Benvenuto!

Registrandoti, potrai mandare messaggi privati agli altri utenti e dialogare con centinaia di tifosi dell'Inter

Registrati adesso è gratis!

Sérgio Conceição

Registrato
26 Marzo 2006
Messaggi
4.939
Era una cosa folle e stupenda.

Finta. Giocatore a terra sdraiato. Figo si sposta la palla sul sx e il giocatore fa in tempo a rialzarsi ed andare di nuovo sul pallone.
Controfinta. Scenario che si ripete.
Alla terza/quarta il buon Figo riusciva a crossare libero.

Poi ogni tanto si ricordava di essere un fenomeno e il corpo decideva di assecondarlo.

la classe c'era sempre, meno la brillantezza atletica. A barcellona era strepitoso, da madrid in poi calo sempre più deciso
di quel barcellona mi piacevano soprattutto lui, fantastico e il play, un certo pep, che sembrava un allenatore in campo :dente
 

lettera 22

Turnover
Registrato
16 Dicembre 2015
Messaggi
1.740
Grande Sergione vecchio cuore lazio-interista :ghigno
cmq nessuno lo ha sottolineato, ma quello squilibrato mentale di Pepe (perchè si, è un folle) ha fatto un partitazzo totale che nemmeno nei suoi anni migliori. E ha 38 anni.
 

AndMar

Turnover
Registrato
10 Febbraio 2018
Messaggi
1.832
di lui all'inter ricordo solo Cuper quando, in un inter verona, dopo l unico cross azzeccato si girò verso la panchina urlando "oh finalmente uno, uno, uno" ahahah

Ah ah, ricordo benissimo anch'io.
Con l'indice della mano in su...
 

pendejo

Stella
Registrato
1 Giugno 2006
Messaggi
17.389
da noi non si espresse ai massimi livelli, neppure buoni, ma quanto fatto dal "suo" Porto in questi gg lo ha rivalutato di parecchio, idolo dell'antigobbismo militante
 

Mirkozzo14.

Esordiente
Registrato
11 Febbraio 2021
Messaggi
231
Una delle tante volte che mi fece smadonnare fu nell'euroderby poco dopo il pareggio di Oba. Quando su un angolo fece un tiraccio (e lui alla lazio c'è lo aveva il tiro) che mandò la palla in curva!
 
Registrato
9 Settembre 2014
Messaggi
11.454
A me Conceiçao piaceva e fui contento quando lo acquistammo, non ho mai capito perché con noi ne azzeccò pochissime, era un buonissimo giocatore. Non mi ricordavo del dito di Cuper ma ricordavo benissimo il pianto del Portoghese, rendendosi conto di quello che avrebbe potuto fare e non aveva mai fatto. Peccato.