Frank de Boer è atteso in conferenza stampa, oggi alle 13. Il tema sarà Inter-Torino, ma inutile dirlo, si parlerà soprattutto della sua panchina: “Frank De Boer entrerà dalla solita porta, con il solito sguardo accoglierà i giornalisti presenti prima di sedersi sulla solita sedia. Ma solo apparentemente non ci sarà nulla di nuovo nella conferenza stampa della vigilia del match contro il Torino (alle 13). Con ogni probabilità e come sempre de Boer sarà solo, diventando stavolta metafora autentica dell’Inter, di questa Inter. Chissà se Frank stupirà con frasi ad effetto, in uno slancio di orgoglio,o se rimarrà fedele al copione delle banalità, come se nulla fosse successo, come se nulla succederà. Altro non potrà fare, perché in fondo è un allenatore «a tempo», ancora tale almeno fino a domani per via di una non-decisione della società.”

Un tecnico abbandonato – De Boer rimane dov’è: non è un tecnico boicottato, piuttosto abbandonato.E la sua lentezza nel comprendere un calcio diverso è l’alibi perfetto per giocatori irresponsabili: ma in questi casi non è mai la moltitudine a pagare. Rimane che nessun allenatore «a tempo » ha mai sabotato un destino segnato. E concedere un giorno in più, una partita in più ad un tecnico senza ulteriore sostegno, nel calcio, vuol dire soltanto attendere la prossima sconfitta.

(Libero)

----
FcInter1908.it è il sito di notizie sull'Inter. Collegati per rimanere informato sul mondo neroazzurro. Clicca per visitare fcinter1908.it