Il Marsiglia ci ha provato in tutti modi e alla fine ce l’ha fatta. E’ andata a vincere al Westfalen Stadion dopo aver sprecato tantissimo nel girone. Partito malissimo in campionato con 1 vittoria in 5 partite di Ligue 1, Deschamps è tornato all’antico, a quel suo Monaco che lo portò poi alla promozione con la Juve in Serie B. Modulo offensivo per sfruttare Gignac e Remy e transizione più dinamica per portare un gioco ricco più che di talento, di velocità e fisico. Temibili gli esterni d’attacco Valbuena e Ayew: tutti in gol nel match spareggio col Borussia. In porta c’è Mandanda, qualche errore di troppo ma tutto sommato un ottimo portiere. In mezzo tanta sostanza con la corsa di Diarra e Mbia e l’estro di Lucho Gonzalez. Ma la mente della squadra è in panchina, e si chiama Didier Deschamps.