Intervistato a fine gara il portiere dell’Inter, Samir Handanovic. Questo il commento rilasciato a Sky: “La parata più complicata? La seconda, quando ho dovuto aggredire. Non è facile in quelle occasioni, quando non hai nulla da perdere e ti butti in avanti. Su queste situazioni ci alleniamo tanto, sono contento di avercela fatta. Via la paura? Il risultato serviva a tutti i costi, oggi contava vincere. Non era importante giocare bene, abbiamo sofferto e non abbiamo giocato bene, bisogna dirlo, ma certe cose sono più importanti. La vittoria ci dà morale adesso per far bene.

Cosa serve per trovare continuità? C’è che nel campionato italiano tutte le squadre sono preparate e con noi trovano motivazioni, pensano prima a non subire e poi a farci male in contropiede. Bisogna essere concreti in campo, non dobbiamo solo attaccare e pensare a giocare bene. Serve la concretezza a volte. Troppo indecisi in difesa? Quando si perde palla non si fa fallo e si subisce la ripartenza, bisogna fare più falli tattici nella metà campo avversaria. Felice per la reazione? Altre volte siamo sembrati superficiali, oggi non abbiamo giocato bene ma siamo stati concreti e cattivi, come serve a noi”.

LE PAGELLE DI INTER-SOUTHAMPTON: LEGGILE QUI

LA CONFERENZA STAMPA DI DE BOER: LEGGILA QUI

FcInter1908.it è il sito di notizie sull'Inter. Collegati per rimanere informato sul mondo neroazzurro. Clicca per visitare fcinter1908.it