Sondaggio Azionariato popolare

Partecipereste all'iniziativa di InterSpac?


  • Total voters
    175
  • Sondaggio chiuso .

Muraro-

Titolare
Raggiunto dai microfoni de L'Interista, l'ex dirigente nerazzurro Ernesto Paolillo ha fornito il suo parere su Interspac, il progetto di azionariato popolare promosso dall'economista Carlo Cottarelli: "Assolutamente è un bel sogno, romantico, ma a mio avviso impossibile da realizzare. Non può andare bene per noi il modello tedesco, perché da noi le regole sono differenti. Il primo anno poi si può trovare qualcuno che compra le azioni. Ma se poi dovesse capitare che il propietario non riesce a coprire i debiti o a coprire gli stipendi e servisse fare aumenti di capitale, come potranno i privati sostenere queste perdite e continuare a mettere soldi? Oppure vuol dire avere una squadra che si barcamena con pochissime risorse".
Questo avesse mai detto nulla di buono
 

Numerodue

Bandiera
Moderatore
Supporter
Raggiunto dai microfoni de L'Interista, l'ex dirigente nerazzurro Ernesto Paolillo ha fornito il suo parere su Interspac, il progetto di azionariato popolare promosso dall'economista Carlo Cottarelli: "Assolutamente è un bel sogno, romantico, ma a mio avviso impossibile da realizzare. Non può andare bene per noi il modello tedesco, perché da noi le regole sono differenti. Il primo anno poi si può trovare qualcuno che compra le azioni. Ma se poi dovesse capitare che il propietario non riesce a coprire i debiti o a coprire gli stipendi e servisse fare aumenti di capitale, come potranno i privati sostenere queste perdite e continuare a mettere soldi? Oppure vuol dire avere una squadra che si barcamena con pochissime risorse".

Paolillo quello che col suo sodale Moratti ci ha mandato a sbattere senza freni contro il FPF dopo esserne stato un promotore?

sora-lella-very-good.gif
 

ExSoleNeroBlu

Titolare
Paolillo a Tonino Guerra fa' un baffo con l'ottimismo.
Vero che le leggi Italiche non sono quelle Teutoniche ma di contro da noi un escamotage o una postilla a volere la trovi sempre.
Per dire una boiata se si raccattano 20 ML si accordano per il naming Right del campo di Interello per una stagione...
Pero' si deve parlare chiaramente di soldi immessi a perdere ma senza le complicazioni di ricapitalizzazioni e varie con di contro zero potere decisionale (che comunque non avresti se non con il 51% delle azioni).
C'e' da chiarire se e' un atto d'amore e fede senza rendiconto o se e' un tentativo di scalata societaria.
 

sensi/è/sano

Turnover
Raggiunto dai microfoni de L'Interista, l'ex dirigente nerazzurro Ernesto Paolillo ha fornito il suo parere su Interspac, il progetto di azionariato popolare promosso dall'economista Carlo Cottarelli: "Assolutamente è un bel sogno, romantico, ma a mio avviso impossibile da realizzare. Non può andare bene per noi il modello tedesco, perché da noi le regole sono differenti. Il primo anno poi si può trovare qualcuno che compra le azioni. Ma se poi dovesse capitare che il propietario non riesce a coprire i debiti o a coprire gli stipendi e servisse fare aumenti di capitale, come potranno i privati sostenere queste perdite e continuare a mettere soldi? Oppure vuol dire avere una squadra che si barcamena con pochissime risorse".
qualcuno che conosce le leggi tedesche mi sa dire cosa significa? In Germania se una società ha troppi debiti può smettere di pagare gli stipendi? :ghigno



Ma al di là di questo, a me inquieta il modo in cui la vecchia classe dirigenziale non riesca a uscire dal paradigma "debito + aumenti di capitale".
Il calcio è andato avanti sui debiti per decenni, forse ora è anche il momento di realizzare che quella crescita futura sempre attesa non arriverà mai: i tifosi europei spendendono già abbastanza, e l'elodorado asiatico si è già rivelato molto più evanescente e volatile di quello che si pensava. Se un'azienda fa debito, è perché crede di potersi prendere nuovi mercati... questi mercati non ci sono, quindi è inutile inseguire continuamente un'espansione del sistema che non arriva.
Riguardo agli aumenti di capitale, chi in Serie A adesso fa ancora gli aumenti in stile Moratti & Tronchetti Provera? Anche la Juve mi pare che alla fine si sia rivolta più che altro a finanziatori esterni


L'azionariato popolare deve entrare in modo massiccio nel calcio proprio per far terminare l'era dei debiti e degli aumenti di capitale, creando una rete di squadre che possa calciare fuori dal sistema a calci in culo chi invece intende proseguire su quella strada di continua droga finanziaria. Si gioca con i soldi che ci sono, in uno sport e un business che è a misura della tasche dei tifosi. E se questo comporta che i calciatori professionisti in Europa quadagnino dieci volte meno, cazzi dei calciatori
 
Raggiunto dai microfoni de L'Interista, l'ex dirigente nerazzurro Ernesto Paolillo ha fornito il suo parere su Interspac, il progetto di azionariato popolare promosso dall'economista Carlo Cottarelli: "Assolutamente è un bel sogno, romantico, ma a mio avviso impossibile da realizzare. Non può andare bene per noi il modello tedesco, perché da noi le regole sono differenti. Il primo anno poi si può trovare qualcuno che compra le azioni. Ma se poi dovesse capitare che il propietario non riesce a coprire i debiti o a coprire gli stipendi e servisse fare aumenti di capitale, come potranno i privati sostenere queste perdite e continuare a mettere soldi? Oppure vuol dire avere una squadra che si barcamena con pochissime risorse".
Io la prima volta che ho visto Paolillo ho iniziato a rivalutare le teorie di Lombroso :sizi

156977_gallery.jpg
 

Notizie Inter

Alto