Vi mostro perchè Hector Cuper era un perdente

xxxEvaristoxxx

Turnover
...e comunque a ripensarci dopo venti e passa anni, fu veramente strano quel 5 maggio, Cuper o non Cuper.

la Lazio che sembrava scansarsi, anche se poi alla fine alcuni giocatori lo fecero veramente, altri no (tra cui Spiaze che segnò il gol che chiuse la partita)

alcuni dei nostri che non si capiva se sentissero troppo la partita o ci fosse altro di mezzo, che ok Gresko e la sua minchiata, ma mezza squadra sembrava sulle gambe e giocò da schifo

che non fu strano furono i ladri 2-0 dopo cinque minuti a Udine... forse l'unica cosa, ahimè, "normale" di tutta quella maledetta domenica

ho sempre avuto il timore che qualcuno dei nostri se lo sia venduta quella partita...

...partita alla quale dovevamo arrivare già campioni da quel dì, ma siamo in itaglia e se te la giochi coi ladri sai già come va a finire.

però, è vero, anch'io mi son sempre detto che al netto di tutto eravamo padroni del nostro destino quel giorno, eppure buttammo tutto nel cesso e si torna ancora con la mente al sospetto che, o per scommesse (le quote erano elevatissime in caso di nostra sconfitta) o peggio perchè si era fatto vivo qualche emissario di Moggi con offerte che non si potevano rifiutare, qualcuno se la fosse veramente venduta...
 
comunque andando più nel profondo, quando Cuper allenò l'Egitto disse che con il ramadan non potevano nutrirsi i calciatori accusando la religione
sto pensando che l'alimentazione che usava cuper fosse particolare adatta alle sue squadre con tanta corsa e allenamenti fisici
però forse usavano anche degli stimolanti o eccitanti
infatti tolto prima della partita contro l'atalanta disse oltre alle metodiche di cuper tra tante altre cose un caffè in più poi disse "scherzi a parte non dobbiamo mollare fino alla fine"
forse si riferiva alle voci che c'erano su di noi ai tempi di herrera della storia del caffè
o forse veramente cuper usava degli stimolanti
perchè infatti quando io mi nutro di questa sostanza riesco meglio a giocare a pes
anche se mi sento troppo ammuinato ecco che poi devo gestire il tutto con delle tecniche di autocontrollo
le stesse tecniche che erano impresse in quel tipo di gioco
 

grandejames

Prima squadra
Tra essere un top allenatore e uno qualsiasi ci sono pure vie di mezzo. Vi ricordate la situazione in cui eravamo quando è arrivato qui? Eravamo completamente allo sbando e lui raddrizzò la baracca. Poi quello che anche quell'anno successe a livello arbitrale nemmeno lo dico. Poi non era un mago ovviamente, e nemmeno era fortunato. Perchè col.bayern perse a rigori, col Milan senza attacco perse per i gol in trasferta con il miracolo di Abbiati su kallon all' ultimo.
Io lo ricordo con affetto
 
beh ma io non ho mai detto che è incompetente
ho cercato di tirare fuori le vostre teorie
o meglio ho cercato di presupporre che sia perdente secondo molte teorie del baretto, del foro e di molti interisti e tifosi in generale
certo se gli interisti non lo ricordano con affetto e lo difendono non possono pretendere che i tifosi delle altre squadre non lo deridano
 
...e comunque a ripensarci dopo venti e passa anni, fu veramente strano quel 5 maggio, Cuper o non Cuper.

la Lazio che sembrava scansarsi, anche se poi alla fine alcuni giocatori lo fecero veramente, altri no (tra cui Spiaze che segnò il gol che chiuse la partita)

alcuni dei nostri che non si capiva se sentissero troppo la partita o ci fosse altro di mezzo, che ok Gresko e la sua minchiata, ma mezza squadra sembrava sulle gambe e giocò da schifo

che non fu strano furono i ladri 2-0 dopo cinque minuti a Udine... forse l'unica cosa, ahimè, "normale" di tutta quella maledetta domenica

ho sempre avuto il timore che qualcuno dei nostri se lo sia venduta quella partita...

...partita alla quale dovevamo arrivare già campioni da quel dì, ma siamo in itaglia e se te la giochi coi ladri sai già come va a finire.

però, è vero, anch'io mi son sempre detto che al netto di tutto eravamo padroni del nostro destino quel giorno, eppure buttammo tutto nel cesso e si torna ancora con la mente al sospetto che, o per scommesse (le quote erano elevatissime in caso di nostra sconfitta) o peggio perchè si era fatto vivo qualche emissario di Moggi con offerte che non si potevano rifiutare, qualcuno se la fosse veramente venduta...

Anche io ho quel sospetto.
 
Ve li ricordate Peruzzi( una sorpresa, obiettivamente) e Couto nel primo tempo? La Lazio era divisa, purtroppo c'era Poborsky amico di Nedved...io credo che il 2-2 ci abbia ucciso, nel secondo tempo non siamo esistiti. Colpa di Gresko quel giorno, pochi dubbi. Quel giorno solo e basta, il perché non ci siamo arrivati già campioni è un altro discorso che conosciamo benissimo.
 

Delstroyer37

Titolare
comunque andando più nel profondo, quando Cuper allenò l'Egitto disse che con il ramadan non potevano nutrirsi i calciatori accusando la religione
sto pensando che l'alimentazione che usava cuper fosse particolare adatta alle sue squadre con tanta corsa e allenamenti fisici
però forse usavano anche degli stimolanti o eccitanti
infatti tolto prima della partita contro l'atalanta disse oltre alle metodiche di cuper tra tante altre cose un caffè in più poi disse "scherzi a parte non dobbiamo mollare fino alla fine"
forse si riferiva alle voci che c'erano su di noi ai tempi di herrera della storia del caffè
o forse veramente cuper usava degli stimolanti
perchè infatti quando io mi nutro di questa sostanza riesco meglio a giocare a pes
anche se mi sento troppo ammuinato ecco che poi devo gestire il tutto con delle tecniche di autocontrollo

le stesse tecniche che erano impresse in quel tipo di gioco
3d surreale
 
...e comunque a ripensarci dopo venti e passa anni, fu veramente strano quel 5 maggio, Cuper o non Cuper.

la Lazio che sembrava scansarsi, anche se poi alla fine alcuni giocatori lo fecero veramente, altri no (tra cui Spiaze che segnò il gol che chiuse la partita)

alcuni dei nostri che non si capiva se sentissero troppo la partita o ci fosse altro di mezzo, che ok Gresko e la sua minchiata, ma mezza squadra sembrava sulle gambe e giocò da schifo

che non fu strano furono i ladri 2-0 dopo cinque minuti a Udine... forse l'unica cosa, ahimè, "normale" di tutta quella maledetta domenica

ho sempre avuto il timore che qualcuno dei nostri se lo sia venduta quella partita...

...partita alla quale dovevamo arrivare già campioni da quel dì, ma siamo in itaglia e se te la giochi coi ladri sai già come va a finire.

però, è vero, anch'io mi son sempre detto che al netto di tutto eravamo padroni del nostro destino quel giorno, eppure buttammo tutto nel cesso e si torna ancora con la mente al sospetto che, o per scommesse (le quote erano elevatissime in caso di nostra sconfitta) o peggio perchè si era fatto vivo qualche emissario di Moggi con offerte che non si potevano rifiutare, qualcuno se la fosse veramente venduta...

non sei il solo
 
Alto