In attesa di sistemare del tutto il suo piccolo dissapore con la Curva, Icardi, con i suoi agenti, è anche impegnato sull’altro fronte e cioè il rinnovo di contratto con l’Inter.
Il progetto è ben chiaro: ora Maurito guadagna poco meno di un milione di euro sino al 2018 e l’idea dell’Inter è quella di allungare la scadenza al 2019 con un aumento d’ingaggio che porti il bomber a guadagnare circa 1,5 milioni di euro. Attualmente però le parti sono lontane e, causa di tutto ciò, sarebbe quella dei diritti d’immagine: il club vorrebbe fare 50 e 50%, Maurito no.
Detto che anche il presidente Thohir si è congratulato con Icardi dopo la doppietta contro il Palermo, secondo la Gazzetta dello Sport, lo scenario più probabile è che a fine anno si potrebbe arrivare al divorzio, anche considerato il fatto che domenica sera al Meazza c’erano osservatori di United, Chelsea, City e Liverpool. Chiaro, l’eventuale base d’asta dell’Inter è di 35 milioni di euro. Sullo sfondo, poi, compare ciclicamente un bomber che da mesi è avvicinato ai nerazzurri per l’anno che verrà, André Pierre Gignac (Olympique Marsiglia), in svincolo nel luglio 2015: non è detto che il francese non rinnovi con l’OM, ma anche in Francia danno l’Inter in piena pole .

 

FcInter1908.it è il sito di notizie sull'Inter. Collegati per rimanere informato sul mondo neroazzurro. Clicca per visitare fcinter1908.it