Sembrava fatta per Vidal, sembrava lui il prescelto. Adesso sembra invece che sia andato tutto in fumo. Perché? Si sta parlando di Modric, di un vero e proprio sogno più che di una possibile realtà ma si sa… l’unico momento in cui ci si può illudere e sognare è proprio durante il calciomercato.

Certo, la volontà del giocatore oggi conta, soprattutto se sei uno del calibro di Modric. E se sei tu a voler venire all’Inter ecco che quel sogno proibito inizia a prendere una piega diversa.

Ma quanto costerebbe Modric all’Inter? Non parliamo delle cifre di Ronaldo alla Juve ma si tratta comunque di somme considerevoli. Dalle ultime indiscrezioni il costo dell’operazione, solo per il cartellino, si aggirerebbe intorno ai 40 milioni di euro: 15 milioni per il prestito oneroso e 25 per il diritto di riscatto. Cifra che non lo farebbe diventare il calciatore più costoso della storia della Benamata, ma poco ci manca.

La classifica degli acquisti più costosi della storia dell’Inter

Lautaro Martinez

Lautaro Martinez all’Inter è stato un affare da 25 milioni di euro. Forse perché già scottati dall’affare Gabigol, l’attaccante argentino è stato presentato in modo sobrio come tutti gli altri, senza feste, proclami né termini di paragone. Su di lui l’Inter ha già fissato una clausola da 110 milioni a testimoniare la fiducia in questo giovanissimo talento che sembra essere già pronto a farsi valere e a dire la sua. Ma nulla di più, sarà il campo a dare ragione o torto a questa scelta. Per adesso entra nella top ten degli acquisti più importanti di sempre.

Francesco Toldo

Tra gli acquisti più importanti della storia dell’Inter c’è Francesco Toldo, uno dei più riusciti. Un investimento importante, il portiere più pagato nella storia nerazzurra, con 55 miliardi di vecchie lire (oggi 25,5 milioni di euro) per strappare il portiere azzurro alla Fiorentina. E Francesco Toldo non tradirà nessuna aspettativa, collezionando 147 presenze con la maglia dell’Inter e vincendo tutto ciò che era possibile mettere in bacheca. Soprattutto quel Triplete a cui contribuisce nel 2010, da vice Julio Cesar.

Ronaldo

Paradossale, ma Ronaldo il fenomeno (quello vero!) non è stato l’acquisto più costoso della storia dell’Inter. Anzi, in confronto ad alcuni per lui sono stati solo spiccioli. Di sicuro se oggi dovessimo fare il prezzo di quel giocatore fantastico che era Ronaldo nei primi anni in maglia nerazzurra non parleremmo di certe cifre. Massimo Moratti per portarlo a Milano nel 1997 pagò al Barcellona quelli che oggi sarebbero “solo” 26 milioni di euro. Ma tanto bastò per far iniziare la storia fantastica che è stata quella di Ronaldo in maglia nerazzurra, nonostante i gravi infortuni, prima del suo tradimento. Di lui si ricorderanno sempre le sue giocate imprevedibili, lo scatto fulminante, i lampi del fuoriclasse puro; la coppa Uefa portata a casa nella finale contro la Lazio, le sue lacrime per lo scudetto perso all’ultima giornata e quel contatto in area con gli odiati nemici di sempre…

VUOI DIRE LA TUA SULL’INTER? ISCRIVITI SUL FORUM

Milan Skriniar

Per un bel po’ di tempo non si è capito quanto effettivamente è stata la cifra pagata dall’Inter alla Samp per acquistare Milan Skriniar. Bene, ve lo diciamo adesso una volta per tutte: 27 milioni totali, contando i 5 milioni cash più il cartellino di Caprari e i 7 milioni di bonus. Una cifra che al suo arrivo sembrava sproposita, dopotutto era un difensore che militava da poco più di un anno in una squadra di metà classifica e che non aveva mai dato modo di far parlare di sé. Ma alla fine, viste le qualità del ragazzo, l’Inter ha avuto ragione: anche le big europee hanno messo gli occhi sul giovane muro nerazzurro.

Gabigol

Quello di Gabigol sarà un acquisto che rimarrà sempre nella storia interista, anche se un giorno dovesse essere uscire da questa particolare classifica. I nerazzurri hanno investito per lui 29,5 milioni di euro, per quello che era considerato come un giovane dal grande talento pronto ad esplodere. La sua presentazione alla stampa è stata in grande stile tanto illudere il popolo nerazzurro. Alla fine per lui solo 9 presenze e un gol (e che gol!). Oggi è un oggetto misterioso in cerca di una sistemazione definitiva. Forse non ha avuto le sue occasioni, forse non le ha sapute sfruttare. Forse, più semplicemente, è stato solo un abbaglio. Di sicuro c’è il prezzo del suo cartellino… che non è roba da poco.

Geoffrey Kondogbia

Altro colpo grosso è stato l’acquisto di Kondogbia. Per lui l’Inter ha investito 31 milioni di euro più 3 di bonus, con la convinzione di aver vinto il derby di mercato con i cugini rossoneri per aver portato a casa uno dei migliori centrocampisti in circolazione. Altra effimera illusione perché il francese in maglia nerazzurra non è mai riuscito a far valere il peso del suo cartellino. L’unica, magra, magra consolazione è di essere riusciti a piazzare senza minusvalenze, anzi, un giocatore che non aveva nessuna intenzione di restare a Milano.

Hernan Crespo

Chi ricorda l’arrivo in nerazzurro di Hernan Crespo? Ronaldo era appena scappato a Madrid e l’Inter aveva bisogno di un gran colpo per sostituirlo. Moratti decide per la seconda volta di aprire il portafoglio e mettere sul piatto della Lazio 36 milioni di euro per acquistare l’attaccante argentino. Buon avvio prima di essere bloccato da un infortunio muscolare che lo tiene lontano dal campo per gran parte della stagione, prima di passare al Chelsea.

Nainggolan

Nainggolan è il primo vero regalo di Suning a mister Spalletti. La sua quotazione complessiva è stata di 38 milioni di euro, 24 cash più i cartellini di Santon e del baby Zaniolo. Un regalo vero e proprio considerati l’età e i vizietti del giocatore belga che però nel corso degli anni sotto la guida tecnica di Lucianone ha dimostrato di essere uno dei migliori centrocampisti del campionato italiano e non solo… Il gioco varrà la candela? Vedremo.

Joao Mario

È stata lunga, anzi lunghissima, la trattativa per portarlo a Milano. A tratti irritante visto il tira e molla con lo Sporting Lisbona ma alla fine l’Inter è riuscita a portare a casa quello che sembrava essere l’uomo della provvidenza: Joao Mario. Sembrava… perché oggi i 40 milioni più 5 di bonus per il campione d’Europa non si è rivelato un buon investimento. Il secondo acquisto più costoso della storia dell’Inter, uno dei bidoni più clamorosi per qualità/prezzo. La sua permanenza in maglia nerazzurra è stata caratterizzata da alti e bassi: dopo un illusorio buon inizio è iniziata l’eclissi totale che lo ha portato lontano da Milano. Oggi è alla corte di Spalletti, con la valigia pronta.

Christian Vieri

L’acquisto più costoso della storia dell’Inter? Questa speciale classifica, ad oggi, la vince Bobo Vieri.
Era l’estate del 1999 quando il patron Massimo Moratti sborsò 90 miliardi delle vecchie lire (in euro 46 milioni) per regalare il bomber biancoceleste al neo allenatore Marcello Lippi. In maglia nerazzurra rimane fino al 2005, prima di passare ai cugini rossoneri a parametro zero. Per lui 144 presenze e 103 gol che hanno contribuito a portare nella bacheca interista solo una coppa Italia.

Interfans.org è la community dei tifosi dell'Inter. Ogni giorno centinaia di neroazzurri si incontrato sul nostro forum e si informano sulle notizie neroazzurre