Siamo a meno di una settimana dalla Supercoppa, e questa Inter vista finalmente con squadre di rango, mi lascia qualche dubbio che voglio condividere.

IL MODULO: Non più di 15 giorni fa commentavo positivamente l’intesa che si è instaurata tra Gasperini ed il gruppo ed in particolare con Wesley Sneijder, chiamato a ricoprire il ruolo che già all’Aijax aveva sperimentato ma che per lui pare completamente nuovo dopo anni da trequartista o seconda punta. Putroppo in queste prime uscite mi sembra di aver notato una diretta conseguenza del suo impiego, ripetuta in più occasioni. La difesa a 3, con un giocatore come Snejider nei 2 di centrocampo si sposa male. Vi faccio un rapido esempio, con il Celtic, la contemporanea presenza di Motta e Stankovic, garantiva una prima copertura alla retroguardia, una volta entrato l’olandese seppure con l’uomo in meno , ma anche con il City, questa copertura è saltata.
Da una parte le scusanti non mancano, la stanchezza dei giocatori costretti a scendere in campo per due partite consecutive durante la preparazione era lampante, dall’altra non può essere un caso questa sofferenza.
Il modulo con 3 difensori e 3 attaccanti necessita di due giocatori che abbiano doti di interdizione e tanto tanto fiato, perchè si trovano sempre nella condizione di pressare e dover  rilanciare, questi al momento potrebbero essere Cambiasso e Stankovic, mentre l’olandese lo vedo molto meno adatto, spero di sbagliarmi…

I NUOVI: Alvarez e Castaignos. Dei due quello che mi ha sorpreso maggiormente è stata la punta olandese. Mentre per Alvarez si sono sprecati giudizi pieni di miele per il suo sinistro e la capacità di aperture deliziose oltre che per la facilità di calciare in porta, pochi si sono soffermati sul talentino 19enne. Il gol realizzato col Celtic in particolare con quella proposizione in velocità e il destro chirurgico sul primo palo ma anche tante altre iniziative fanno vedere ottime potenzialità nel ragazzo che non ha risentito di problemi di ambientamento ma anzi si dimostra abile ed arruolabile sin da sabato, come esterno offensivo o come prima punta all’occorrenza.

Per Alvarez invece il giudizio rimane sospeso, i colpi ci sono, ma da uno con quella tecnica mi aspettavo sinceramente più incisività, tende a sparire e il ricordo del fenomeno Coutinho mi mette i brividi..credo sia di un’altra pasta ma vorrei lo dimostrasse subito.

IL MERCATO: Si comincia a delineare uno scenario finalmente. Che qualcuno parta è quasi sicuro, e proprio l’olandese numero 10 pare l’indiziato più probabile, infatti le sue dichiarazioni possibiliste nel post partita di Dublino ne sono una conferma.

Più difficile privarsi di Maicon, alla luce anche dei due mesi di stop per Nagatomo, la presenza di Jonathan non basta a farci credere che la società si privi di lui. Di sicuro ci saranno acquisti in mediana, acquisti di peso per cui al momento non ci sono nomi da spendere se non quello quasi sicuro di Casemiro. Attendendo però che gli faccia spazio qualcuno tra Mariga e Muntari, assolutamente negativi in queste prime uscite,  serve qualche giocatore di valore già assodato, non si può puntare su un altro ragazzo seppure di indubbie qualità in un ruolo così delicato.
In tanti mi chiedono poi di Eto’o e Tevez. Personalmente non credo nemmeno lontanamente che il camerunese si muoverà, per Tevez invece è possibile un prestito oneroso, sempre che il monte ingaggi si alleggerisca del big di cui dicevamo sopra.

LA SUPERCOPPA: Se non fosse un derby si potrebbe affrontare a cuor leggero, ma così non sarà. Non sono pessimista ma vi confesso che qualche timore di soffrire il nuovo modulo contro un gruppo ben assortito e collaudato ce l’ho. Il tecnico ha scelto di far riposare i reduci della coppa America ed allaa luce degli infortuni del girone d’andata scorso non si può dargli torto, quindi si giocherà il primo trofeo con molte assenze di peso assoluto.

Credo che Gasperini abbia la capacità di fare bene, quindi mi aspetto un Inter che vada sul sicuro, magari col 3-4-3 ma senza Wesley, con due interditori e due esterni di centrocampo, e che affidi l’attacco a Castaignos o Pandev, Pazzini ed Eto’o.

Interfans.org è la community dei tifosi dell'Inter. Ogni giorno centinaia di neroazzurri si incontrato sul nostro forum e si informano sulle notizie neroazzurre