Roberto Mancini, il nuovo allenatore dell’Inter, ha parlato in esclusiva ai microfoni della Gazzetta dello Sport. Tema principale? Ovvio il mercato:Bisogna fare mercato anche con il fairplay finanziario? Per quel che potrà fare, la società mi ha dato pienissima disponibilità: un bel sentire. 2 o 3 acquisti? Due o tre andrebbero bene .

Cerci in pole? Giocatore forte e importante, e mi pare di aver capito (ride, ndr) che voglia tornare in Italia. Ci vuole un colpo di fortuna… Ne serve un altro di esterno? L’esterno d’attacco è un obiettivo, poi vediamo come si evolverà il mercato di gennaio. Dobbiamo seguire chi non gioca, chi non è motivato ed è infelice dove si trova. Cerci ha difficoltà a Madrid, non gioca, ma forse se l’Atletico l’ha preso è perché ha un progetto anche attorno a lui. Possibilità? Ci siamo dietro da tempo. Diciamo alte, ma lo diciamo piano. Lavezzi? Nel calcio può succedere di tutto. Lui è un big, conosce la serie A ma è pur sempre del Psg. Obiettivo per giugno? Chissa (ridendo).

L’egiziano Salah? Giovane molto interessante. Perisic? Sì. Buon giocatore, profilo giusto: poi nemmeno lui è facile da prendere. Lucas Leiva e Capoue? Il brasiliano è sempre un big, la sua esperienza ci sarebbe utile. Ma è sempre del Liverpool, vediamo… I club non mollano facilmente.

Cessioni importanti? può essere che avvenga. Con una cessione, magari, puoi acquistare un giocatore per porre le basi per il futuro"

FcInter1908.it è il sito di notizie sull'Inter. Collegati per rimanere informato sul mondo neroazzurro. Clicca per visitare fcinter1908.it