Il quotidiano La Repubblica nell’edizione odierna analizza il possibile scenario che la presenza di Erick Thohir, in questi giorni a Milano, potrebbe avvenire in società: “Torna Mauro Icardi, torna persino Stevan Jovetic dopo un paio di mesi di latenza, e intanto novità asiatiche sarebbero sull’uscio. L’aria di primavera spinge dentro la Pinetina un profumo di cose nuove, e il tutto rinvigorisce i propositi di rimonta alla vigilia di InterTorino, prima delle otto tappe nerazzurre alla ricerca del terzo posto perduto, e chissà se riacciuffabile dopo l’inverno del loro scontento. «Ce la possiamo fare: se la Roma perde un paio di partite e noi le vinciamo quasi tutte, la cosa è possibile», osserva Roberto Mancini, mentre prepara uno schieramento assai offensivo, sulla falsariga di quello di Roma, per dare l’assalto al Toro di Ventura, cui mancano Glik e Immobile (in campo Maxi Lopez, per l’ennesima rivisitazione del duello al sole con Icardi). Alla partita assisterà Erick Thohir, qui da venerdì, ma intanto una trattativa per la cessione di quote del club è in corso, ed è la novità degli ultimi giorni. Nella sede dell’Inter in settimana si è lavorato per fornire documenti e contratti ai consulenti di un gruppo cinese, intenzionato a entrare in questa prima fase con una quota di minoranza. È dunque in corso la “due diligence”, un’analisi approfondita del patrimonio, delle entrate e dei costi di una società per arrivare a una quantificazione del prezzo.

All’operazione ha lavorato la banca d’affari Goldman Sachs, ma è probabile che alla ricerca dell’azionista abbiano contribuito sia Massimo Moratti, socio dell’Inter con il 30% del capitale, sia Marco Tronchetti Provera, che con la sua Pirelli (la cui maggioranza intanto è passata ai cinesi di ChemChina) ha appena dato ossigeno al club rinnovando una sponsorizzazione da 11,5 milioni all’anno (più bonus) fino al 2021. Chi li frequenta, descrive i due imprenditori come molto preoccupati, per la situazione finanziaria e per quella sportiva. Senza una qualificazione in Champions i conti, che dovrebbero chiudere il bilancio al 30 giugno con un altro pesante passivo dopo il -140 di un anno fa, sono destinati ad aggravarsi, mentre dall’ultima stagione della gestione Moratti i debiti sono quasi triplicati. Moratti sarebbe stato anche pronto a intervenire in caso di mancata ricapitalizzazione di Thohir, ma il sacrificio verrebbe evitato grazie all’ingresso del nuovo partner. Che è cinese, e si sta guardando intorno. Se sono peonie, fioriranno”.

(Fonte: Luca Pagni, Andrea Sorrentino, La Repubblica 03/04/16)

FcInter1908.it è il sito di notizie sull'Inter. Collegati per rimanere informato sul mondo neroazzurro. Clicca per visitare fcinter1908.it