• Benvenuto! Sei atterrato sul forum dell'Inter più frequentato del web.
    Iscriviti subito per interagire con centinaia di tifosi neroazzurri.
    Ti aspettano giochi a premi e mille altre sorprese.
      Clicca qui per registrarti adesso!

VIAGGI

Numerodue

Bandiera
Moderatore
27.445
7.667
70
Per una serie di motivi quest’anno riesco solo a farmi una settimana di vacanza al mare a fine settembre. Secondo voi in Toscana (Livorno, Grosseto) il tempo è ancora ok per fare il bagno?

Che posti mi consigliate in quelle zone? Oppure magari consigliatemi direttamente un buon hotel con spiaggia privata. Già che ho solo una settimana, non vorrei avere troppi scazzi a cercare lidi.

Grazie :giusto
Io le vacanze al mare le faccio sempre in Toscana, non ti posso consigliare hotel perchè di solito vado in residence o campeggi. Due zone che posso consigliare sono quella appena sotto Livorno chiamata Quercianella, quella di Marina di Cecina e la zona dell'Argentario. Molto carina ma solo se ti piace la spiaggia di sassi è anche Marina di Pisa
 

VDM85

Stella
Moderatore
19.122
2.058
71
Io le vacanze al mare le faccio sempre in Toscana, non ti posso consigliare hotel perchè di solito vado in residence o campeggi. Due zone che posso consigliare sono quella appena sotto Livorno chiamata Quercianella, quella di Marina di Cecina e la zona dell'Argentario. Molto carina ma solo se ti piace la spiaggia di sassi è anche Marina di Pisa
Grazie! A fine settembre i stabilimenti sono ancora aperti?
 

ufo-club

Fuoriclasse
14.943
5.548
62
@ufo-club hai mai pensato di scrivere un libro sulle tue avventure interrail? Mi ricordo quella del fumo dal Belgio :ROFLMAO: :ROFLMAO:
si, l'ho anche fatto, ho un file in word di quasi 1000 pagine (anche se scritte con font grande :ghigno per leggerlo più agilmente), in cui ho annotato cose di tutti i viaggi e vacanze che ho fatto, con anedotti, riflessioni e situazioni varie, anche un pò in stile guida turistica, ovviamente una cosa del tutto fine a sè stessa, anzi a me stesso, visto che non c'era nessuna velleità di pubblicazione o cose del genere. poi la cosa è rimasta ferma, non l'ho portata a termine, ma ora avrei intenzione di riprenderla, solo che molte cose se non le riporti o le scrivi a caldo, tipo di ritorno dal viaggio, poi magari, dopo tanti, le dimentichi, soprattutto alcuni dettagli divertenti.
comunque se vuoi ti potrei raccontare la piccola evoluzione di quel viaggio in treno da bucarest a sofia :ghigno che quella me la ricordo ancora bene, nonostante siano passati già 30 anni .............
 
Ultima modifica:

Due Lire

Titolare
4.119
2.688
56
si, l'ho anche fatto, ho un file in word di quasi 1000 pagine (anche se scritte con font grande :ghigno per leggerlo più agilmente), in cui ho annotato cose di tutti i viaggi e vacanze che ho fatto, con anedotti, riflessioni e situazioni varie, anche un pò in stile guida turistica, ovviamente una cosa del tutto fine a sè stessa, anzi a me stesso, visto che non c'era nessuna velleità di pubblicazione o cose del genere. poi la cosa è rimasta ferma, non l'ho portata a termine, ma ora avrei intenzione di riprenderla, solo che molte cose se non le riporti o le scrivi a caldo, tipo di ritorno dal viaggio, poi magari, dopo tanti, le dimentichi, soprattutto alcuni dettagli divertenti.
comunque se vuoi ti potrei raccontare la piccola evoluzione di quel viaggio in treno da bucarest a sofia :ghigno che quella me la ricordo ancora bene, nonostante siano passati già 30 anni .............
Racconta racconta...:D
 

ufo-club

Fuoriclasse
14.943
5.548
62
Racconta racconta...:D
quindi ...
i due tizi ci hanno rinchiuso nello scompartimento e li dovevamo assolutamente restare, di bussare alla porta in caso di bisogno, in ogni caso, loro ogni tanto si sarebbero affacciati. era agosto e nello scompartimento, chiaramente del tutto privo di aria condizionata e finestrino che non si abbassava, c'erano più o meno 50 gradi. ma eravamo tranquilli perchè per dissetarmi io poi a bucarest avevo recuperato una bottiglia d'acqua che aveva gusto di mer-da, ma per davvero, e il mio amico una bottiglia di pseudo-cocacola che ad ogni sorso sembrava lacerasse lo stomaco.
comunque sia, ad un certo punto il treno si ferma, eravamo arrivati alla frontiera con la bulgaria. dopo un pò i 2 ragazzi russi aprono la porta dello scompartimento e ci chiedono di uscire, alle loro spalle un energumeno con una divisa dell'esercito evidentemente di frontiera rumeno. questo comincia a gridarci contro furibondo, e anche più o meno in italiano "questo è treno comunista !!! no americano !!! perchè voi qui ???" io pensavo "ma che ca22o c'entro io con gli americani ?", più tutta una serie di sbraitate incomprensibili, la cosa inquietante è che questo tipo era davvero colossale, ricordo ancora la sua faccia da astronauta glaciale. c'è stato un certo momento i cui quasi sembrava volesse metterci le mani adosso per come inveiva, i 2 ragazzi russi, erano quasi un pò timorosi (credo per il fatto che il tizio potesse cogliere la "corruzione" che c'era stata) e cercavano di mediare un pò ma con scarso successo. alla fine il tipo in divisa ci ha intimato di dargli i passaporti, praticamente strappandoceli poi di mano e andandosene via di botto, scendendo dal treno coi nostri passaporti. ovviamente il corridoio del treno si era riempito di viaggiatori che incuriositi dalle urla del tizio in divisa erano lì a vedere che succedeva: ricordo ancora i loro sguardi di solidarietà e comprensione nei nostri confronti. comuqne sia, il treno è rimasto fermo 2 ore, ben 2 ore, non so se solo per causa nostra, o anche per altro, fatto sta che quando poi i ragazzi russi sono saliti sul treno riportandoci i passaporti, poi il treno è immediatamente ripartito. e la gente sempre li a guardarci con simpatia, cioè mediamente uno avrebbe potuto guardarci con sca22o, visto che erano stati fermi lì così a lungo, per lo meno anche per causa nostra, e invece continuavano a sorriderci, ... ma quanto dovevano averne le palle piene di quel sistema ??? :ghigno
credo che alla fine semplicemente i 2 ragazzi abbiano dato una parte della cifra che avevamo dato loro al tizio e che la cosa si sia risoltà lì.
stranamente non ci hanno chiesto altro denaro per "sbloccare" la situazione, evidentemente ritenevano che quanto gli avevamo dato in precedenza, per quanto dai noi considerato non granchè, per loro fosse già una bella cifra.
comunque sia, abbiamo poi raggiunto la frontiera bulgara, ci hanno fatto scendere dal treno (quindi treno nuovamente fermo per causa nostra :ghigno ) e portati in un ufficio. qui l'ufficiale bulgaro, molto affabile, evidentemente informato dai ragazzi russi su ciò che era successo poco prima, ha scosso la testa e anche lui in italiano "eh romania, casini, casini". il tempo di fare le sue verifiche, timbri e contro timbri e poi ci ha dato il via libera per risalire sul treno. boh, siamo arrivati a sofia che era notte, nottata passata in una sala d'aspetto della stazione di sofia, giorno successivo giro per la città e poi la sera altro treno, direzione istanbul; la capitale bulgara era stata prevista come tappa intermedia, raccordo tra romania e istanbul. ma mi è sembrata un città discretamente interessante, forse sarebbe valsa la pena fermarsi un paio di giorni.
la bulgaria già sembrava un altro mondo rispetto alla romania di quell'epoca, sembra strano da pensare ma ho constatato questo.
a sofia, quando ho rivisto il logo della coca-cola, ossia uno dei maggiori simboli del consumismo e del capitalismo occidentale, comparire nei bar e nelle pubblicità, il cuore mi si è riempito di gioia :cod chi l'avrebbe detto solo pochi giorni prima ?
altra nota: siccome all'epoca l'acqua corrente in romania era notoriamente non potabile, non ne bevevo da giorni e oltretutto a parte quella bottiglia di acqua dal gusto di mer-da che non ero riuscito a bere, avevo accumulato una sete disumana, di notte nella stazione di sofia non c'era alcun rivenditore aperto e quindi appena fatto mattino, subito alla ricerca di qualcosa da bere, presa una bottiglietta in un negozio ma non bastava, ho chiesto un pò in giro e l'acqua corrente a sofia risultava potabile, si trattava quindi di trovare una fontana, ci siamo diretti verso il centro e ne ho trovato una nei pressi di questo bel luogo:

mi sono attaccato alla fontana in modo morboso, talmente a lungo che si era pure formata una piccola coda. non credo di aver mai bevuto così di tanto di botto in vita mia, non ho idea quanti litri, troppo buona quell'acqua, alla fine mi sono guardato, sembravo un aborigeno, proprio panza da aborigeno.
 
Ultima modifica:

Due Lire

Titolare
4.119
2.688
56
quindi ...
i due tizi ci hanno rinchiuso nello scompartimento e li dovevamo assolutamente restare, di bussare alla porta in caso di bisogno, in ogni caso, loro ogni tanto si sarebbero affacciati. era agosto e nello scompartimento, chiaramente del tutto privo di aria condizionata e finestrino che non si abbassava, c'erano più o meno 50 gradi. ma eravamo tranquilli perchè per dissetarmi io poi a bucarest avevo recuperato una bottiglia d'acqua che aveva gusto di mer-da, ma per davvero, e il mio amico una bottiglia di pseudo-cocacola che ad ogni sorso sembrava lacerasse lo stomaco.
comunque sia, ad un certo punto il treno si ferma, eravamo arrivati alla frontiera con la bulgaria. dopo un pò i 2 ragazzi russi aprono la porta dello scompartimento e ci chiedono di uscire, alle loro spalle un energumeno con una divisa dell'esercito evidentemente di frontiera rumeno. questo comincia a gridarci contro furibondo, e anche più o meno in italiano "questo è treno comunista !!! no americano !!! perchè voi qui ???" io pensavo "ma che ca22o c'entro io con gli americani ?", più tutta una serie di sbraitate incomprensibili, la cosa inquietante è che questo tipo era davvero colossale, ricordo ancora la sua faccia da astronauta glaciale. c'è stato un certo momento i cui quasi sembrava volesse metterci le mani adosso per come inveiva, i 2 ragazzi russi, erano quasi un pò timorosi (credo per il fatto che il tizio potesse cogliere la "corruzione" che c'era stata) e cercavano di mediare un pò ma con scarso successo. alla fine il tipo in divisa ci ha intimato di dargli i passaporti, praticamente strappandoceli poi di mano e andandosene via di botto, scendendo dal treno coi nostri passaporti. ovviamente il corridoio del treno si era riempito di viaggiatori che incuriositi dalle urla del tizio in divisa erano lì a vedere che succedeva: ricordo ancora i loro sguardi di solidarietà e comprensione nei nostri confronti. comuqne sia, il treno è rimasto fermo 2 ore, ben 2 ore, non so se solo per causa nostra, o anche per altro, fatto sta che quando poi i ragazzi russi sono saliti sul treno riportandoci i passaporti, poi il treno è immediatamente ripartito. e la gente sempre li a guardarci con simpatia, cioè mediamente uno avrebbe potuto guardarci con sca22o, visto che erano stati fermi lì così a lungo, per lo meno anche per causa nostra, e invece continuavano a sorriderci, ... ma quanto dovevano averne le palle piene di quel sistema ??? :ghigno
credo che alla fine semplicemente i 2 ragazzi abbiano dato una parte della cifra che avevamo dato loro al tizio e che la cosa si sia risoltà lì.
stranamente non ci hanno chiesto altro denaro per "sbloccare" la situazione, evidentemente ritenevano che quanto gli avevamo dato in precedenza, per quanto dai noi considerato non granchè, per loro fosse già una bella cifra.
comunque sia, abbiamo poi raggiunto la frontiera bulgara, ci hanno fatto scendere dal treno (quindi treno nuovamente fermo per causa nostra :ghigno ) e portati in un ufficio. qui l'ufficiale bulgaro, molto affabile, evidentemente informato dai ragazzi russi su ciò che era successo poco prima, ha scosso la testa e anche lui in italiano "eh romania, casini, casini". il tempo di fare le sue verifiche, timbri e contro timbri e poi ci ha dato il via libera per risalire sul treno. boh, siamo arrivati a sofia che era notte, nottata passata in una sala d'aspetto della stazione di sofia, giorno successivo giro per la città e poi la sera altro treno, direzione istanbul; la capitale bulgara era stata prevista come tappa intermedia, raccordo tra romania e istanbul. ma mi è sembrata un città discretamente interessante, forse sarebbe valsa la pena fermarsi un paio di giorni.
la bulgaria già sembrava un altro mondo rispetto alla romania di quell'epoca, sembra strano da pensare ma ho constatato questo.
a sofia, quando ho rivisto il logo della coca-cola, ossia uno dei maggiori simboli del consumismo e del capitalismo occidentale, comparire nei bar e nelle pubblicità, il cuore mi si è riempito di gioia :cod chi l'avrebbe detto solo pochi giorni prima ?
altra nota: siccome all'epoca l'acqua corrente in romania era notoriamente non potabile, non ne bevevo da giorni e oltretutto a parte quella bottiglia di acqua dal gusto di mer-da che non ero riuscito a bere, avevo accumulato una sete disumana, di notte nella stazione di sofia non c'era alcun rivenditore aperto e quindi appena fatto mattino, subito alla ricerca di qualcosa da bere, presa una bottiglietta in un negozio ma non bastava, ho chiesto un pò in giro e l'acqua corrente a sofia risultava potabile, si trattava quindi di trovare una fontana, ci siamo diretti verso il centro e ne ho trovato una nei pressi di questo bel luogo:

mi sono attaccato alla fontana in modo morboso, talmente a lungo che si era pure formata una piccola coda. non credo di aver mai bevuto così di tanto di botto in vita mia, non ho idea quanti litri, troppo buona quell'acqua, alla fine mi sono guardato, sembravo un aborigeno, proprio panza da aborigeno.
Ahaha che storia ...se dovessi scrivere un libro considera una copia prenotata.. :ROFLMAO: :ROFLMAO: :ROFLMAO:
 

ufo-club

Fuoriclasse
14.943
5.548
62
Ahaha che storia ...se dovessi scrivere un libro considera una copia prenotata.. :ROFLMAO: :ROFLMAO: :ROFLMAO:
(y) tanto lo metterò a prezzo economico, tipo 5 euro, altrimenti non lo compra nessuno ...
comunque ne ho anche un altro in parallelo (che spero di continuare ad ampliare 😆 ) sulle mie situazioni in ambito erotico, sia in contesto "normale" che in ambito "pro" (diciamo un 10-15% "normale", il resto "pro" :ghigno ). capirai che però,per motivi di privacy e di pudore, di quest'altro libro non posso riportare particolari.
 

Due Lire

Titolare
4.119
2.688
56
(y) tanto lo metterò a prezzo economico, tipo 5 euro, altrimenti non lo compra nessuno ...
comunque ne ho anche un altro in parallelo (che spero di continuare ad ampliare 😆 ) sulle mie situazioni in ambito erotico, sia in contesto "normale" che in ambito "pro" (diciamo un 10-15% "normale", il resto "pro" :ghigno ). capirai che però,per motivi di privacy e di pudore, di quest'altro libro non posso riportare particolari.
Puoi lasciare il manoscritto da pubblicare postumo... :ROFLMAO:
 

SuperMichele

Titolare
2.627
520
59
Quanto hai speso per il volo? Da milano? Che compagnia?
Emirates ha aperto la tratta Milano-NY ad un costo molto competitivo e nel tuo periodo sarebbe l'ideale.
Hai già deciso dove dormire?
ciao, sinceramente non so darti tutte le risposte, perchè la mia è una formula un pò particolare.

non spendo poco (se vuoi in pvt mi dilungo meglio) perchè affronto questo viaggio per un motivo particolare:
farò il mio esordio assoluto nel mondo della maratona... proprio nella maratona più prestigiosa del mondo!

il pacchetto comprende pernottamento 7 notti + volo diretto Emirates + pettorale della maratona + alcuni servizi + 2 attività aggiuntive + volo e gita a Niagara falls.
 

PadreMaronno

Stella
16.221
5.847
86
ciao, sinceramente non so darti tutte le risposte, perchè la mia è una formula un pò particolare.

non spendo poco (se vuoi in pvt mi dilungo meglio) perchè affronto questo viaggio per un motivo particolare:
farò il mio esordio assoluto nel mondo della maratona... proprio nella maratona più prestigiosa del mondo!

il pacchetto comprende pernottamento 7 notti + volo diretto Emirates + pettorale della maratona + alcuni servizi + 2 attività aggiuntive + volo e gita a Niagara falls.
Grandissimo, vai alla maratona di NY :love: :eek:
 
Alto