Non ha voluto lasciare i tifosi dell’Inter senza una parola. E così Samuel Eto’o ha deciso di salutare tutti con una lettera, pubblicata sul suo sito. 

“Mi sembrano giusti e doverosi alcuni ringraziamenti a persone che mi hanno dato molto in questi due anni fantastici che ho trascorso nell’Inter. Vorrei, innanzitutto, rivolgere un sentito ringraziamento ed il mio saluto più cordiale al Presidente Massimo Moratti, ed alla sua famiglia per tutto quanto ha fatto e per la disponibilità dimostrata nei miei confronti e dei miei cari.Rimarrò sempre legato a Moratti per la stima e l’affetto che mi ha dimostrato in questi splendidi anni. Per poi passare a tutti i compagni di squadra, consapevole che – senza il loro incoraggiamento ed aiuto in campo – l’Inter non sarebbe riuscita ad ottenere numerose ed importanti vittorie sia a livello nazionale che internazionale. Un particolarissimo saluto – anche – a tutti i calciatori italiani e stranieri che mi hanno permesso di essere migliore di partita in partita. Un sentito ringraziamento anche agli allenatori dell’Inter di questi anni e, soprattutto, a Mister Josè Mourinho che mi ha voluto fortemente, per l’opportunità che mi ha dato portandomi a Milano. Un caro saluto anche a Marco Branca, Direttore dell’Area Tecnica, al Direttore Sportivo, Piero Ausilio, al Team Manager, Andrea Butti, e a tutto il personale di F.C. Internazionale e del centro sportivo Angelo Moratti di Appiano Gentile: medici e fisioterapisti, accompagnatori, cuochi e camerieri, magazzinieri e giardinieri e a tutti le persone di Inter Channel.Non dimenticherò mai l’affetto dei tifosi interisti (Mauro il più grande di tutti) che mi hanno fatto sentire uno di loro e che mi hanno sempre sostenuto ed aiutato. Così come a tutti i giornalisti che ho avuto il piacere di conoscere.Sento, altresì, il dovere di ringraziare la mia ‘mama italiana’ – Ciacia Guzzetti – per il suo aiuto ed il mio Super Manager – Claudio Vigorelli – per l’impegno e la professionalità che ha dimostrato.Grazie ad un interista doc mi sono sentito ‘italiano’: Marco Materazzi. Grazie fratellone mio. Sperando di non aver dimenticato nessuno, ancora grazie a Voi tutti”.

 
Samuel Eto’o sta per decollare verso il campionato russo, dopo due anni ricchi di soddisfazioni, in nerazzurro, lo salutiamo.
Eto’o è quindi un giocatore dell’Anzhi e, dopo le visite mediche sostenute ieri a Roma, è pronto a partire. 
Tutto ok dal punto di vista fisico. Ma questo si sapeva, perché è in perfette condizioni di forma.
La cifra che l’Anzhi verserà all’Inter per l’attaccante è di 27 milioni di euro compresi i bonus.
A Eto’o andranno oltre 20 milioni di euro l’anno per 4 anni.
Il camerunense diventa così il calciatore più pagato al mondo e oggi parte per la Russia.
Insomma tutto ciò è tutto molto chiaro, i giornali tutti ne hanno parlato, hanno raccontato con tanto furore di questo campione che parte che promette di tornare ma che già tutto sappiamo e mai lo farà.
Anche noi, campione, ti ringraziamo per quanto hai fatto, un gioco che sempre ci ha donato emozioni, ci fatto gioire e pohce volte soffrire.
 
Per un camerunense che parte, un uruguaiano che arriva. L’Inter è a un passo per chiudere con il 32enne Forlan, capitano dell’Uruguay e giocatore di spicco, finora, dell’Atletico Madrid, che non a caso non l’ha convocato per l’Europa League. 
Ieri il d.t. dell’Inter Marco Branca ha raggiunto – secondo la Gazzetta dello sport – un accordo di massima con l’Atletico Madrid per 5 milioni.
E tra oggi e domani conta di chiudere anche con il rappresentante dell’attaccante, Daniel Bolotnicoff.
Il trentaduenne di Montevideo ha un biennale da 4,5 milioni netti all’anno sino al 2013 con il club spagnolo. E la società nerazzurra intende proporgli un biennale con una base fissa più bassa, ma con dei bonus adeguati.
Insomma non è ancora fatta perché resta una sostanziale differenza. L’Inter parte da 3 milioni a salire, per arrivare a 4,5 con i bonus.
Ma il procuratore del giocatore la ritiene troppo bassa e fa notare che l’uruguaiano ha proposte anche dall’Inter ha anche le proposte dello Zenit e del Psg.
Forlan è sempre piaciuto molto a Massimo Moratti. Più dubbi ha, invece, l’allenatore Gasperini, che avrebbe preferito un giocatore abile a giocare sulle fasce, come il napolteano Lavezzi, che però ha una clausola di rescissioni di 31 milioni di euro.
Troppi, per le intenzioni di spesa di Moratti, che con la vendita di Eto’o porta a casa un bel gruzzolo (quasi 100 milioni di euro, tra soldi risparmiati in stipendi e quelli in arrivo dall’Anzhi) speriamo che l’investimento sai allora davvero quello giusto!!!
Interfans.org è la community dei tifosi dell'Inter. Ogni giorno centinaia di neroazzurri si incontrato sul nostro forum e si informano sulle notizie neroazzurre