Nuova vita per Assane Gnoukouri. Il centrocampista ivoriano ha riscoperto il piacere del campo da protagonista. Dopo averlo lanciato, Roberto Mancini aveva di fatto ‘abbandonato’ il progetto relativo al giovane mediano. L’anno scorso, dati Fcinterdata, Gnoukouri ha giocato appena due partite in Serie A, per un totale di 56 minuti, con la bellezza di 34 panchine.

Quest’anno, con De Boer in panchina, Gnoukouri ha già messo insieme più minuti (78), con due partite disputate e 4 in panchina. Ma, ciò che più conta, Gnoukouri sembra stia scalando le gerarchie del centrocampo. Superato, ormai da tempo, Felipe Melo, l’ivoriano ha messo la freccia anche su Geoffrey Kondogbia e, in attesa del rientro del figliol prodigo Brozovic, sembra lui la prima scelta come vice Joao Mario accanto a Medel.

Una propensione, quella di De Boer verso i giovani da lanciare in pianta stabile, che può favorire Gnoukouri, che ha avuto più volte l’occasione di andare via in prestito, prima all’Atalanta e poi al Bologna, ma che è sempre rimasto a Milano in naftalina. Ora, per lui, è il momento di scrollarsi di dosso la polvere, pronto a sfruttare un’altra chance, magari già a Praga giovedì.

----
FcInter1908.it è il sito di notizie sull'Inter. Collegati per rimanere informato sul mondo neroazzurro. Clicca per visitare fcinter1908.it