soprattutto Galliani mi volevano bene, molto: il rapporto con loro è un ricordo che mi fa sorridere ancora oggi. Il legame si è interrotto ma la stima è rimasta".

Che rimanga agli atti che Ronie li schifava anche quando ci è andato e in realtà voleva ritornare da noi.

Penso che in realtà anche se non può dirlo si sia un po' pentito di essere andato dai bilanelli, in tutti questi anni dopo la fine della sua carriera si è sempre dimostrato abbastanza attaccato al mondo nerazzurro.
Può dire quello che vuole,sarà sempre un traditore... E non per il trasferimento al bilan
 
Registrato
11 Agosto 2013
Messaggi
28.066
Ronaldo rivela: "Il Milan? Feci di tutto per tornare all'Inter, ma non ebbi mai risposte"
Intervenuto ai microfoni di Sportweek, l’ex nerazzurro Ronaldo ha rivelato un retroscena relativo al suo trasferimento al Milan: "Sembra comodo dirlo dopo, ma è solo e soltanto la verità: io volevo tornare all'Inter. Di più: ho fatto di tutto per tornare all'Inter. Ho aspettato tutto il tempo possibile per dare all'Inter il tempo di dirmi sì o no: quando non arriva né un sì né un no, vuol dire che è no. Per il Milan era sì e io in quel momento, più che traditore, mi sentivo un po' tradito per essere stato rifiutato: era una scelta impopolare, ma nella mia vita non ho mai avuto paura di farne. E oggi per me non ha nessun senso chiedermi se lo rifarei. Se l'ho fatto è perché in quello momento sentivo era la cosa da fare: né giusta né sbagliata, ce l'avevo in testa e c'era un perché. Berlusconi e soprattutto Galliani mi volevano bene, molto: il rapporto con loro è un ricordo che mi fa sorridere ancora oggi. Il legame si è interrotto ma la stima è rimasta".

Che rimanga agli atti che Ronie li schifava anche quando ci è andato e in realtà voleva ritornare da noi.

Penso che in realtà anche se non può dirlo si sia un po' pentito di essere andato dai bilanelli, in tutti questi anni dopo la fine della sua carriera si è sempre dimostrato abbastanza attaccato al mondo nerazzurro.

Questa squadra non è un albergo, Luis.
 

Juveladrona2017

Vice capitano
Registrato
12 Aprile 2017
Messaggi
5.603
Vi rendete conto che nonostante Champions con il Real Palloni d oro con il Real...tutti i grandi giocatori quando gli si chiede chi è stato l attaccante piu forte...specificano....Ronaldo il fenomeno? :ghigno