Caro Mauro,

ti scrivo queste parole perché sono innamorato dell’Inter e della maglia nerazzurra che tante volte hai indossato nella tua carriera di calciatore.
Ho deciso di scriverti perché ti voglio bene come ad un amico caro, uno di quelli che, quando c’è un problema, ti si fa vicino per dirti “tranquillo, rilassati, tutto si risolverà”.
A noi innamorati dell’Inter tu tante volte hai sussurrato queste parole nelle orecchie, con i tuoi gol, facendoci vincere tante partite, restituendoci la gioia di vedere i nostri colori protagonisti in Champions dopo tanti, troppi, anni.

Tutti noi ci siamo augurati di ritornare a vincere qualcosa di importante insieme a te, che sei stato nostro idolo e nostro capitano. Abbiamo pensato che oltre a noi, tifosi innamorati, questi successi li meritassi anche te, per l’amore che non avevi mai nascosto, con i gesti e con le parole, per i colori più belli del mondo: quelli dell’Inter, la nostra Inter.
Pensa, caro Mauro, che tutti i giovani tifosi dell’Inter, i nostri figli, come i tuoi del resto, quando comprano la loro prima maglietta nerazzurra la vogliono col numero 9 e il nome “Icardi” cucito sulla schiena.

PARTECIPA AL FORUM, CENTINAIA DI TIFOSI DELL’INTER TI ASPETTANO

Io, ora, non so cosa sia successo davvero in questi giorni, non so quanta farina del tuo sacco ci sia in tutte le cose che stanno succedendo, ma, caro Mauro, volevo farti sapere che i nostri occhi innamorati adesso sono tristi.
Credo tu sappia cosa sia l’amore. Sei padre, marito… l’amore non è un sentimento che si può costruire a tavolino: o c’è o non c’è. Noi amiamo l’Inter, l’abbiamo sempre amata, nelle vittorie splendide e pulite che abbiamo ottenuto nella nostra gloriosa storia, e l’abbiamo amata anche nei periodi più bui, nelle sconfitte più cocenti, più o meno meritate. Sempre innamorati, sempre a testa alta, perché l’Inter è la squadra migliore del mondo.
Mauro, l’amore non si racconta, lo si vive, e per lui si fanno pazzie.
Quello che ti chiediamo è di fare questa pazzia d’amore per noi, che siamo l’Inter.
Vola sopra tutte le incomprensioni e facci vedere che vuoi essere solo nerazzurro. Come fare lo puoi sapere solo tu. Noi ricambieremo ogni più piccola particella di questa pazzia con tutta la nostra passione.

Ma…

Perché c’è un “ma”.

L’amore, Mauro, non è un obbligo. L’amore è un piacere reciproco
Se il tuo sentimento non è più questo, non fare che tutto quello che c’è stato di bello diventi uno schifo.
Se non te la senti più, se hai altre idee, altri affetti… vai via, lontano da qui e non tornare mai più.
Siamo pronti ad accoglierti di nuovo e ad amarti, ma saremo pronti anche a dimenticarti per sempre, seppure col cuore spezzato.
Tutto passa, caro Mauro. Resta sempre e solo l’Inter.

E noi l’amiamo. Davvero.

Caro Mauro, ti scrivo

Pubblicato da Interfans.org su Sabato 16 febbraio 2019

Impiegato tecnico di professione, cantante e chitarrista rock per passione. Amo stare con i miei figli, leggere, scrivere, fotografare e fare qualsiasi cosa possa dare sfogo alla creatività. Nel cuore porto da sempre i colori nerazzurri: per me c'è solo l'Inter!