Le voci che rimbalzano da Parigi ripropongono forte la candidatura di Leonardo per la panchina dell’Inter. “Per tornare a far sorridere i tifosi, gli Zhang potrebbero avvallare la candidatura del figliol prodigo Leo, con la influente benedizione di Moratti. Scenario evocato in ambienti parigini, da completare con un paio di souvenir della Ville Lumière, come Verratti e Thiago Silva”, segnala la Gazzetta dello Sport.

Un progetto, quello di Suning, che rievoca quello già proposto al Psg da Al Thani. E Leonardo potrebbe nuovamente mettersi in gioco, sia come allenatore che come manager. “E Steven Zhang, cui sono affidate le sorti nerazurre, ha un margine d’errore sempre più ridotto. Anche per questo il verbo di Moratti viene ascoltato con attenzione. E l’ipotesi Leo potrebbe risolvere varie problematiche sfruttandone non solo le competenze sportive, ma anche quelle manageriali e di mercato.

Anche impostando le basi per colpi a prima vista impossibili. Come strappare l’insoddisfatto Verratti al Psg, nonostante il contratto fino al 2021. In fondo fu proprio Leo a offrirgli la possibilità di passare dalla B alla Champions, nel 2012. E l’azzurro non vive momenti idilliaci con la gestione Emery. Nell’aria poi ci potrebbe essere pure un ritorno a Milano, ma lato nerazzurro, di Thiago Silva, in scadenza a giugno, con lo spiraglio di un anno in più se il Psg va in Champions. L’ex rossonero tratta il rinnovo da mesi e comincia a spazientirsi. Nel 2012, sembrava altrettanto impossibile vederlo arrivare in Francia, con Ibrahimovic. Leo invece trasformò l’ipotesi in realtà”, si legge ancora sulla Rosea.

FcInter1908.it è il sito di notizie sull'Inter. Collegati per rimanere informato sul mondo neroazzurro. Clicca per visitare fcinter1908.it