Secondo il Fatto Quotidiano la gestione della vicenda Icardi avrebbe dei colpevoli: “E le parole di Zanetti e di Ausilio? “I tifosi che vengono prima di tutto”, sentenziato dall’ex terzino, e “il regolamento interno ben disciplinato”, evocato dal direttore sportivo, si sono ridotti a una pesante multa. Che non laverà la macchia lasciata dalla gestione del caso. Nessuno tra i vertici aveva letto il libro prima della pubblicazione, oppure quelle pagine sono state sottovalutate? In ogni caso un enorme errore che ha portato una frattura tra Icardi e la Curva, un’altra tra la Curva e il resto dei tifosi e a uno scontro pubblico tra la società e il suo capitano, nonché uomo di maggior impatto sotto il profilo economico. Con il rischio che la crepa torni ad allargarsi, intaccando le prestazioni di Icardi e di conseguenza il suo valore. È accaduto tutto insieme e in un momento molto delicato sotto il profilo sportivo. Mentre la Juventus è già in fuga nel campionato reale, l’Inter dimostra ancora una volta d’essere avanti anni luce in quello dell’autolesionismo. Basti pensare a come si è compresa la fine della vicenda: ore dopo la foto postata dall’attaccante che ha lasciato intendere che sarebbe stato ancora il capitano, il comunicato ufficiale non era ancora stato rilasciato per problemi di traduzione tra l’italiano, il cinese e l’indonesiano. Né Icardi né la Curva Nord hanno vinto totalmente la propria battaglia. A perdere però è stata solo l’Inter.”

(Il Fatto Quotidiano)

FcInter1908.it è il sito di notizie sull'Inter. Collegati per rimanere informato sul mondo neroazzurro. Clicca per visitare fcinter1908.it