Prima sconfitta estiva per l’Inter di Gian Piero Gasperini. In versione ‘turnazione‘ pre-Pechino, i nerazzurri sbattono contro il Manchester City quasi al massimo della formazione-tipo. Il risultato (2-0) non racconta che i gol della squadra inglese sono arrivati a cavallo dell’intervallo, a pochi secondi dalla fine del primo tempo (Balotelli) e 33 secondi dopo l’inizio del secondo (Dzeko).

Fa solo numero il tris al minuto 48 della ripresa di Adam Johnson che regala alla squadra di Roberto Mancini la “Dublin Super Cup“. Il vantaggio del City su palla inattiva (corner) e il raddoppio su palla persa davanti alla linea difensiva: la casualità ci ha messo lo zampino nelle reti decisive. I nerazzurri – più stanchi degli avversari dopo la battaglia col Celtic – ci hanno comunque provato sempre e hanno riproposto un tonico Julio Cesar, autore – come Castellazzi ieri – di una bella prova.

Gian Piero Gasperini incassa la prima sconfitta estiva con l’intelligenza di chi vede oltre il bicchiere mezzo vuoto. “Non bisogna dimenticare – ricorda – che il City ha proposto quasi la formazione al completo, che ieri ha affrontato un avversario molto debole, mentre noi abbiamo vinto una vera battaglia con il Celtic”. E ancora: “Avevamo in campo tanti giovani, per loro è stata un’esperienza importante, che servirà in futuro. Non abbiamo perso altri calciatori per infortunio e, comunque, quelli traumatici che abbiamo avuto, ovvero Viviano e Nagatomo, possono capitare nell’arco di una preparazione. Guai muscolari non ce ne sono stati e questo è significativo”.

 

Interfans.org è la community dei tifosi dell'Inter. Ogni giorno centinaia di neroazzurri si incontrato sul nostro forum e si informano sulle notizie neroazzurre